1. The WordReference Forums have moved to new forum software. (Details)

gli strappi delle reti da pesca e i tre vecchi che seduti...

Discussion in 'Solo Italiano' started by stace, Dec 13, 2010.

  1. stace New Member

    China
    chinese
    Ciao:
    Sono tornato un'altra volta per il romanzo "Le città invisibili" da Calvino.
    Segue la frase in cui ho trovato un problema che non posso capire.

    ....;gli strappi delle reti da pesca e i tre vecchi che seduti sul molo a rammendare le reti si raccontano per la centesima volta la storia della cannoniera dell'usurpatore,......

    La mia domanda è : Se "che seduti sul molo a rammendare le reti" è una proposizione subordinata,come mai non dice " i tre vecchi che sono seduti sul molo a rammendare le reti" con un verbo affinché la faccia una proposizione subordinata intera.
    Se non si tratta di subordinata e il "seduti" qui è un aggetivo che modifica "i tre vecchi" prima,perché aggiunge "che" qui e non dice " i tre vecchi seduti sul molo a rammendare le reti"?

    Segue la frase intera:
    Non di questo è fatta la città , ma di relazioni tra le misure del suo spazio e gli avvenimenti del suo passato : la distanza dal suolo d'un lampione e i piedi penzolanti d'un usurpatore impiccato;il filo teso dal lampione alla ringhiera di fronte e i festoni che impavesano il percorso del corteo nuziale della regina;l'altezza di quella ringhiera e il salto dell'adultero che la scavalca all'alba;l'inclinazione d'una grondaiae e l'incedervi d'un gatto che si infila nella stessa finestra;la linea di tiro della nave cannoniera apparsa all'improvviso dietro il capo e la bomba che distrugge la grondaia;gli strappi delle reti da pesca e i tre vecchi che seduti sul molo a rammendare le reti si raccontano per la centesima volta la storia della cannoniera dell'usurpatore,che si dice fosse un figlio adulterino della regina,abbandonato in fasce lì sul molo.


    Grazie grazie !
     
  2. Iraiem

    Iraiem Senior Member

    Friuli
    italian
    "...e i tre vecchi che, seduti sul molo a rammendare le reti, si raccontano...."
    Seduti sul molo a rammendare le reti dice solo dove sono e cosa stanno facendo i tre vecchi mentre si raccontano etc.
     
  3. Necsus

    Necsus Senior Member

    Formello (Rome)
    Italian (Italy)
    Per aiutarti a capire, oltre alle virgole giustamente aggiunte da Iraiem, puoi pensare a un verbo sottinteso, 'stando', o 'mentre sono':
    "...e i tre vecchi che, stando/mentre sono seduti sul molo a rammendare le reti, si raccontano...". :);)
     
  4. stace New Member

    China
    chinese
    Uh!Ma sono così stupido!
    Questa frase è:"...e i tre vecchi che si raccontano...." e , "seduti sul molo a rammendare le reti" è solo inserito nel centro di questa frase.

    Grazie a Iraiem e Necsus !!!!
     
  5. Ruminante

    Ruminante Senior Member

    Rome, Italy
    Italian
    Ciao ciao, volevo solo fare due rifiniture: il libro e' "di" Calvino, e il problema si puó "risolvere", oppure si tratta di "un termine, una frase" che non posso (ancora meglio = non riesco a) capire.

    Buon proseguimento
     
  6. stace New Member

    China
    chinese
    Ruminante è veramente entusiasto,grazie sinceramente !
     
  7. Ruminante

    Ruminante Senior Member

    Rome, Italy
    Italian
    Grazie a te ! Pero' ecco un'altra difficoltà della nostra lingua: "entusiasta" è sempre con la a, non perchè io sono donna ma sempre, anche al maschile.
    Tanti cari saluti da Roma! :)
     
  8. stace New Member

    China
    chinese
    Uh! L'ho intagliato nel mio cervello.Tanti cari saluti da JiNan Cina!;)
     
  9. Necsus

    Necsus Senior Member

    Formello (Rome)
    Italian (Italy)
    ;):)
     
  10. annapo

    annapo Senior Member

    Ciao Stace,
    la frase risulta più chiara se la "rimonti" in modo un po' diverso:
    e i tre vecchi che si raccontano per la centesima volta la storia della cannoniera dell'usurpatore,......seduti sul molo a rammendare le reti

    seduti = mentre stavano seduti sul molo a rammendare ...
    esempi analoghi:

    È una proposizione con valore generalmente temporale o causale (più raramente concessivo), espressa con un participio passato che si comporta come un inciso.
     

Share This Page