c'è / ci sono

Discussion in 'Solo Italiano' started by wednesday, Apr 2, 2007.

  1. wednesday Junior Member

    Croatia
    Croatia, croatian
    Ciao tutti!
    M'interessa se dopo c'e` e ci sono si puo` usare l'articolo determinativo e dire, per esempio, nella camera ci sono i letti (anche se, in questo esempio, mi andrebbe meglio "ci sono dei letti", ma...).
     
  2. saia Senior Member

    Italy
    Italy
    Dopo "c'è" e "ci sono" si può tranquillamente usare l'articolo determinativo; spesse volte senza l'articolo la frase non avrebbe senso.
     
  3. wednesday Junior Member

    Croatia
    Croatia, croatian
    E se la frase ha senso senza l'articolo, posso ometterlo?
     
  4. saia Senior Member

    Italy
    Italy
    Naturalmente dipende dalla frase, se hai qualche esempio posso aiutarti.
     
  5. wednesday Junior Member

    Croatia
    Croatia, croatian
    Adesso non posso ricordarmi di nessun esempio, ma grazie lo stesso ;)
     
  6. Pincadilly Junior Member

    The Netherlands
    Italiano
    Avrebbe senso un soggetto senza articolo determinativo, quando puoi sottintendere un articolo partitivo, ad esempio:

    Ci sono (delle) persone che...
    Ci sono (degli) animali che...
    C'è tempo (= abbiamo ancora tempo)

    Direi comunque che in generale si può usare "ci sono + sostantivo senza articolo" se poi aggiungi un pronome relativo che... Spero di esserti stato utile! :)
     
  7. wednesday Junior Member

    Croatia
    Croatia, croatian
    ... grazie :)
     
  8. vega3131

    vega3131 Senior Member

    Lunezia
    Italian
    Non obbligatoriamente.
    Posso dire:
    "In quel cesto ci sono pere, mele e susine"
    "Qui al mattino c'è nebbia fin verso mezzogiorno"
     
  9. Mag1977

    Mag1977 Senior Member

    Lausanne - Switzerland
    French - Switzerland
    Salve!

    Ho capito la regola di base, c'è + parola al singolare, ci sono + plurale.

    Ma quale si usa nel caso di una lista che comincia con una parola singolare?
    Es: Nella mia camera c'è (o ci sono) un letto, un armadio, un tavolo, due sedie e un computer.

    Grazie!

    Mag
     
  10. facciadipietra Senior Member

    Firenze
    Italian (northern, southern and central background)
    Nello scritto sicuramente "ci sono".
    Nel parlato, in una frase pronunciata senza molta premeditazione, può capitare di sentir dire "c'è un tavolo... un armadio ecc.".
     
  11. Vekkio Senior Member

    Milano
    Italian
    Nel parlato puoi sentirli entrambi, proprio perché puoi usarli correttamente tutti e due anche nello scritto, ma dovrebbe cambiare la punteggiatura:

    Nella camera ci sono: a, b e c.

    I due punti identificano una lista, e quindi giustificano il verbo al plurale.
    Oppure puoi dire:
    Nella camera c'è a, c'è b e poi c'è c.

    E poiché spesso è possibile sottintendere un verbo, un pronome o altro, che si ripeta identico all'inizio di ogni voce elencata, risulterà corretto anche dire:

    Nella camera c'è a, b e c.
     
  12. facciadipietra Senior Member

    Firenze
    Italian (northern, southern and central background)
    In letteratura le attestazioni del verbo al singolare concordato con un elenco di più soggetti al singolare sono sicuramente innumerevoli, e certo non suonano mai particolarmente strane grazie all’accostamento con un sostantivo al singolare; e di solito a queste scelte si possono attribuire valenze espressive o artistiche. Ma se viene richiesto quali sono le indicazioni della grammatica prescrittiva :)eek: paura!) per chi oggi si accinge a scrivere un testo formale con tutti i crismi, la risposta è: più soggetti vogliono un predicato al plurale.
     
  13. Necsus

    Necsus Senior Member

    Formello (Rome)
    Italian (Italy)
    Forse può risultare utile leggere questa vecchia discussione su un argomento simile: Vi è/sono uno o più.
     
  14. facciadipietra Senior Member

    Firenze
    Italian (northern, southern and central background)
    Sicuramente utile!:)
    Ovviamente se i soggetti sono alternativi, separati da disgiuntiva, il verbo è al singolare: nella stanza c’è un letto o/oppure una brandina.
     
