1. The WordReference Forums have moved to new forum software. (Details)

Cosare

Tema en 'Solo Italiano' comenzado por sabrinita85, 13 de Agosto de 2007.

  1. sabrinita85

    sabrinita85 Senior Member

    Rome, Italy
    Italian
    Salve a tutti.

    Ho letto qui sul forum che il verbo "cosare" è molto comune in Italia.
    Io, sinceramente, non l'ho mai sentito né utilizzato.

    Su google ho trovato diversi risultati: 722 sulle pagine provenienti dall'Italia.

    Adesso, quello che voglio sapere è dove si usa questo "cosare" (e dove no), perché l'affermazione del forero che dice che è molto comune in Italia mi sembra un pochino esagerata.

    Ovviamente trovo che sia un neologismo, figlio della nostra eterna pigrizia.
     
  2. gabrigabri

    gabrigabri Senior Member

    奥地利
    Italian, Italy (Torino)
    Ciao!

    L'unica persona dal quale l'ho sentito è di Roma!!

    Io l'ho sentito anche altre volte, ma mai appositamente.

    A Torino non si usa.
     
  3. sabrinita85

    sabrinita85 Senior Member

    Rome, Italy
    Italian
    Ahaha!
    Curioso... io cosare non l'ho mai sentito qui a Roma.
    L'uso di "cosa/coso" sì, è davvero dilagante, ma cosare boh. Forse non ho prestato sufficiente attenzione.
    Vediamo gli altri amici romani che dicono.
     
  4. Saoul

    Saoul Senior Member

    Milan
    Italian
    A Milano è piuttosto usato, anche se personalmente lo detesto e mi rifiuto di ricorrervi.

    Viene utilizzato un po' per tutto. Quando non ti viene in mente un verbo, lo sostituisci con il verbo "cosare" sperando che il contesto faccia da catalizzatore di significato nei confronti degli astanti, che il più delle volte storteranno la testa in totale assenza di comprensione.
    Ho un amico che costruisce frasi intere, simili a: "Ieri sera ho cosato la cosa." e se per caso non capisci, ti guarda come se fossi duro di comprendonio, e non lui che parla come se avesse saltato tre anelli evolutivi. :)
     
  5. sabrinita85

    sabrinita85 Senior Member

    Rome, Italy
    Italian
    Hahahaha è vero!
    Anche io conosco persone così (e a volte lo faccio anche io:eek:) però usando "coso/cosa/cosi/cose".
    "Oggi ho comprato la cosa per il coso del salone".
     
  6. ::Francesca::

    ::Francesca:: Senior Member

    Italy Italian
    Io non noto questo largo utilizzo del verbo cosare, tranne che per l'espressione i "fatti mi cosano", piuttosto frequente.
    Basti ricordare il tormentone "Non lo so, però c'ho ragione e i fatti mi cosano!" :D del comico Paolo Cevoli che ha contribuito a rendere molto comune questo modo di dire.

    :)
     
  7. Saoul

    Saoul Senior Member

    Milan
    Italian
    In realtà credo che sia al contrario. Cevoli ha preso questo comune verbo (o quanto meno comune in alcune parti d'Italia) e l'ha reso un tormentone.
    Ad ogni modo si trova una definizione del verbo su etimo.it e su De Mauro.
    Immagino anche che la ricerca su google del verbo all'infinito produca meno risultati, in quanto è sicuramente più facile trovarlo coniugato e guarda caso le persone singolari sono corrispondente anche i sostantivi "coso", "cosi" e "cosa", pertanto o uno si va a leggere ogni singolo link di google, o si può solo pensare che una percentuale degli hit dati dalla ricerca di "cosa" siano attribuibili anche a forme come: "l'idea mi cosa" e via discorrendo.
     
  8. Paulfromitaly

    Paulfromitaly MODerator

    Brescia (Italy)
    Italian
    Cosare molto comune??
    Questa è la prima volta che lo sento e prima di leggerne la definizione sul dizionario non avevo la minima idea di cosa significasse..
     
  9. housecameron

    housecameron Senior Member

    Italy
    Italian/ Italy
    Idem, mai sentito.
    Prendimi quella cosa/roba ma niente di più.
     
  10. Lello4ever

    Lello4ever Senior Member

    Napoli
    Italia - Italiano
    La parola "cosa" è frequentissima quando non si riesce a trovare il termine adatto, ma "cosare" non l'ho mai sentito.
     
  11. Elkelon Junior Member

    Italy Italian
    Idem! Qui nel nord Sardegna non l'ho mai sentito, né da corregionali né da amici/turisti di tutto il resto d'Italia.
    Personalmente mi suona parecchio male e non lo userei neanche con gli amici; sarebbe incomprensibile tranne che per chi lo pronuncia. Insomma, un modo per allungare il discorso, invece di semplificarlo.

    Ciao
     
  12. Snowolf Junior Member

    Mai sentito. Non e' un neologismo comunque, stando al mio Zingarelli, che lo fa risalire al 1908 come derivato di cosa.

    Dice che sostituisce un verbo di cui non si ricorda il nome.

    Io ho sentito e usato tante volte cosa/roba ma come sostantivo.
     
  13. IlPetaloCremisi

    IlPetaloCremisi Senior Member

    Italia
    Insomma, sembrerebbe di poter dire che non è affatto così comune questo verbo contrariamente a quanto affermato dal famoso forero di cui all'inizio diceva sabrinita! :) e mi permetto di dire...per fortuna che non è comune!
     
