ci

Discussion in 'Solo Italiano' started by mauro63, Jan 5, 2007.

  1. mauro63 Senior Member

    Buenos Aires
    spanish/italian - Argentina
    Ciao a tutti .

    L'uso del " ci " per dire "a lei - a lui", senz'altro sbagliato è limitato a una certa regione in particolare o lo si usa dappertutto?
    Grazie
     
  2. fitter.happier

    fitter.happier Senior Member

    Naples, Italy
    Italian
    Parlo per esperienza personale: qui a Napoli è un'abitudine largamente diffusa.

    A Roma ricordo di aver sentito quest'espressione in qualche occasione.

    A Milano, invece, non mi pare di aver mai sentito un uso simile della particella "ci" :)
     
  3. saia Senior Member

    Italy
    Italy
    Penso che sia limitato ad una certa regione, io per esempio non lo uso e non mi è mai capitato di sentirlo.
     
  4. winnie

    winnie Senior Member

    italy, italian
    Concordo con saia e con l'ultima affermazione di fitter.happier. Anche in Veneto non si usa.
     
  5. mauro63 Senior Member

    Buenos Aires
    spanish/italian - Argentina
    Dipenderà anche dall'influenza dialettale?. Per esempio nei dialetti settentrionali in genere tanto ci come avverbio quanto gli , le , sono uguali (ghe ,ij,e altre varianti ) . Non so com'è nei dialetti centromeridionali .
     
  6. infinite sadness

    infinite sadness Senior Member

    sicilia
    bilingue siciliano-italiano
    Sì, al sud l'uso del "ci" al posto di le e gli è un errore abbastanza diffuso, che deriva da trasposizione dialettale, in quanto nei vari dialetti meridionali non esistono le particelle gli e le.

    Un errore diffuso nel nord italia è quello di usare (parlando in italiano) la particella le riferita a lui.
     
  7. claudine2006

    claudine2006 Senior Member

    Andalucía Spain
    Italy Italian
    Credo sia molto diffuso nel Lazio, in Umbria ed in Campania.
     
  8. Giannaclaudia

    Giannaclaudia Senior Member

    Brianza
    Italian
    E' vero, soprattutto lo si ascolta più facilmente nella parlata delle persone anziane. Ed anche questo per una trasposizione dialettale.
     
  9. Verboso Junior Member

    Italiano Italia
    Se vi riferite all'espressione "ci parlo" o simili, il "ci" non dovrebbe essere considerato un pronome al dativo, ma come una particella avverbiale con un valore sociativo, oppure un'immediatezza dell'azione, una prossimità.

    Se vi riferite a "ci penso", sul forum dell'Accademia della Crusca, si suggeriva l'interpretazione del "ci" sempre come avverbiale, con un valore di complemento di moto a luogo figurato. Personalmente sono più propenso anche in questo caso ad attribuire un valore rafforzativo che indica immediatezza e prossimità. Come del resto l'uso di "ci" col verbo avere aveva un senso simile: "ci ho" significava appunto "ho qui, a portata di mano, ad immediata disposizione"
     
  10. bleuboia Senior Member

    Barcelona
    English(New Jersey/New York regional)
    Ciao a tutti,

    Si può usare "ci" per sostituire "con qualcuno/qualsiasi cosa". L'ho visto in un libro di grammatica.

    Anche se non sia commune, si può dire:

    Sempre va con il suo cane:
    Sempre ci va.

    Non esco con Giorgio da molto tempo.
    Non ci esco da molto tempo.

    Es: -Ho visto Giorgio dove lavori. Hai parlato con lui?
    -No, non l'ho visto. Di fatto, non ci ho parlato da molto tempo.

    Mangio coi miei amici ogni giorno.
    Ci mangio ogni giorno.
     
  11. lorenzos Senior Member

    italiano
    No no no!
    Va sempre al parco con il suo cane. = Ci va sempre col suo cane.
    Domanda: Ci va sempre col suo cane?
    Risposta: Sì, ce lo porta sempre.
     
  12. bleuboia Senior Member

    Barcelona
    English(New Jersey/New York regional)
    Supongo che la resposta è piuttosto che un nativo non l'usa mai nel linguaggio parlato come "egli" o "ella" ma esiste.
    Forse è grammaticamente correto se si usa solo e non con un luogo ne altra cosa?
    Quel esempio che ho dato è male, ma gli altri cosa ne pensi?

    Ecco di dove viene il mio dubito:
    B come pron. dimostr.
    2 Con lui, con lei, con loro: c. esci ancora?
    || pleon. Con quei ragazzi ci esce ancora?

    pron. dimostr. [...] si adopera soltanto nel senso di “con lui”, “con lei”, “con loro” o sim., oppure in combinazione con un altro pron.:ci ho parlato; su di te non ci si può contare

    http://dizionari.repubblica.it/Italiano/C/ci.php
    http://dizionari.corriere.it/dizionario_italiano/C/ci_2.shtml
     
  13. bearded man

    bearded man Senior Member

    Milan
    Italian
    A Bologna, chi è abituato a parlare in dialetto dice in Italiano : ''adesso ci do le botte'' (per gli/le do). La ragione è che in dialetto 'ci' e 'gli/le' (dativo) suonano uguali. Es. ci vado = a i vaag / gli do = a i daag . E' proprio come scrive Mauro al #5.
     
  14. bleuboia Senior Member

    Barcelona
    English(New Jersey/New York regional)
    Allora non è un'italiano "standard" se non una influenza dialetale?

    Grazie per chiarire le cose.
     
  15. bearded man

    bearded man Senior Member

    Milan
    Italian
     

Share This Page