1. The WordReference Forums have moved to new forum software. (Details)

ci sai fare con i clienti

Discussion in 'Solo Italiano' started by zipp404, Sep 6, 2009.

  1. zipp404

    zipp404 Senior Member

    NYC
    Bilingual English|Español
    Buondì,

    Qualcuno saprebbe spiegarme che cosa s'intende con "ci sai fare con i clienti" in questo contesto:? C'è nell'espressione un doppio senso?
    [contesto tratto da una storia della vita di Rina Fort]

    Rina: Giornata faticosa, oggi...

    Collega [comessa nella pasticceria in cui entrambi lavoravano]: Già, ma tu sei brava Rina. Ci sai fare con i clienti.

    Sarà un'espressione a doppio senso? Vorrà dire:

    (a) "sai occuparti dei clienti", "sai trattare con i clienti", volendo insinuare anche (b) "sai approfittare bassamente di una situazione", "tu sai approffitare bassamente dei uomini" ?

    C'è un sottotesto, un messaggio implicito, o imputo idee falsi?

    Vi ringrazio in anticipo per qualsiasi correzione o suggerimento.
     
    Last edited: Sep 6, 2009
  2. infinite sadness

    infinite sadness Senior Member

    sicilia
    bilingue siciliano-italiano
    Ciao, la tua interpretazione può essere esatta, ma io non conosco la storia e i personaggi di cui si parla.
    Comunque sì, l'espressione "ci sai fare" può essere usata anche per indicare capacità ingannatorie.
     
  3. gabrigabri

    gabrigabri Senior Member

    奥地利
    Italian, Italy (Torino)
    Ciao, dal poco che hai scritto io non direi che si tratta di un doppio senso.

    ci sai fare con i clienti = sei brava, sei una brava commessa.
     
  4. federicoft Senior Member

    Italian
    Concordo con chi mi ha preceduto.
    La frase è probabilmente del tutto innocente, ma potrebbe anche avere un accenno di sarcasmo. Per esserne certi servirebbe più contesto, però.
     
  5. allergique New Member

    Italian
    Esatto, di per se l'espressione non è sarcastica ma potrebbe diventarlo a seconda del contesto
     
  6. zipp404

    zipp404 Senior Member

    NYC
    Bilingual English|Español
    De Mauro offre questa definizione del verbo "farci":

    RE centr.
    1 far finta di non capire: ma ci sei o ci fai?
    2 approfittare bassamente di una situazione


    Ecco il contesto:

    A Milano nel 1946 Rina Fort ["la belva di via San Gregorio"] uccisi con un spranga di ferro Franca Pappalardo ―la moglie del suo amante Giuseppe Ricciardi― e i tre bambini dei Ricciardi: Giovannino di 7 anni, Giuseppina di 5 e Antoniuccio da poco svezzato.
    Giuseppe Ricciardi non era a casa.

    Giuseppe Ricciardi la conobbe nella pasticceria in cui lei lavorava. Il Ricciardi era un donnaoilo. Riuscì facilmente a sedurrla e a usarla. La Fort non era neanche una santa. Non rifiutò mai gli avances di nessun uomo e sapeva benissimo approfittarne qualsiasi vantaggio....ciò che era noto nei ambiti che la Fort frequentava.

    ... Per cui mi chiedo se nel commento della sua collega Roselia "ci sai fare con i clienti' avrà una certa ironia che esprime anche il senso indicato in De Mauro: farci approfittare di una situazione.

    C'è qualcosa che mi sfugge perché non la so?

    Che ne pensate voi dato il contesto?
     
    Last edited: Sep 6, 2009
  7. federicoft Senior Member

    Italian
    No, questo è un altro verbo.
    Il verbo della tua frase originale è saperci fare, cioè essere abili, essere capaci, sapere come comportarsi etc.

    L'impressione è la stessa: può esserci ironia oppure no (nel caso dell'interpretazione sarcastica, 'saperci fare' si riferisce naturalmente agli uomini).
     
  8. zipp404

    zipp404 Senior Member

    NYC
    Bilingual English|Español
    Ciao, federicoft. Grazie molte per chiarire la differenza tra i due verbi. Ho sbagliato nella ricerca dell'infinito. Ho pensato che "ci sai fare" fosse una forma finita dall''infinito "farci".

    Per riassumere:

    1. saperci fare = essere abili, essere capaci, sapere come comportarsi [può esserci una ironia o no, tutto dipende dal contesto]

    2. farci
    RE centr.
    1 far finta di non capire: ma ci sei o ci fai?
    2 approfittare bassamente di una situazione
     
  9. samusamu81 New Member

    Italian
    Per me un doppio senso potrebbe anche esserci.
    Si definiscono anche "clienti" le persone che vanno con una prostituta. Potrebbe essere un'espressione molto cattiva e tagliente per sottintendere che questa donna è una prostituta. Ciò potrebbe essere anche supportato da quanto scrivi :
    Bisogna capire se la collega la vuole insultare o no.

    Spero di non aver confuso ancor di più le idee.
     
  10. zipp404

    zipp404 Senior Member

    NYC
    Bilingual English|Español
    Nina Fort non era prostituta. Praticava la "dipendenza", approfitava "l'economia" del semplice fatto di essere donna, invece di essere un essere umano con un suo propio cammino fatto da sé.

    Penso che il commento della sua collega sia stato inserito nel dialogo dagli editori del racconto.
     
    Last edited: Sep 8, 2009

Share This Page