Brandizzato

Discussion in 'Solo Italiano' started by stella_maris_74, Apr 2, 2007.

  1. stella_maris_74

    stella_maris_74 Mod About Chocolate

    Rome
    Italian - Italy
    Ciao ragazzi,
    qualcuno mi sa suggerire delle alternative al termine "brandizzato" (nel senso di "caratterizzato da una marca/logo specifica", come quei cellulari venduti già con il logo dell'operatore stampigliato sopra).

    Prima di risolvermi ad usare questo aggettivo che trovo quasi brutto quanto "skillato":eek:, vorrei vedere se ce n'è uno tutto italiano che adesso però non mi sovviene per niente!

    Il contesto della frase che sto trattando è di marketing/comunicazione:

    Si tratta di un elenco a punti in una presentazione PowerPoint quindi la frase è tutta lì.

    Grazie in anticipo per l'aiuto,

    ciao :)

    dani
     
  2. rocamadour

    rocamadour Senior Member

    Milano
    Italian
    Ciao dani!:)
    Sono venuta a conoscenza piuttosto recentemente dell'esistenza del termine "brandizzato" (da mio figlio quattordicenne:eek::eek:) e mi chiedevo proprio come si potesse tradurre in italiano senza le solite perifrasi... Ma finora devo ammettere che non sono riuscita a trovare niente di sintetico e accettabile... :(
     
  3. MünchnerFax

    MünchnerFax Senior Member

    Germany
    Italian, Italy
    Tutto, ma "brandizzato" no, per favore. :( (Non c'è la faccina "zuccate sul muro"?)

    Ho pensato a personalizzato, ma non so quanto vada bene nel caso di società (personalizzato con il logo dell'azienda? Personalizzato per l'azienda? :confused: ).
     
  4. stella_maris_74

    stella_maris_74 Mod About Chocolate

    Rome
    Italian - Italy
    Ciao, Muenchner e Rocamadour,
    grazie per aver risposto al mio appello :)
    Il problema è che brandizzato/brandizzare ha un suo significato preciso nel lessico del marketing, più ampio della semplice apposizione di un logo... In alcuni casi significa anche portare il valore aggiunto dato dalla notorietà della marca, nel caso dei telefonini includere un software proprietario, in alcuni altri casi significa non solo apporre il logo ma anche ad esempio utilizzare i colori caratteristici di quella marca (ad esempio,l'immagine di Babbo Natale così come la conosciamo dalla pubblicità è stata -ehm- brandizzata da Coca Cola e, anche se non ne porta il logo stampigliato sul pancione, è dominata dal caratteristico "rosso" di questo marchio).
    Insomma, è una roba complessa.
    Personalizzato ci va vicino ma non centra il bersaglio in pieno, e io continuo ad avere la sensazione di avere la parola giusta che mi scorrazza sulla punta della lingua senza decidersi a venir fuori! :)

    Dobbiamo arrenderci all'inglesismo, che ne dite?

    dani
     
  5. rocamadour

    rocamadour Senior Member

    Milano
    Italian
    In effetti il problema sta proprio nel fatto che quello che tu hai perfettamente spiegato in quattro o cinque righe l'inglese lo sintetizza in una sola parola. E da questo punto di vista la parola finisce per diventare molto accattivante... Con il rischio però di "sconfinare", per cui da un uso rigorosamente di settore (questo caso il marketing), che potrebbe anche essere accettabile:tick:, finiamo per ritrovarcela riproposta in tutte le salse, e spesso fuori luogo, non appena viene nominata dal primo citrullo di passaggio in televisione...:mad:.

    Quindi io sarei per arrendersi, ma a un uso rigorosamente e rigidamente limitato al settore di origine.
     
