da quando SONO piccolo vs Da quando ERO piccolo

Discussion in 'Solo Italiano' started by la fée, Feb 21, 2010.

  1. la fée Senior Member

    Italie du Nord
    italian
    Ma cos'è 'sta moda di dire "da quando sono piccolo...". Lo trovo semplicemente orribile e, fino a qualche tempo fa, nessuno lo avrebbe mai detto! Ora, invece, anche persone colte usano questa espressione... perchè? E' corretto solo "da quando ERO piccolo"! O no?
     
  2. Angel.Aura

    Angel.Aura del Mod, solo L'aura

    Roma, Italia
    Italian
    Ciao la fée,

    Se sia giusto non lo so, ma a me è capitato di dire "amo il mare da quando sono piccola". Mi pare che sia una forma equivalente a "amo il mare fin da piccola".
    Il tuo ragionamento d'altronde non fa una piega, quindi mi metto alla finestra ad aspettare che ne pensano anche gli altri. :)
     
  3. stella_maris_74

    stella_maris_74 Mod About Chocolate

    Rome
    Italian - Italy
    Mi metto alla finestra anch'io - accanto a La fée però :)
    Confesso che detesto questo modo di dire e trovo che suoni malissimo, spero che arrivi qualche esperto a confermare se sia anche errato (a me sembra di sì :p).
     
  4. marco.cur Senior Member

    La frase è corretta.
    Da quando sono piccolo = da quando sono diventato piccolo
    (penso ad esempio ad un film, di cui non ricordo il titolo, in cui il protagonista vive la sua vita al contrario: prima vecchio, poi giovane etc etc).

    Da quando vado a scuola (vado tuttora a scuola)
    Da quando mi sono laureato (sono tuttora laureato)
    Da quando sono studente (sono tuttora studente)
    Da quando ero studente (sono sono più studente)
     
    Last edited: Feb 22, 2010
  5. la fée Senior Member

    Italie du Nord
    italian
    Ma come, marco.cur? Che senso ha? Uno "é stato" piccolo, non lo è tuttora! Ci sono adulti, a questi casi mi riferisco, che dicono "Suono il pianoforte da quando sono piccolo." Ha senso, secondo te?
     
  6. stella_maris_74

    stella_maris_74 Mod About Chocolate

    Rome
    Italian - Italy
    :confused: Davvero? Ma se io dico che mi piace la tal cosa sin dall'infanzia, presumibilmente lo dico una volta diventato grande... cioè quando non sono più piccolo. O mi sfugge qualcosa?
     
  7. Kumidan Senior Member

    Roma
    Italia - italiano
    Avrei anche un'altra cosa da aggiungere, ma forse è più un fatto filosofico, uno piccolo non ci diventa, si nasce già piccoli.
     
  8. effeundici Senior Member

    Italy
    Italian - Tuscany
    C'era un film nel quale una mamma tornava bambina. Lei lo poteva dire: da quando sono piccola....
     
  9. stella_maris_74

    stella_maris_74 Mod About Chocolate

    Rome
    Italian - Italy
    Che sia una costruzione in analogia con "da quando sono nato"? Però questa è corretta, "da quando sono piccolo" invece a me sembra tuttora senza senso. :confused:
     
  10. la fée Senior Member

    Italie du Nord
    italian
    No, non può essere, perchè "sono nato" è un passato prossimo e quindi va benissimo! Mi piacerebbe comunque che qualcuno di coloro che usano "da quando sono piccolo" (e sono tanti, troppi...purtroppo) si facesse vivo per sostenere l'esattezza di questa forma con argomenti convincenti... anche se dubito che se ne possano addurre! :D
     
  11. marco.cur Senior Member

    Vi sfugge l'esempio riportato tra parentesi.
    E poi quello è il significato, se non ha senso è un altro discorso; dal punto di vista grammaticale è giusto.

    "da quando sono nato" è giusto perché indica un avvenimento (sono nato tanti anni fa, e questa condizione permane, non posso dire che ora non sono più nato), negli altri casi si indica uno stato (ero piccolo non lo sono più).
     