  15. Mag1977

    Mag1977 Senior Member

    Lausanne - Switzerland
    French - Switzerland
    grazie per le vostre utilissime risposte!
     
  16. Maryet New Member

    Español
    Ciao!! Ancora dei dubbi riguardo l'uso del C'è/ci sono:
    Nel soggiorno c'è un divano e due poltrone
    Nel soggiorno ci sono un divano e due poltrone

    Nella cucina ci sono la lavatrice e l'asciugatrice
    Nella cucina c'è la lavatrice e l'asciugatrice
    Grazieee!!!!
     
  17. laurentius87

    laurentius87 Senior Member

    Turin, Italy
    Italian
    E' una questione di stile. Logicamente ci vorrebbe il plurale ci sono, dal momento che hai due oggetti, però è abbastanza frequente l'uso della forma singolare (soprattutto all'orale).

    Se per esempio stai cercando di ricordare l'arredamento di camera tua puoi senz'altro dire

    Dunque: c'è il letto, la scrivania, l'armadio, la libreria...
     
  18. Maryet New Member

    Español
    Grazieee!!! adesso è molto più chiaro :)
     
  19. jhuilm New Member

    italiano
    Salve a tutti
    quale usare fra le due alternative nella frase: "c'è / ci sono una serie di motivi..."?
    Direi la prima essendo "serie" singolare, ma vedo che spesso si usa l'altra forma.
    Grazie
     
  20. sivinka Senior Member

    Bari (Italy)
    italian Italy
    Ciao e benvenuto nel meraviglioso mondo di WordReference!
    Per quanto riguarda il tuo dubbio "una serie" è singolare e pertanto la forma corretta è "c'è", come tu stesso hai scritto. Nel parlato, però, è molto comune sentir dire "ci sono una serie di motivi" perchè si tende a dare l'accento ai motivi e considerare "una serie" come sinonimo di "vari".
     
  21. jhuilm New Member

    italiano
    Proprio come pensavo, grazie mille!
     
  22. Necsus

    Necsus Senior Member

    Formello (Rome)
    Italian (Italy)
    Benvenuto/a in WRF!
    In realtà non è esattamente come detto, non è questione di lingua scritta o parlata. Essendo serie un nome collettivo, sono possibili e legittime entrambe le costruzioni. Dalla discussione 'manca o mancano':
     
  23. jhuilm New Member

    italiano
    Grazie, credo che adesso sia tutto più chiaro!
     
  24. infinite sadness

    infinite sadness Senior Member

    sicilia
    bilingue siciliano-italiano
    Citazione: «Orbene la regola è questa: quando un nome collettivo singolare sia seguito da un complemento di specificazione (per es. una folla d’uomini, uno sciame d’api, un migliaio d’anni, un’infinità di eccezioni)...

    La mia opinione sui citati quattro esempi è la seguente:

    1. ci sono una folla di uomini -> non mi quadra

    2. ci sono uno sciame di api -> non mi quadra

    3. ci sono un migliaio di anni -> funziona
    4. ci sono una infinità di eccezioni -> funziona
     
  25. tritri21 New Member

    italiano
    Inizio a dubitare di avere studiato bene grammatica alle elementari...
    qualche anime pia mi spiega se "Ci sono le scarpe in vetrina" è scorretto?
    A me suona sbagliato ma a livello di analisi puramente grammaticale non trovo alcun problema. A voi come suona?
    Così a intuito ho pensato a un problema di articolo (normalmente dopo c'è/ci sono va l'indeterminativo) ma non ne sono certa
     
  26. Paulfromitaly

    Paulfromitaly MODerator

    Brescia (Italy)
    Italian
    Perchè scusa tu in che altro esprimeresti il concetto?
     
  27. tritri21 New Member

    italiano
    Io direi le scarpe sono in vetrina o ci sono delle scarpe in vetrina
    Ci sono le scarpe in vetrina mi suona male ma non capisco se sia un problema mio o no per quello volevo sentire altri pareri


    Aggiorno: si ho detto una enorme cavolata, è esattamente come dire "Ci sono le scarpe in salotto".
    A forza di leggere frasi di esempio ero andata in confusione
     
    Last edited: May 6, 2015
  28. valentina82 New Member

    italiano
    molto utile grazie :)
     
  29. Ganamant Junior Member

    Italian/French(FRA) - bilingual
    A volte l'articolo non va proprio messo: ad esempio Ci sono letti e letti, col sottointeso che ci siano letti comodi e altri no, per esempio.
     

Share This Page