1. The WordReference Forums have moved to new forum software. (Details)

ci resti male

Discussion in 'Solo Italiano' started by zipp404, Oct 10, 2010.

  1. zipp404

    zipp404 Senior Member

    NYC
    Bilingual English|Español
    Non ho un'idea chiara, precisa, del significato dell'espressione e cerco pareri. Nel contesto citato ci resti male significa:

    A. provare dispiacere, essere dispiasciuto nel senso che quello che è accaduto a Lucrezia mi fa pena e perciò ne provo dispiacere.
    B. essere deluso dell'atteggiamento di indifferenza di Lucrezia verso il gesto di amicizia della sua amica.
    C. dolersene, offendersene [dell'indifferenza di Lucrezia verso il gesto di amicizia della sua amica].
    D. altro.

    Racconta un'amica di Lucrezia:

    Lucrezia non sta bene. È sciupata. Non si è mai ripresa dopo il parto e la perdita del bambino. In più, il suo amante l'ha lasciata.
    Lei certo penserà che ha sfasciato il suo matrimonio [quello di lei] per niente, per legarsi a un uomo [che appena conosceva e che aveva un legame più forte con un'altra donna].
    Io vado da lei spesso, ma non so quanto le fa piacere vedermi. Dice sempre che lei sta bene sola. Se hai traversato la città per vederla e farle un poco di compagnia ci resti male.

    Voto per A e B.

    Pongo la domanda perché [1] secondo il Sabatini Coletti la locuzione restare (o restarci) male siginifica provare dispiacere, e ha lo stesso valore della locuzione rimanere (o rimanerci) male , entrambe le due [locuzioni] sarebbero semanticamente sinonime: provare dispiacere, essere dispiasciuto di qualcosa.
    [2] Secondo il Treccani però, sembra esserci una differenza: restare male di qualcosa significa dolersene, offendersene; rimanerci male invece significa essere deluso o dispiasciuto di qualce cosa.

    Gr:)zie!
     
    Last edited: Oct 10, 2010
  2. Necsus

    Necsus Senior Member

    Formello (Rome)
    Italian (Italy)
    Personalmente ritengo più giusta questa definizione del Treccani, senza differenziazione tra i due verbi:
    restare, rimanere male, deluso, contrariato. :);)
     
  3. Ruminante

    Ruminante Senior Member

    Rome, Italy
    Italian
    Ciao zipp, aggiungo qualche correzioncina:
     
  4. zipp404

    zipp404 Senior Member

    NYC
    Bilingual English|Español
    Grazie. In tal caso (fra deluso e contrariato) e dato il contesto, voto per contrariato (irritato, innervosito, infastidito), cioè (l'amica) me l'immagino più innervosita, irritata che delusa.
     
    Last edited: Oct 10, 2010
  5. infinite sadness

    infinite sadness Senior Member

    sicilia
    bilingue siciliano-italiano
    Non riesco ad individuare nessuna differenza tra rimanerci e restarci.

    Riguardo al tuo racconto, mi sembra prevalente il senso di delusione.
     
  6. annapo

    annapo Senior Member

    Restarci male, qui vuol dire che rimani deluso da qualcosa che non è conforme alle tue aspettative.

    In pratica, il personaggio fa una gran fatica per fare qualcosa che secondo lui farà piacere ad una persona, e quella persona gli fa capire che per lui/lei in realtà tutto quello non aveva importanza.

    Fra restare male/delusi e rimanere male/delusi anche io non percepisco gran differenza, per lo meno nell'uso. Credo sia una questione di gusto personale.
     
  7. zipp404

    zipp404 Senior Member

    NYC
    Bilingual English|Español
    Volevo capire come si sentiva quella donna che era andata a trovare l'amica, come si è sentita nell'accorgersi che non gliene importava che fosse venuta da lontano per farle compagnia.
    In tal caso, è rimasta delusa.
     
    Last edited: Oct 11, 2010

Share This Page