    Last edited: Feb 22, 2010
  12. la fée Senior Member

    Italie du Nord
    italian
    marco.cur, scusami, ma non riesco ancora a capire...anzi, mi sembra che ora tu ti contraddica! Piccoli si è stati, si era, ma (purtroppo :() non lo si è più... :)
     
  13. effeundici Senior Member

    Italy
    Italian - Tuscany
    Ragazzi perdonatemi ma vi ho visto molto più brillanti in altre occasioni. Continuate a rimanere incollati al fatto che un essere umano normalmente è piccolo è poi diventa grande.

    Ma la grammatica è molto più universale e può contemplare, ad esempio, anche situazioni fantastiche in cui uno da adulto ritorna bambino. Eppure ne abbiamo visti di film con questa trama.

    Ebbene se uno con una magia da adulto torna bambino può o non può dire: Da quando sono piccolo trovo che il mondo sia molto più interessante

    Il problema è che magari qualcuno lo usa anche nella situazione opposta, ovvero già da adulto. E allora in questo caso io preferirei: Da quando ero piccolo

    Comunque non mi stupisco; se diciamo domani vado al cinema possiamo dire anche da quando sono piccolo
     
  14. marco.cur Senior Member

    Per essere chiari: l'espressione "... da quando sono piccolo" va bene in un'ipotetica storia di fantasia in cui un'ipotetica persona comincia la sua vita da grande e poi diventa piccola. Nella realtà no.

    edit: sovrapposizione con f11
     
  15. la fée Senior Member

    Italie du Nord
    italian
    Finalmente! Ora sono d'accordo con te, marco.cur! :thumbsup:
     
  16. stella_maris_74

    stella_maris_74 Mod About Chocolate

    Rome
    Italian - Italy
    Amici, la questione era l'uso di "da quando SONO piccolo" al posto di "da quando ERO piccolo" (che sarebbe la forma grammaticalmente corretta) in frasi del tipo: è da quando sono piccolo che passo tutti i Natali in montagna (detta da Mario Rossi, quarantenne e di dimensioni non affini a quelle di Pollicino :D).
    Ho cambiato il titolo del thread perché fosse più chiaro :)

    Poi certo, se parliamo di storie di fantasia possiamo essere fantasiosi anche con la grammatica, il problema è che questa frase -che a me fa l'effetto delle unghie sulla lavagna- si sente sempre più spesso nel linguaggio e nelle situazioni di tutti i giorni ;)
     
  17. effeundici Senior Member

    Italy
    Italian - Tuscany
    Per me è perché l'italiano parlato si sta trasformando in una lingua simil-cinese dove la frase viene collocata nel tempo non con il verbo (che è sempre uguale) ma grazie agli avverbi che lo precedono/seguono. (Queste lingue hanno anche un nome che non ricordo)

    Il futuro ormai è già stato conquistato:

    Domani vado al mercato
    Vado in pensione tra 5 anni

    Chissà forse questa frase è la testa di ponte per la conquista anche del passato. Magari tra qualche decennio diremo : ieri vado al mercato.

    Non mi prendete sul serio, eh; sto scherzando.
     
  18. la fée Senior Member

    Italie du Nord
    italian
    effeundici, confessa... sei un utilizzatore di "da quando sono piccolo" pentito! ;) Grazie a stella maris 74 per l'aiuto.
     
  19. Giorgio Spizzi Senior Member

    Italian
    Tutta questa discussione mi ha molto divertito — soprattutto gli equivoci interpretativi che ha provocato, i sospiri di sollievo che ne sono conseguiti, ecc. Naturalmente sono convinto che la frase è sbagliata. Si tratta purtroppo di quei vezzi che sorgono improvvisamente e che, delle due l'una: o vengono presto abbandonati o invece attecchiscono, e dopo qualche anno ce li ritroviamo sui dizionari. In fondo non è più brutto dell'uso televisivo (e non solo) di "piuttosto" nel significato di un semplice, umile, dimesso, "democratico" o (congiunzione avversativa).
    Quanto alla scollatura tra "tempo che passa" e "tempo grammaticale" (mi riferisco a chi ha portato a esempio il presente pro futuro di "Domani vado..."), che ne dite di "Se domani piove, ieri avremo lavorato invano"?
     
