cosa ne pensate di...

Discussion in 'Solo Italiano' started by buccinu, Jul 8, 2009.

  1. buccinu New Member

    italiano
    secondo voi la frase
    "cosa ne pensate di (questa interpretazione)?"
    è grammaticalmente corretta?
    in ogni caso potreste fare l'analisi grammaticale e logica?
     
  2. nikis Senior Member

    roma
    italian (female)
    Si, grammaticalmente è corretta.
     
  3. buccinu New Member

    italiano
    ok ma l'uso del "ne" è corretto o è ridondante?
    che ruolo grammaticale ha nella frase?

    NE: Particella pronominale con valore dimostrativo (di questa/quella cosa; di questa/quella persona)
    (cit.)


    forse ho trovato qualcosa:
    http://old.demauroparavia.it/73191 (vedi 2b e 1b)
    parla di un uso pleonastico della particella "ne" che quindi non avrebbe nessun particolare valore nell'analisi logica della frase.
    ditemi se la mia interpretazione è corretta o meno
     
    Last edited by a moderator: Jul 8, 2009
  4. Montesacro Senior Member

    Roma
    Italiano
    Entrambe le cose (nella frase oggetto della discussione).

    Certo, se si volesse applicare in modo rigoroso la logica allora si dovrebbe escludere il ne in quanto appunto pleonastico; io credo però che nessuno, neanche il più pedante dei pedanti, bollerebbe la frase cosa ne pensate di....(qualcosa) come scorretta.



    Pensa anche a frasi del tipo:

    Lo sai che ieri sono andato al mare?

    Ce l'hai una sigaretta?

    Le parti sottolineate e in grassetto sono ridondanti, ma chi mai si sognerebbe di contestarne l'uso?
     
    Last edited: Jul 9, 2009
  5. Necsus

    Necsus Senior Member

    Formello (Rome)
    Italian (Italy)
    Ciao, buccinu. È un'utilizzazione ridondante dei pronomi atoni tipica del registro colloquiale. Direi che è assimilabile alla costruzione definita dislocazione a destra (con anticipazione pronominale), che consiste nel posizionare in fondo alla frase il complemento diretto o indiretto (o un'intera proposizione), facendoli anticipare da un pronome atono, e si usa per porre l'accento sul predicato verbale e mettere in secondo piano il tema della frase. Queste sono le costruzioni possibili:
    ho letto tanti libri [ordine normale, non marcato];
    di libri ne ho letti (tanti) [dislocazione a sinistra, per sottolineare il complemento (oggetto)];
    ne ho letti (tanti) di libri [dilsocazione a destra, per sottolineare il verbo].
    Nel tuo caso, essendo una domanda retta da un pronome interrogativo, le possibili costruzioni mi sembrano queste:
    che pensate di questo?
    di questo che (ne) pensate?
    che ne pensate di questo?
     
    Last edited by a moderator: Jul 16, 2009
  6. Connie Eyeland

    Connie Eyeland Senior Member

    Brescia (Italia)
    Italiano
    Rispondo qui alla domanda di Parmezan, posta in altro thread, ma riguardante l'argomento trattato qui:
    Ciao, Parmezan.:)

    Tra le due frasi, quella grammaticalmente ineccepibile è "[Che/Che cosa/Cosa] pensate della crisi?", perché in presenza di un complemento introdotto dalla preposizione "di" o "da" (della crisi), non dovrebbe esserci anche la particella "ne" ad esso riferita. Il "ne" infatti andrebbe usato al posto di quel complemento (se il sostantivo del complemento è già stato nominato nella frase precedente). Esempio:
    "Una grave crisi ha colpito il mondo occidentale. Voi che ne pensate?" (=
    Voi che pensate di questa grave crisi?): poiché il complemento includerebbe il sostantivo presente nella prima frase, per non ripeterlo si sostituisce il complemento con il "ne".

    L'altra tua frase ("[Che/Che cosa/Cosa] ne pensate della crisi?") non è conforme alla regola grammaticale che ho appena citato, in quanto contiene contemporaneamente sia il complemento che il "ne" ad esso riferito, MA (un grandissimo "ma"!) nell'italiano colloquiale la compresenza di questi due elementi è in realtà frequentissima: ha funzione rafforzativa; serve a dare maggior efficacia o un tono particolare all'enunciato.

    La compresenza non è sempre accettabile; dipende dalla funzione che il "ne" ha nella frase e dalla costruzione di quest'ultima. Per esempio, la frase Di torta ne ho mangiate tre fette è accettabile (come alternativa colloquiale alla forma standard Ho mangiato tre fette di torta), mentre la frase C'era una bella torta, di cui ne ho mangiate tre fette:cross: non è accettabile.

    Ci sono verbi che, più di altri, sistematicamente attraggono entrambi gli elementi costituendo una versione sì colloquiale ma talmente consolidata da essere ormai idiomatica e quindi accettabile anche in forma scritta (benché meno colta che la forma standard, priva del "ne" quando presente il relativo complemento).
    Come puoi vedere dal primo esempio seguente, pensare è proprio uno di detti verbi, per cui entrambe le tue due frasi sono corrette (quella senza il "ne" è grammaticalmente migliore, ma anche l'altra è corretta).
    Gli esempi sottostanti sono in forma interrogativa per similarità con le tue frasi originali e anche perché interrogativa e negativa sono le forme in cui è maggiormente usato questo "ne" pleonastico.
    L'elenco che segue non ha la pretesa di essere completo; ho semplicemente riportato tutti i verbi di questo tipo che sono riuscita a farmi venire in mente al momento (presumibilmente ne mancherà qualcuno).

    [Che/Che cosa/Cosa] ne pensi di q.c./qc.?........(alternativa alla variante standard [Che/Che cosa/Cosa] pensi di q.c./qc.?)
    [Che/Che cosa/Cosa] te ne pare di q.c./qc.?.....(............................................[Che/Che cosa/Cosa] ti pare di q.c./qc.? - In questo caso la forma con il "ne" è la più utilizzata, perché il pronome personale -"te" nell'esempio- è una "calamita" per il "ne")
    [Che/Che cosa/Cosa] ne dici di q.c./qc.?...........
    (.......................................... [Che/Che cosa/Cosa] dici di q.c./qc.? - Vedi anche qui)
    [Che/Che cosa/Cosa] ne sai di q.c./qc.?............(.......................................... [Che/Che cosa/Cosa] sai di q.c./qc.?)
    Te ne intendi di q.c.?................................ ....
    (...........................................T'intendi di q.c.?)

    Se vuoi ulteriormente approfondire usi e particolarità del "ne", puoi consultare questi altri thread inerenti:
    http://forum.wordreference.com/showthread.php?t=172500
    ;
    http://forum.wordreference.com/showthread.php?t=1668214 ;
    http://forum.wordreference.com/showthread.php?t=1290637 ;
    http://forum.wordreference.com/showthread.php?t=1649363 ;
    http://forum.wordreference.com/showthread.php?t=1586651.
     
    Last edited: Mar 23, 2013
  7. Parmezan_Olivkovich Senior Member

    Russian, Ukrainian - Ukraine
    Grazie mille! :)
     

Share This Page