Essere da solo / Stare da solo

Discussion in 'Solo Italiano' started by Ivan Ariel, Sep 8, 2013.

Thread Status:
Not open for further replies.
  1. Ivan Ariel Senior Member

    Spanish
    Ciao a tutti, mi e' venuto un dubbio sulla frase 'da solo'. So che si dice 'essere da solo', ma ieri sera mentre guardavo un film Italiano, ascoltai a uno degli attori dire: 'STARE da solo'. Ho domandato una cugina di Roma su questo e mi ha detto che entrambe vanno bene dipendendo in che contesto si utilizzano. Secondo te, quale sarebbe il contesto piu' adeguato per ognuna di loro?

    Grazie in anticipo!
     
  2. olaszinho Senior Member

    Italy
    Central Italian
    Guarda, a questo proposito, che cosa dice il dizionario Treccani sull'uso del verbo "stare". Ti può essere d'aiuto.

    Essere, trovarsi, permanere in un dato luogo, o in una determinata condizione: stava ad attendermi all’angolo della strada; s. alla porta, alla finestra (per l’uso fig. di s. alla finestra, v. finestra, n. 1 b); s. intorno al fuoco; s. in casa, all’aperto, al coperto, all’aria, al chiuso; s. al fresco, all’ombra, al sole (e analogam. s. al buio, s. con la luce accesa, s. a finestre chiuse, spalancate, ecc.); s. in fila; s. in compagnia; s. in disparte; preferisco star solo; con valore un po’ diverso: sta tutto il giorno senza far nulla. In qualche caso, trovarsi o rimanere esposto, soprattutto a disagi: s. alle intemperie, alla pioggia, al vento, al freddo; E io anima trista non son sola, Ché tutte queste a simil pena stanno (Dante). Spesso, indicando il posto in cui si sta, si allude al compito, all’ufficio che si svolge: sta alla cassa; sta in cucina; sta al timone; sta all’ufficio delle ipoteche; e così s. di sentinella, di guardia; s. al comando, ecc.
     
    Last edited: Sep 8, 2013
  3. Paulfromitaly

    Paulfromitaly MODerator

    Brescia (Italy)
    Italian
Thread Status:
Not open for further replies.

Share This Page