  20. effeundici Senior Member

    Italy
    Italian - Tuscany
    Direi che è geniale; mette insieme in un colpo solo i 2 capisaldi della mia teoria semiseria relativa all'italiano parlato:

    - il futuro, se è disponibile un avverbio di tempo determinato (domani, tra 1 anno, ecc.) viene sostituito dal presente

    - il futuro viene utilizzato per esprimere possibilità, incertezza, rassegnazione

    Es. Mi farò una doccia vs. Mi faccio una doccia
     
  21. Mat1 Junior Member

    Italian
    In teoria si dovrebbe dire "da quando ero piccolo" perché si tratta di qualcosa che io non sono più. A differenza dell'espressione "da quando lavoro", "da quando vado a scuola" se si intende qualcosa che si continua a fare nel presente (lavorare, andare a scuola).
    Tuttavia nel linguaggio parlato ho sentito spesso dire "da quando sono piccolo" da persone adulte come anche "Domani vado al mare". In questo caso penso si usi il presente per caratterizzare un'azione che avviene ripetutamente, come quando dico "Vado al mare tutti i lunedì", o comunque vicina nel tempo. Penso si possa accettare l'espressione "tra cinque minuti esco di casa" invece che "tra cinque minuti uscirò di casa".
     
  22. infinite sadness

    infinite sadness Senior Member

    sicilia
    bilingue siciliano-italiano
    Non sono d'accordo. Ad esempio quando uno diventa molto vecchio un po' si rimpicciolisce, si accorcia anche di statura. Ed allora, potrà dire "da quando sono piccolo" perchè è diventato realmente più piccolo.
     
  23. Giorgino

    Giorgino Senior Member

    Italy
    Italian

    Ma scusate, posto che "da quando sono" differisce da "da quando ero" nella misura in cui nella prima la data caratteristica/azione è ancora in corso, e nella seconda no, un bambino (un "piccolo", per l'appunto) può tranquillamente dire: "da quando sono piccolo".

    Così come io posso dire: "da quando sono ragazzo", "da quando sono adulto", "da quando sono grande". Non serve tirare in ballo le storie di fantasia né tantomeno ipotesi sull'appiattimento senile dei dischi della colonna vertebrale...

    X effeundici: le lingue di cui parli si chiamano lingue isolanti.
     
  24. gc200000 Senior Member

    Sicilia
    Italiano
    Non è proprio uguale. "Da quando" presuppone un momento precedente in cui quella condizione non esisteva. E' corretto "da quando sono ragazzo/adulto/grande" perché c'è stato un tempo precedente in cui non lo ero. Non così per un bambino che dice "da quando sono piccolo", lo è da sempre.
     
  25. Anaiss

    Anaiss Senior Member

    Venezia
    Italiano - Veneto
    :thumbsup:
     
  26. Blackman

    Blackman Senior Member

    Island of Sardinia, Italy
    Italiano/Sardo
    Sono d'accordo, ma sempre se chi lo dice sia ancora in quella condizione. Da quando sono ragazzo e' corretto in bocca a un ragazzo, ma sbagliato per un adulto.

    No, non va bene. Se un bambino dice "da quando sono bambino siamo d'accordo, ma non piccolo, che non e' una fase, ma un giudizio opinabile sulla propria dimensione.
     
    Last edited: May 7, 2015
  27. entrapta

    entrapta Senior Member

    Bologna
    Italian
    Sono sicuro che Benjamin Button una volta bambino direbbe "da quando sono vecchio" ihih (scherzo non mi lapidate - penso anche io sia sbagliato).
     
  28. gc200000 Senior Member

    Sicilia
    Italiano
    Beh non è proprio il massimo della correttezza, ma direi che è pienamente accettabile utilizzare "piccolo" e "grande" anche per l'età...

    "Sei ancora troppo piccolo per fare questo gioco..."

    "Ormai sei diventato grande..."
     
  29. Blackman

    Blackman Senior Member

    Island of Sardinia, Italy
    Italiano/Sardo
    Lo è, ma non nella costruzione da quando sono piccolo detto da un bambino. E sinceramente non riesco ad accettare neppure da quando sono bambino, diversamente da ragazzo/adulto detto dai rispettivi. Sembra di parlare di una bambina che ha cambiato sesso. Non so, forse perchè prima di bambino non c'è niente che possa parlare per dire di questa sua condizione.

    Ero neonato, ma da quando sono bambino.....:eek:?