  14. Judiths

    Judiths Senior Member

    Tuscany, Italy
    Spanish
    Salve a tutti, so che questo post è vecchio ma volevo dire che "cosare" qui in Toscana si dice e anche molto spesso.
     
  15. Snowolf Junior Member

    Interessante!
     
  16. giginho

    giginho Senior Member

    Svizzera / Torino
    Italiano & Piemontese
    Vi lascio il mio contributo:

    A me capita (ma non so se è una cosa comune o capita solo a me) di sostituire un nome comune di cosa con il termine "Fattapposta"

    Esempio: non mi sovviene il termine cavatappi e devo spiegare come si apre una bottiglia di vino:

    Prendo la bottiglia, vedo che ha un tappo, allora prendo il fattapposta e lo tiro via

    In effetti non ho ancora provato a trarne un verbo: fattappostare non mi piace molto!!!! :D
     
  17. Giorgio Spizzi Senior Member

    Italian
    Per quello che possono interessare gli usi locali, denuncio l'uso che facciamo dalle mie parti (Emilia sudorientale), di "cosare": quando non viene in mente il verbo che cerchiamo, diciamo "cosare", subito accompagnato - se non durante un grave senior moment - dal verbo appropriato:

    A- Ma cos'è che fai?
    B- Volevo cosare... trovare la presa dell'antenna

    Saluti.

    GS
     
  18. Merenz

    Merenz New Member

    Milano, Italy
    Italian
    Buongiorno a tutti.
    Anche io, studiando un saggio di sociolinguistica italiana, ho letto che "cosare" è molto usato.
    In realtà nella mia vita l'ho sentito dire solo una volta, da un collega semianalfabeta di Pavia.
    Segnalo però una canzone del buon Nanni Svampa in cui il protagonista (un "pellegrin che vien da Roma"), parlando di una donna, afferma di averla "cosata e ricosata"...
     
  19. Nunou Senior Member

    Europa
    Italiano
    Io credo che chi afferma che "cosare" è moto usato, intenda piuttosto che "usare le parole coso o cosa" al posto di un qualcosa (verbo o sostantivo) che non si trova sia un'abitudine comune. Personalmente a volte dico (tra l'ilarità di coloro che mi ascoltano) che sto cosando di questo e di quello...ma lo faccio per errore/svista, trasfigurando il "causer" francese che sta per chiacchierare/parlare/discutere. Questo però credo sia un uso molto personale, comprensibile solo a chi si trova nella situazione di dover continuamente mescolare/usare due diverse lingue.
     
    Última modificación: 14 de Abril de 2012
  20. violadaprile

    violadaprile Senior Member

    italian
    Anche "cosare".

    "Cosami qui il robo", intendendo 'stringimi il bullone'. Se l'attenzione è concentrata su un'operazione è facile sostituire i termini con voci idiomatiche che comunque trasmettono il significato.
    Tanto l'interlocutore sta guardando anche lui nel cofano, fissa il bullone e magari ha in mano la chiave inglese. Chiunque capirebbe.

    Quello che è interessante notare (ma spero di non andare fuori tema, nel caso bacchettatemi! :)) è che esistono i termini "coso", "robo", girati al maschile per sostituire un altro termine generico ossia "aggeggio". Come fa il francese con "macchina" e "macchino".
    :)
     
  21. longplay Senior Member

    italian
    Piccolo contributo : "cosare" mi sembra un surrogato generico per esprimere molte azioni, anche quelle subite . Per esempio : "E non stare a cosarmi troppo", probabilmente di
    origine e uso romanesco (sottolineo il "probabilmente"), dove "cosarmi" può assumere vari significati (scocciare , tormentare o blandire) (contesto!). Salve a tutti !
     
    Última modificación: 14 de Abril de 2012
  22. violadaprile

    violadaprile Senior Member

    italian
    Aggiungo una piccola nota salace, tratta dal linguaggio degli adolescenti.

    Lui intreccia le dita a quelle di lei, si china e le sfiora l'orecchio. Cucciola, andiamo a cosare? sottovoce, con aria languida.
    La cucciola abbassa gli occhi, allunga la mano, afferra la sua e nel più assoluto silenzio lo trascina via ...

    ;)
     
  23. Nunou Senior Member

    Europa
    Italiano
    Allora serve anche ad esprimere "l'indicibile...fattibile" :rolleyes:
    E io che andavo in crisi ogni volta che mi scappava di dirlo per errore....davvero non immaginavo che fosse un termine tanto usato. :):p
     
  24. violadaprile

    violadaprile Senior Member

    italian
    >D Ebbene sì, proprio quello ... l'indicibile ...l'ombelico del mondo!!

    Io credo che, per una volta, i termini dei ragazzi (che sono candidi e incorrotti), possano anche essere adottati dai grandi per farla finita con tutte le 'pruderie' del mondo.
    :)
     
  25. aletoni New Member

    Barcelona, España
    Italiano, Español
    Confermo che in Toscana è molto comune. È praticamente l'unico verbo che usa mia nonna :)

    C'è da dire che in Toscana siamo molto coloriti con la lingua e non guardiamo nessuno di sbieco per inventarsi il suo dizionario o la sua grammatica. Anzi...

    Ale

    PS: L'ho trovato anche come sottotitolo al blog della casa editrice Stampa Alternativa.
     
  26. Anja.Ann

    Anja.Ann Senior Member

    Lombardia
    Italian
    Ciao a tutti :)

    Aletoni, :) anche a Terni (e provincia) "cosare" è usato .... all'ennesima potenza :)
     

Comparte esta página