E’ irrecuperabile …ma quasi quasi me lo tengo

Discussion in 'Solo Italiano' started by assonnata, Feb 22, 2013.

  1. assonnata New Member

    Polonia
    polacco
    Ciao a tutti,
    Potreste per favore spiegarmi il significato del brano seguente, tratto dal monologo di Littizzetto a San Remo:

    "Vi amiamo perché amiamo l’amore che è un apostrofo rosa tra le parole: E’ irrecuperabile …ma quasi quasi me lo tengo."

    Credo di capire tutte le parole, ma il senso mi sfugge... Grazie in anticipo!
     
  2. Connie Eyeland

    Connie Eyeland Senior Member

    Brescia (Italia)
    Italiano
    Ciao.

    "Apostrofo rosa" è il termine usato nella traduzione italiana dell'opera Cyrano de Bergerac del drammaturgo francese Edmond Rostand, all'interno della celebre frase «Che cos'è un bacio? Un apostrofo rosa tra le parole "t'amo"» (l'originale francese parlava di «un puntino rosa sulla "i" del verbo "aimer"», ma essendo il verbo italiano amare privo di "i", il traduttore ha ingegnosamente creato una frase diversa che conservasse l'incisività e la forza poetico-espressiva dell'originale).

    L'espressione "apostrofo rosa" è spesso usata all'interno di battute umoristiche e goliardiche riguardanti la sfera delle relazioni amorose, soprattutto in enunciati dal contenuto prosaico o licenzioso, per contrasto con il senso poetico che ha invece nell'originale. Esempio: «Un bacio è un apostrofo rosa tra le parole "m'arrapi"».
    Non necessariamente il termine usato a fine battuta contiene sempre un apostrofo; per esempio una frequente battuta di Luciana Littizzetto è «L'amore è un apostrofo rosa tra le parole "ti" e "salto addosso"».

    Nella frase che tu hai citato, L. Littizzetto si rivolge agli uomini e ironizza sul fatto che, nonostante alcuni siano "irrecuperabili" (nel senso di "incorreggibili"), le loro donne li tengono ugualmente come compagni.
    In rosso ho aggiunto delle note, nella speranza di chiarirti meglio il senso della frase:

    (Noi donne) Vi amiamo (il "vi" è riferito agli uomini) perché amiamo l’amore, che è un apostrofo rosa tra le parole "E’ irrecuperabile" (e) "ma quasi quasi me lo tengo" (nell'ultima parte parla in prima persona, a nome di una generica donna, esprimendo il pensiero "il mio uomo è incorreggibile, ma penso che lo terrò lo stesso").
     
    Last edited: Feb 23, 2013
  3. assonnata New Member

    Polonia
    polacco
    Grazie della spiegazione, adesso è più chiaro, ho malinteso "irrecuperabile" in questo contesto, grazie ancora.
     

Share This Page