  6. tie-break Senior Member

    Per me "personalizzato con il logo dell'azienda" va benissimo :) , lo preferisco di gran lunga a "brandizzato" che non avevo mai sentito (a primo acchito mi ha fatto pensare a qualcuno che si è fatto male ed è stato messo in branda :p )
     
  7. Sicanius

    Sicanius Senior Member

    UK/Sicily
    Italian
    No, perfavore!! non arrendiamoci agli anglicisimi!! bisogna combattere!;)
    Secondo me non ha senso cercare un significato 'completamente' equivalente in italiano. Sono sicuro che molti inglesi madre lingua non conoscono il significato esatto di questo termine quando è usato nel settore del marketing. E non capisco perché l'italiano non possa fare lo stesso, cioè prendere un termine dal lessico comune e conferirgli un sognificato particolare in un contesto specifico o tecnico...
    Non si crea mai nessuno neologismo (tranne forestierismi)!!:mad:

    Detto questo, mi rendo conto che stella_maris abbia bisogno di un suggerimento pratico, piuttosto che dell'isterismo di un povero studente all'estero (scusatemi!)... Ci provo:

    - dovrebbe essere caratterizzato/contrassegnato almeno con il logo
     
  8. _forumuser_

    _forumuser_ Senior Member

    New York City
    Italian
    ....dovrebbe recare/riportare almeno il marchio/logo dell'azienda.
    ....dovrebbe essere marchiato almeno con il logo dell'azienda
    ....dovrebbe essere griffato almeno con il marchio dell'azienda.
    ....dovrebbe essere personalizzato (come gia' suggerito, molto buono)

    Mi associo anch'io all'appello. Quelli che inventano questi termini hanno notoriamente un QI negativo. Non seguiamoli! :D
     
  9. Paulfromitaly

    Paulfromitaly MODerator

    Brescia (Italy)
    Italian
    Brava, ecco il punto:
    Soprattutto nell'ambito del marketing c'è un buon numero di collioni (meglio una L che un asterisco al posto della G :D ) che usano gli anglicismi, consapevolmente o meno, solo per dissimulare una presunta competenza in materia che alla fine non hanno!
    Non credo che esista un termine italiano perfettamente equivalente e personalmente, qualora l'anglicismo sia usato con competenza e coerenza, non sono assolutamente infastidito dalla cosa.
     
  10. MünchnerFax

    MünchnerFax Senior Member

    Germany
    Italian, Italy
    Ma io dico che non è nemmeno un anglicismo, bensì tout court una porcheria!

    Un altro paio di idee:
    cellulare adattato all'azienda
    cellulare con caratteristiche su misura

    Ecco la mia reazione a "brandizzato", la faccina che volevo:
     

    Attached Files:

  11. stella_maris_74

    stella_maris_74 Mod About Chocolate

    Rome
    Italian - Italy
    Ehm, amici,
    grazie a tutti dei suggerimenti e dell'interessante dibattito.
    In un contesto di marketing però -probabilmente perché è il marketing stesso ad essere "nato" in inglese con la creazione non tanto di termini quanto di concetti abbastanza peculiari, come ad esempio marketing :D- nessuna delle alternative proposte mi sembra funzionare senza avere l'aria un po' goffa della "traduzione per evitare a tutti i costi l'anglicismo".

    Un po' è anche perché l'ambiente stesso (del marketing e della pubblicità) è talmente abituato a questi anglicismi che spuntano ovunque da non poter evitare di ridacchiare davanti a un "redattore/scrittore di testi pubblicitari" (copywriter) o "sotto-la-linea" (below the line), "documento riassuntivo delle richieste del cliente e delle finalità della campagna" (brief) e via italianizzando fino ad arrendersi su cose tipo "brand" quando si combina in "brand awareness" e, ahinoi, il pur orrendo "brandizzare/brandizzato".

    Io mi sono arresa. Nel mio documento ho scritto proprio brandizzato, dovendo per una serie di ragioni evitare perifrasi.