    Ha una sua correttezza grammaticale, non c'è dubbio, ma fa venire i brividi anche nella giusta collocazione...
     
    Last edited: Aug 9, 2010
  30. Giorgino

    Giorgino Senior Member

    Italy
    Italian

    Esatto, sono d'accordo. Ma un conto è se si parla di logica pura, svincolata dalla poeticità, bellezza, o pregnanza di significato di una frase, e un conto appunto di 'come suona'.

    Chiaramente nessuno di noi si vedrebbe un bambino dire: "da quando sono bambino [prima ero neonato] riesco a nuotare a dorso". :) Ma resta il fatto che "da quando sono" indica una condizione iniziata e perdurante al momento dell'enunciazione. Ci potremmo mettere qualsiasi cosa dopo, senza tirare in ballo bambini, neonati e anziani.

    Ad esempio: "da quando sono in Italia, mangio sempre la pizza" (e significa che sono ancora in Italia). Mentre: "da quando ero in Italia, mangiavo sempre la pizza (ora non sono più in Italia).
     
  31. gc200000 Senior Member

    Sicilia
    Italiano
    Mai detto il contrario :)
     
  32. stella_maris_74

    stella_maris_74 Mod About Chocolate

    Rome
    Italian - Italy
    Sì ma questa è cosa diversa da quella di cui stiamo discutendo ;)

    Per favore amici, limitiamo gli interventi al tema della discussione: si può dire "Da quando sono piccolo" invece che "Da quando ero piccolo (*)" in contesti del tipo "E' da quando sono/ero piccolo che faccio la tal cosa"?
    (*) piccolo in termini di età, "bambino"

    Il resto, le storie di fantasia, gli altri contesti che richiedono "Da quando sono", ecc., non sono attinenti.

    Grazie a tutti :)

    Mod
     
  33. Questo è veramente forzare la grammatica... :) sì, ipoteticamente parlando, e solo circoscritto al caso fantastico di una persona che improvvisamente diventa piccola, questa costruzione grammaticale è corretta e ha senso.

    Ma tornando alla realtà e all'uso di questa espressione negli esempi dati, no, la costruzione non è corretta grammaticalmente. :)

    Da quando sono:cross: piccolo
    Non sono più piccolo. Lo ero.
     
  34. bearded man

    bearded man Senior Member

    Milan
    Italian
    Salve a tutti
    In interviste televisive, ed anche nel parlare comune, spesso la gente dice frasi del tipo ''è da quando sono piccolo che mi piace la musica'', oppure ''sono stato abituato così da quando sono bambino'' - ovviamente invece di ''..da quando ero piccolo/fin da quando ero bambino''. Da poco tempo mi sono reso conto di quanto sia comune questo errore, e vorrei chiedere
    - se questi modi dire errati hanno secondo voi un'origine regionale, o prevalgono in certe regioni;
    - se - benché errati - si possono ormai ritenere accettabili nel linguaggio parlato (secondo me no).
    Vi ringrazio anticipatamente delle vostre risposte.
     
  35. oh bice Senior Member

    Trezzo sull'Adda
    Italiano
    Ciao bearded man.
    A proposito della prevalenza qui o lì non saprei.
    Secondo me sono accettabii :)
     
  36. alicip

    alicip Senior Member

    Formello-Roma-Italia
    Italiano ITA-Romeno ROU-Inglese AmE
    Per me non sono accettabili.
     
  37. oh bice Senior Member

    Trezzo sull'Adda
    Italiano
    Ri-ciao. Ho letto con più attenzione e mi sono accorto che non stavi parlando di preposizioni ma di tempi verbali. Il fatto che non abbia colto la cosa con immediatezza mi fa pensare che effettivamente le frasi mi sembrano entrate nel quotidiano. Certo la seconda, rivedendola, stride un bel po': sono stato seguito da sono crea qualche problema anche a me :)
     
    Last edited: May 5, 2015
  38. frugnaglio Junior Member

    Italian
    Mai sentito (o sentito molto raramente), il che mi fa pensare che sia un uso regionale. Per me “da quando sono piccolo” significa che prima non ero piccolo, e ora lo sono! Come dire “da quando mi sono rimpicciolito”.
    Leggendo il titolo del thread pensavo che fosse stato postato da uno straniero, da quanto la frase mi suona strana.
     
