1. The WordReference Forums have moved to new forum software. (Details)

Connaître, savoir toute chose

Discussion in 'Italiano-Français' started by Corsicum, Jan 31, 2009.

  1. Corsicum

    Corsicum Senior Member

    Sophia Antipolis è Capicorsu
    Corsu in casa è u Francese à scola
    French-Italian: Connaître, savoir toute choses
    Connaître, savoir toute choses
    Italian ? :

    (Corsican :cunnosce a lecca è a mecca... ..)
     
    Last edited: Jan 31, 2009
  2. brian

    brian Senior Member

    Montréal
    AmE (New Orleans)
    Conoscere, sapere tutte le cose

    Pouvez-vous me donner une phrase complète?
     
  3. Corsicum

    Corsicum Senior Member

    Sophia Antipolis è Capicorsu
    Corsu in casa è u Francese à scola
    Il veut tout savoir dans les moindres détails, tout connaître, même quand cela ne le regarde pas.
    Grazie
     
  4. Angel.Aura

    Angel.Aura del Mod, solo L'aura

    Roma, Italia
    Italian
    Je dirais sapere tutto [quanto].
     
  5. OLScalfaro New Member

    italian
    Il veut tout savoir dans les moindres détails, tout connaître, même quand cela ne le regarde pas.

    Vuole sapere tutto nei minimi dettagli, conoscere ogni cosa, anche quando non lo riguarda affatto.
     
  6. EdenMartin Senior Member

    Italian - Italy

    In italiano c'è almeno un'espressione che corrisponde perfettamente alla còrsa cunnosce a lecca è a mecca: "sapere la rava e la fava". La frase di esempio del post n. 3 potrebbe percò essere tradotta così: "Vuole sapere (o "pretende di sapere") la rava e la fava".
     
  7. matoupaschat

    matoupaschat Senior Member

    Liège, Belgium
    Français (Belgique)
    Ciao EdenMartin,
    Peccato che Corsicum non si sia più fatto vivo da più di un anno! :(
    Ho ritrovato quest'espressione QUI. Non la conoscevo, ma non sono italiano. Sai se è ancora in uso?
     
  8. EdenMartin Senior Member

    Italian - Italy
    Peccato, non avevo notato la vetustà del thread. L'espressione è ancora in uso soprattutto al nord, dove ha presumibilmente avuto origine.

    A supporto, e a titolo di curiosità, trascrivo due strofette da I soliti accordi, la canzone I soliti accordi (1994) di Enzo Jannacci (r.i.p.) e Paolo Rossi. Magnifica, straziante e quanto mai attuale per noi italiani. Il testo completo si trova facilmente in rete. Segnalo anche, e consiglio vivamente, anche la performance Jannacci-Rossi su youtube.

    In mezzo alla strada (Cosa c'e`?)
    son tre coi forconi (ah, vabbe`)
    ma i piccoli ladri li impiccano sempre
    i grandi ladroni.
    Il primo strillava (tutti in girotondo, Forza Italia!)
    il secondo fa i conti (mi scappa un plotone...)
    il tre licenziava, ma dopo spiegava
    la rava e la fava.
     

Share This Page