    Mi date due minuti di vantaggio per trovare un riparo adeguato, prima di cominciare a lanciare i pomodori e le uova marce? :D

    Ciao a tutti, e grazie ancora!

    dani
     
  12. MünchnerFax

    MünchnerFax Senior Member

    Germany
    Italian, Italy
    Niente ortaggi, ma dovrai sentirti responsabile delle mie lesioni craniche. :D:D:D
     
  13. marcop_fr Junior Member

    Roma
    Italy, italian
    Ciao Stella!
    ho già pronto il mio cesto, contenente: pomodori, finocchi, carciofi... e quant'altro! :)
    Ti prego, ti imploro, evita "XXX" [non ho neppure il coraggio di scriverlo]! Ok, vuoi utilizzare la parola inglese... Non discuto di questo. Ma almeno, ti prego, ti imploro, NON ITALIANIZZARLA!
    :)
    marcop
     
  14. stella_maris_74

    stella_maris_74 Mod About Chocolate

    Rome
    Italian - Italy
    Mi dichiaro colpevole, Vostri Onori, di palese vilipendio alla Lingua Italiana con l'utilizzo del vituperato termine "brandizzato"!
    Ma solennemente giuro sul Devoto-Oli di limitarlo strettamente al suo settore di riferimento, usando le perifrasi suggerite per gli altri casi, e soprattutto, che Aldo Gabrielli in persona possa fulminarmi seduta stante se mai dovessi permettermi, in qualunque contesto, di usare "skillato"!

    Può bastare? Giuro, l'ho scritta in ginocchio sui ceci.

    Ciao :)

    dani
     
  15. _forumuser_

    _forumuser_ Senior Member

    New York City
    Italian
    Non riesco ad immaginare niente di piu' goffo di brandizzare il telefono. Se esistesse l'oltraggio alla lingua come esiste quello alla bandiera chi l'ha tirato fuori sarebbe in gabbia da un pezzo. :D :D
     
  16. stella_maris_74

    stella_maris_74 Mod About Chocolate

    Rome
    Italian - Italy
    Allora FU, inorridisci un tantinello in più: esiste anche "sbrandizzare", e cioè togliere la brandizzazione (software proprietario) al telefonino e ad altri dispositivi.
    Lo so, anche me viene la pelle d'oca pure sulle gengive :D a pensarci...

    dani
     
  17. Jana337

    Jana337 Senior Member

    čeština
    Noooooooooooooooooo!!! Condivido pienamente i sentimenti dei tuoi connazionali. Pleeeeeeeeeeeeeeeeeeeeugh! :eek:

    Perché non può essere "distribuito sotto il marchio x" oppure perché non vanno gli ottimi suggerimenti di _fu_ (soprattutto "marchiato" - molto conciso)? :)
     
  18. _forumuser_

    _forumuser_ Senior Member

    New York City
    Italian
    Perche' vuoi farci del male oggi? Non ce la facevi a tenerli per te questi gioiellini? :D
     
  19. Sicanius

    Sicanius Senior Member

    UK/Sicily
    Italian
    Mi piace questo giochetto: crea la parola più assurda! vediamo un po'...
    sbrandizzare già c'è! che ne dite di:
    - abbrandizzare
    - ribrandizzare
    - brandizzabile
    - imbrandizzabile
    - brandizzazione
    - brandizzabilità
    E poi c'è chi dice che l'italiano è una lingua povera e non più produttiva...
    :D:D:D
     
  20. MünchnerFax

    MünchnerFax Senior Member

    Germany
    Italian, Italy
    Ha pienamente ragione tie-break:
    Continuo ad immaginarmi un povero moribondo rifasciato di bende penzolanti che viene sballottato da una parte all'altra dell'ambulatorio! :D
     
  21. bubu7

    bubu7 Senior Member

    Roma (ITALIA)
    Italiano
    Proprio così, caro Sicanius. Vediamo anche il lato positivo.
    Il neologismo brandizzare è un indice della reattività dell'italiano al corpo estraneo brand.
    Invece di usare il corrispondente termine inglese (che non so neanche quale sia) l'italiano ha coniato una parola con terminazione italiana. E, a parte l'ironia della branda, perfettamente comprensibile nel contesto tecnico-specialistico nel quale è usata.
     
