1. The WordReference Forums have moved to new forum software. (Details)

Che cosa desiderano?

Discussion in 'Italian-English' started by Danago, Nov 3, 2012.

  1. Danago Junior Member

    Western Australia
    Australian English
    Ascolto a "Pimsleur's Italian III", e in una lezione un cameriere dice ad un gruppo di gente ad un ristorante, "che cosa desiderano?". Io avrei pensato che si dovrebbe dire "che cosa desiderate?".

    Qualcuno può spiegarmelo per favore? :) Forse ho capito male il contesto della frase?
     
  2. Fede*

    Fede* New Member

    Mantova, Italy
    Italian
    Sono corrette entrambe. Il soggetto di "che cosa desiderano?" è "i signori", è una forma di cortesia ma non è molto usata.:)
     
  3. Tunalagatta Moderator

    Blighty
    English - England
    Hello there :)

    It seems to be the polite form of the 2nd person plural. It is always a good idea to check the conjugator: CLICK :
    presente
    io tu lui, lei, Lei, egli noi voi loro, Loro, essi desidero desideri desidera desideriamo desiderate desiderano

    Also some information here:
    forme di cortesia: tu - lei - voi - loro

    It seems it might be a bit antiquated, though.

    EDIT: X-posted, sorry...
     
  4. Danago Junior Member

    Western Australia
    Australian English
    Ah ok, that makes sense! Thanks Fede and Tunalagatta :)
     
  5. Giorgio Spizzi Senior Member

    Italian
    I find that when a waiter — or anyone else for that matter — addresses his clients the forms should be "Loro" for the very simple reason that "Loro" is the plural of "Lei", which is normally used to address a single client. When a waiter addresses my friends and I with "voi" I feel a little uncomfortable as "voi" is the natural plural of "tu".
    And me and the waiter never "used first names" in the past when talking to each other.

    GS
     
  6. WordsWordWords Senior Member

    Piemonte, Italy
    Am English
    Hi!

    In my constant efforts to always improve my use of Italian, I find this really interesting! I have never, ever heard anyone where I am living (Piemonte) use this form (Loro). Yet it makes perfect sense. The whole Lei/tu puzzle continues to amaze..... :confused: :(

    Is it a North/South usage difference? More archaic usage? Literary? Why have I never heard this form, after 20 years here?

    :eek:
     
  7. Gianfry

    Gianfry Senior Member

    Brighton, Uk
    Italian
    You should go to restaurants more often ;)
     
  8. WordsWordWords Senior Member

    Piemonte, Italy
    Am English
    Haha :D, I hadn't thought of that being the reason I've never heard it!

    But seriously, I'd love to know if it's regional, or what...
     
  9. Definitely Maybe New Member

    Catania, Italy
    Italian - Italy
    Well, it's not regional actually, it's just a polite form of "Cosa desiderate?" but it's a bit antiquate.
     
  10. Giorgio Spizzi Senior Member

    Italian
    Cari tutti.

    Non è regionale: è semplicemente i t a l i a n o. Non è antiquato: forse è desueto, come tante cose che, per il solo fatto di non essere insegnate e usate, paiono essere antiquate.
    D'altra parte (e mi rivolgo specialmente a Word), se io mi rivolgo a un amico dico "Tu che fai?"; se mi rivolgo a due o più amici dico "Voi che fate?". Sappiamo tutti che l'inglese YOU è polivalente, ma la sua polivalenza ha spesso bisogno di essere "emendata" da elementi nominali: non a caso, se mi rivolgo a una persona sola dirò "What're you doing?", ma se mi rivolgo a due o più persone, facilmente mi sentirò dire "What are you two/three/folks/guys/chaps doing". (Gli americani hanno addirittura inventato YOUS). Questo perché l'inglese ha in realtà perduto nei secoli la possibilità concreta di distinguere fra "tu" e "voi" — che invece esisteva nella vecchia lingua. (Il caso di THOU, ecc. non lo prendo neppure in considerazione).

    Alle scuole elementari e medie inferiori i docenti, per lo più, non insegnano il corsivo agli studenti: questi, arrivati all'università, scrivono solo in STAMPATO ROMANO MAIUSCOLO. È sufficiente questo stato di cose a considerare il corsivo "antiquato"? Ebbene, stavo scrivendo (= crafting in my best italic handwriting) una frase sul quaderno d'uno studente quando questi m'ha fermato esclamando "No, no, così non capisco: è la scrittura dei dottori!".

    GS :)
     
  11. Skin Senior Member

    Italian
    Ciao Giorgio!
    Devo dire che, sebbene le tue ragioni siano grammaticalmente e formalmente ineccepibili, non posso sostenere questa tua battaglia, destinata a sconfitta ancor più certa di quella che attende l'uso del congiuntivo. Ricordo che al liceo (e ti parlo di più di 30 anni fa) una nostra prof ci dava del loro: la cosa scatenava, già allora, scherno e gustose imitazioni, essendo percepita come eccessivamente formale (ok, in parte perché si trattava di ragazzi).
    Io credo che il "voi", in questo senso, abbia acquisito la doppia valenza di "tu" e "loro" e francamente, ritengo, ben pochi si sentirebbero offesi da un approccio linguistico di questo tipo, in un contesto sociale dove il "tu" sembra quasi diventato universale (questo sì, inappropriatamente).
    Chi mai direbbe "mi seguano" o "si siedano" o "si servano"? Si farebbe fatica a trattenere un sorriso, almeno da parte mia e, credo, di molti italiani. In conclusione, non ritengo che uno studente straniero abbia realmente la necessità di aggiungere questa ulteriore "preoccupazione linguistica" al fardello di nozioni che già deve incamerare.
    Solo la mia opinione, naturalmente.
    Ciao
     
    Last edited: Nov 3, 2012
  12. Giorgio Spizzi Senior Member

    Italian
    Non era nelle mie intenzioni infliggere il "Loro" a Danago.
    Rispondevo invece a Def e a Words, che mi sembrano già acclimatati all'italiano. Questi addirittura dichiara "In my constant efforts to always improve my use of Italian".
    GS :)
     
  13. simoneora Junior Member

    italy
    Italian
    Sono d'accordo con Giorgio, è italiano ed è anche molto cortese dare del "Loro" a persone con cui si vuole essere gentili.
    Per quanto riguarda le varianti regionali, a Napoli i camerieri danno del "Voi" a chiunque, anche singolarmente e io lo trovo molto elegante.:)
     
    Last edited: Nov 3, 2012
  14. WordsWordWords Senior Member

    Piemonte, Italy
    Am English
    @ Giorgio in posts 10 and 12 -- I find the whole thing incredibly interesting and it's one those things I really like about the Italian language!
    Thanks so much for the in-depth, patient and elegant explanation! I'm sure I am not the only one to benefit....
    :)
     
  15. london calling Senior Member

    SALERNO, ITALY
    UK ENGLISH
    Just to say I think that Cosa desiderano? is more in line with "Are you ready to order?" as opposed to "What can I get you?" (if you see what I mean.;))
     
  16. WordsWordWords Senior Member

    Piemonte, Italy
    Am English
    That gets my vote! Also because, if the use of Loro as opposed to voi is to be considered, "What can I get you?" is fairly informal/colloquial, more so than "Are you ready to order?"

    At least that's how I'd see it.
     

Share This Page