  39. dragonseven

    dragonseven Senior Member

    near Milan
    italiano
    Ciao Bearded Man!
    Sono d'accordo con Alicip e Frunaglio. Però, a parte il paradosso, direi che per me chi dice “da quando sono piccolo” voglia esprimere "lo sono tuttora", "non sono ancora cresciuto / maturo", "spero non mi riterrai adulto". ;)
     
  40. Feainn

    Feainn Senior Member

    Northern Italy - Venice
    Italian & Venetian
    Non sono accettabili ma, ahimè, non credo nemmeno che li noterei se li sentissi durante una conversazione parlata :eek:
     
  41. alicip

    alicip Senior Member

    Formello-Roma-Italia
    Italiano ITA-Romeno ROU-Inglese AmE
    Come ho già detto, per me non sono accettabili. Propongo: "Fin da bambino sono sempre stato affascinato dalla letteratura/musica ecc."
    Secondo voi è corretta questa frase? :)
     
  42. bearded man

    bearded man Senior Member

    Milan
    Italian
    Secondo me è correttissima.

    Ringrazio ancora tutti delle risposte (passate ed evtlm. future).
     
  43. alicip

    alicip Senior Member

    Formello-Roma-Italia
    Italiano ITA-Romeno ROU-Inglese AmE
    Grazie a te! :)
     
  44. valentina82 New Member

    italiano
    Si dice da quando ero piccolo...
     
  45. francisgranada Senior Member

    Slovakia
    Hungarian
    Invece avrebbe senso dire "da quando sono grande" ...
    In questo caso concreto l'uso della forma presente sono (< essere) è secondo me chiaramente illogico. Nonostanteciò, da non madrelingua, ho l'impressione che appunto la preposizione multifunzionale da è quella che "permette" di "creare problemi" di questo tipo, visto che la prep. da può indicare sia un momento/periodo nel tempo (p.e. "da bambino") che l'inizio di un intervallo (p.e. "da ieri", "da quando") ...
     
  46. valentina82 New Member

    italiano
    alla fine sono accettabili entrambi???
     
  47. francisgranada Senior Member

    Slovakia
    Hungarian
    Se per caso reagisci al mio post precedente, allora non è questo che intendevo dire ...
     
  48. bearded man

    bearded man Senior Member

    Milan
    Italian
    Non direi proprio: anzi, un'attenta lettura di tutta la discussione secondo me indica chiaramente che ''da quando sono piccolo'' è inaccettabile.
     
  49. Ganamant Junior Member

    Italian/French(FRA) - bilingual
    "Da quando sono piccolo" in italiano vuol dire una cosa e basta: che ero grande e sono diventato piccolo, che attualmente sono piccolo, e che da quando questo evento ha avuto luogo io faccio una tal cosa, che invece non facevo quand'ero grande. Se il contesto è compatibile con queste affermazioni, allora la frase è assolutamente corretta. Non bisogna per forza che il contesto sia fantastico. Ecco una cosa che è successa a tanti di noi: un bambino finisce l'asilo, dov'era nel gruppo dei grandi, e si ritrova piccolo in prima elementare, circondato da bambini più grandi di lui.

    Ovviamente "(sin) da quando ero piccolo" è completamente diverso, altrettanto corretto ma con un altro significato. Usare la prima frase per la seconda è una barbarie.
     
  50. francisgranada Senior Member

    Slovakia
    Hungarian
    Aggiungo che non solo in italiano ... Secondo me è una questione piuttosto logica che strettamente linguistica.
    Oppure, "(prima) non c'ero e (poi) sono diventato piccolo (= sono nato)" ... La lingua umana certamente non è matematica, quindi non è priva di (apparenti) illogicità. Comunque, secondo me qualche spiegazione per
    deve esistere. La mia idea è questa: "da quando sono piccolo" praticamente vuol dire "da quando ci sono (=esisto/sono nato)", visto che uno nasce (= comincia ad "esistere") come piccolo ...

    (per non capirci male: per me l'espressione in questione è logicamente inaccettabile, sto solo cercando la spiegazione/logica del suo eventuale uso in pratica ...)
     
    Last edited: May 22, 2015

Share This Page