  22. _forumuser_

    _forumuser_ Senior Member

    New York City
    Italian
    Tutt'al piu' l'italiota. :D
     
  23. SunDraw

    SunDraw Senior Member

    Veneto (Italia)
    In italiano esistono:
    - bollare
    - (contras)segnare
    - garantire
    - marc(hi)are ("brand" = "marchio", bovini compresi...)
    che hanno assunto nel tempo effettivamente un significato maggiore che non di solo "siglare": un prodotto "marcato PremiataDitta" andrebbe inteso comprensivo dell'intero apporto, l'intervento, l'inserirsi, l'elaborazione, l'espressione... di quella Ditta, oltre che del "segno" lasciatovi.

    Ma ciò non è stato invero sufficiente a contrastare la specificità introdotta dall'anglicismo in questione.

    Che come tanti, in assenza a tutt'oggi d'un decente "ufficio traduzioni ed innovamento" per la nostra lingua, finirà per imporsi tranquillamente, come, che ne so, un ormai difficilmente eradicabile "filmare/filmato" e cento altri.

    Quindi, in assenza dell'intervento risolutore, capace di acchiappare la ...punta della lingua di stella_maris_74, buona volontà e fantasia:

    Evento:
    - (contras)segnato
    - contraddistinto
    - firmato
    - marcato

    Oggetto:
    - marc(hi)ato
    - (Ri)elaborato
    - nella versione
    - realizzato (per)

    ecc.

    Per non dire che per "il solo logo" (logo: altro neologismo, quello che da noi era "stemma" e "simbolo"), oggi ahimé si usa normalmente:
    - griffato
    che vorrebbe però sottintesa una "grande" marca (non solo "brand", ma "griffe"), così da noi lo si traduce con "firmato".

    Ma, ripeto, per me siamo in una splendida situazione di rapida evoluzione, ed ogni contributo valido potrà essere determinante.
     
  24. Paulfromitaly

    Paulfromitaly MODerator

    Brescia (Italy)
    Italian
    La cosa sorprendente è che il Vaticano si prende la briga di aggiornare il latino aggiungendo delle improbabili traduzioni di termini moderni, mentre per l'italiano nessuno lo fa.
    Comunque meglio qualche utile anglicismo, che la censura per i vocaboli stranieri dell'epoca del fascio..:)
     
  25. marcop_fr Junior Member

    Roma
    Italy, italian
    Assolutamente!
    Infatti giammai avremmo censurato la povera Stella...
    Semplicemente, io avrei svuotato un cesto di ortaggi... e qualcun altro si sarebbe fracassato il cranio... :)
    Scherzi a parte [!(TV)], è mia ferma convinzione che l'estetica della lingua sia affatto rilevante. Le parole straniere - quelle inglesi formano poi un caso a parte, ai giorni nostri - hanno pieno diritto di cittadinanza nella nostra lingua. Purché l'impiego sia sensato/gradevole/tollerabile ossia purché non risulti gravemente/offensivamente sciocco/antiestetico/cacofonico.
    :)
    Siete d'accordo?
    marcop
     
  26. stella_maris_74

    stella_maris_74 Mod About Chocolate

    Rome
    Italian - Italy
    In teoria, sì. Vedo però un limite: come determinare in modo univoco e universalmente valido ciò che è gravemente/offensivamente sciocco/antiestetico/cacofonico e cosa invece non lo è?

    ehehe...

    dani
     
  27. marcop_fr Junior Member

    Roma
    Italy, italian
    Ma è semplicissimo!
    Lo decido io!!!
    Scherzo, ovviamente... Cmq (NB!), una volta esisteva - e credo ancora esista - l'"Accademia della Crusca".
    :)
    marcop
     
  28. fiol73

    fiol73 Junior Member

    italian
    Non capisco..."contrassegnato" a me suona cosí bene....perche' no allora?!!
     
  29. niklavjus Senior Member

    Italiano (Italia)
    Pensa, quando ho letto il titolo del thread, m'è venuto in mente un militare infortunato, in branda.

    Una volta si sentiva spesso il termine, "targato".
     
  30. stella_maris_74

    stella_maris_74 Mod About Chocolate

    Rome
    Italian - Italy
    Ciao ragazzi,
    torno sul luogo del misfatto :D per spiegarmi meglio:
    secondo me il termine in questione, per quanto brutto a sentirsi, può e in alcuni casi deve essere usato in un contesto riservato agli addetti ai lavori (marketing e pubblicità), perché fa parte di questo gergo specialistico da che il marketing come disciplina è arrivato in Italia.
    Al di fuori di quel contesto, e avendo come destinatari del testo altri soggetti non necessariamente a conoscenza del (o interessati al) carico di significati di marketing connessi con il termine, concordo sull'uso preferenziale di contrassegnato, personalizzato, ecc.

    Se volete servirmi un'altra porzione di minestrone, accomodatevi pure :D

    Ciao,

    dani
     
  31. VelistaPerCaso New Member

    Italia italiano
    Quando ero sotto naia (facevo il militare), brandizzato era colui che era obbligato a stare nella sua branda (perchè punito, malato o altro). Sbrandato era uno buttato giù dal letto, in genere capovolgendo la branda: stanotte lo sbrandiamo.
    Per cortesia, per me brandizzato ha ricordi solo negativi. Da quando poi le Iene hanno fatto vedere uno stilista che diceva "si, le magliette xxx non sono pù made in Italy, ma sono brandizzate Italia", ogni volta che vedo quelle magliette ho un senso di repulsione come alla naia.
     
  32. brigittaepaperone

    brigittaepaperone Senior Member

    Italia
    Italiano
    Ciao a tutti!
    Ho letto i post sul termine brandizzato : brand si legge all’inglese o parlando si “ italianizza” tutta la parola? Non mi è ancora capitato di ascoltare parole come brandizzato e skillato.
    Grazie :)
     
  33. stella_maris_74

    stella_maris_74 Mod About Chocolate

    Rome
    Italian - Italy
    Rieccomi sul luogo del fattaccio :D

    Ciao :)
    a me è capitato di sentir pronunciare sia brendizzato che brandizzato per quanto riguarda questa specifica parola, ma "brand", da solo, si pronuncia all'inglese.
    Copio dal Treccani:
     
  34. brigittaepaperone

    brigittaepaperone Senior Member

    Italia
    Italiano
    Perfetto! Quindi è indifferente dire brandizzato o brendizzato: non c'è una regola.
    Buono a sapersi ! Grazie :)
     
    Last edited: Nov 14, 2013
  35. Sempervirens Senior Member

    italiano
    Esattamente la mia stessa impressione! Per noi che abbiamo fatto il servizio di leva brandizzato ha tutt'altro significato. Simile a quello di allettato.

    Personalmente in un contesto diverso da quello militare brandizzato lo vedo come potenziale sinonimo di avvinazzato, non a vino ma a brandy.

    Mah, Fate vobis!:)

    P.S Grazie, collega di sotto! Grazie, giginho!:)
     
    Last edited: Nov 15, 2013
  36. giginho

    giginho Senior Member

    Svizzera / Torino
    Italiano & Piemontese
    Bello il guazzabuglio caotico che ha tirato fuori su questo thread, anche da parti di serissimi membri del forum!!

    Appoggio la scelta di un collega qui sopra e ripropongo "marchiato" al posto di brandizzato!

    P.S. Piccola considerazione: molti post precedenti sono OT.
     

Share This Page