Io stesso sono legato agli olivi già tutta la mia vita.

Discussion in 'Solo Italiano' started by verbalista, Jul 4, 2013.

  1. verbalista Senior Member

    Slovenian
    Ciao a tutti,
    secondo voi (parlanti nativi) questa frase suona bene o manca qualche preposizione?

    Il contesto:
    "Siamo proprietari di un oliveto di 680 alberi... Io stesso sono legato agli olivi già tutta la mia vita. I primi segreti della coltivazione e del lavoro nell' oliveto me li ha svelati mio nonno Giuseppe..."
    Saluto,
    V.
     
  2. Connie Eyeland

    Connie Eyeland Senior Member

    Brescia (Italia)
    Italiano
    Ciao, Verbalista.:)

    Da che testo è tratto il brano? Il registro dei parlanti può essere popolare o regionale, con influssi dialettali? Lo scritto è recente o risale a tempi passati?
    Certamente la frase "Io stesso sono legato agli olivi già tutta la mia vita" non sembra italiano corrente.
    Io introdurrei la preposizione "da" prima di "la mia vita" (= Io stesso sono legato agli olivi già da tutta la mia vita).
    La necessità di questa preposizione mi viene suggerita dalla presenza dell'avverbio "già", che indica che nel momento in cui si parla, il fatto citato è ormai compiuto e dunque la vita a cui si fa riferimento è quella vissuta dalla nascita fino a quel momento.

    Un'alternativa più semplice e scorrevole sarebbe: "Io stesso sono legato agli olivi da tutta la vita" (l'aggettivo possessivo davanti a "vita" non è sempre necessario in italiano; è sottinteso che ci si riferisca alla propria).

    La preposizione "da" non sarebbe necessaria se la costruzione fosse diversa: "[E' già tutta la mia vita/E' tutta la vita] che io stesso sono legato agli olivi". Il significato è identico, ma con questa costruzione non è necessario usare il "da".

    Se nella frase originale non ci fosse il "già" (= Io stesso sono legato agli olivi tutta la mia vita) potrei anche interpretarla diversamente, non con riferimento alla porzione di vita vissuta, ma con riferimento alla vita in generale, cioè al proprio tempo, passato presente e presumibilmente anche futuro, con il senso di "io stesso spendo tutto [il mio tempo/la mia vita] [appresso agli olivi/occupandomi degli olivi]"). In quel caso non servirebbe la preposizione "da".
     
    Last edited: Jul 5, 2013
  3. dragonseven

    dragonseven Senior Member

    near Milan
    italiano
    Ciao Verbalista e ciao Connie:),
    vorrei esprimere la mia impressione sulla frase "Io stesso sono legato agli olivi già tutta la mia vita".
    Per me è giusta così com'è scritta perché è il messaggio che vuole esprimere lo scrivente. E cioè quello spiegato anche da Connie in fondo al post.

    Sono d'accordo con quanto scritto in tutto il post di Connie in generale condividendone l'analisi, tranne che per un particolare: "Se nella frase originale non ci fosse il già".
    Il "già" può esprimere anche il rimpianto per aver passato tutta la propria vita, istante su instante, su un oliveto, senza poi di fatto averla vissuta; oppure il "già" c'è per dar maggior risalto al presente, al momento, all'attimo che si sta vivendo legato agli olivi, tutta la vita è, era e sarà così istante per istante. Insomma non è detto tanto per dire, non è detto tanto per credo, ma è detto con profondo sentimento dandogli un'importanza infinita, come dire che, se dovesse "morire" l'oliveto, ne morirebbe lui con esso.
    Secondo me la frase è comunque molto toccante.
     
  4. verbalista Senior Member

    Slovenian
    Grazie Connie Eyeland. Questo era un tentativo di traduzione in italiano, dove nell'originale si fa riferimento alla vita in generale. Per questo userò la frase senza "già". (Io stesso sono legato agli olivi tutta la mia vita).Ringrazio anche Dragonseven per le spiegazioni precise! Buon weekend,Verbalista
     
  5. marzialanfra New Member

    Italian
    Ciao Verbalista,
    io esprimerei così il concetto:
    io stesso sono legato agli olivi da tutta una vita
    Per il resto fila
    Ciao
     
  6. verbalista Senior Member

    Slovenian
    Interessante, Marzialanfra! Ma è possibile usare la tua proposta anche in registro formale?
     
  7. marzialanfra New Member

    Italian
    Certamente sì. Il linguaggio è corretto ed è proprio un modo di dire italiano.
     
  8. verbalista Senior Member

    Slovenian
    Ti ringrazio! V.
     
  9. Connie Eyeland

    Connie Eyeland Senior Member

    Brescia (Italia)
    Italiano
    Prego, Verbalista, e altrettanti auguri di buon weekend a te!:)

    A seconda della sfumatura che la frase deve avere, la modificherei però leggermente, in una delle due seguenti varianti:

    1. "Io stesso sono e sarò legato agli olivi (per) tutta la vita". Il "per" è facoltativo; si mette se si vuole accentuare l'idea di durata. Trovo più scorrevole la forma senza aggettivo possessivo, il quale in italiano, come ti dicevo sopra, con la parola "vita" spesso si omette, senza che vi sia possibilità di malintesi: è chiaro che il parlante si riferisce alla propria vita. E' come quando, diversamente da altre lingue, in italiano si dice "mi fa male la testa/un braccio/ecc.": non si usa l'aggettivo possessivo perché nella nostra lingua il fatto che ci si riferisca a proprie parti è sottinteso e non equivocabile.

    2. "Io stesso sono ormai legato agli olivi tutta la vita". L'aggiunta dell'"ormai" trasmette un senso di rassegnazione e ineluttabilità; sottolinea che quel legame per il parlante è imprescindibile. Egli non ha avuto, non ha e sa che non avrà la possibilità di sperimentare una vita con occupazioni e interessi alternativi. E' un concetto simile a quello espresso da Dragon a proposito del "già" (ma trovo il "già" meno adatto di "ormai" per esprimere quell'idea). Non necessariamente il senso della frase è drammatico; una pacata rassegnazione è tipica del mondo contadino di una volta. L'"ormai" esprime la realistica constatazione della mancanza di possibilità di vite alternative, ma è una mancanza che viene comunque accettata, con sereno fatalismo e remissività, senza lamenti o opposizione.

    Potresti comunque anche girare la frase rendendo "la vita" soggetto, per ottenere una forma più naturale e scorrevole: "La mia vita stessa è (ormai) interamente legata agli olivi"/"Tutta la mia vita è (ormai) legata agli olivi".
    Si aggiunge l'"ormai" se l'interpretazione è la seconda spiegata sopra; se invece è la prima, non si mette "ormai".

    P.S.: La proposta di Marzialanfra è certamente utilizzabile in un registro formale, ma riprende il primo concetto che avevo esposto nel post #2, cioè se inserisci il "da" (non importa se seguito da "tutta la (mia) vita" o da "una vita") ci si riferisce comunque alla porzione di vita vissuta, cioè dalla nascita al momento in cui si parla, non al futuro. Tu avevi escluso questa interpretazione, a favore di quella alternativa, riferita alla vita in generale (passata, presente e futura). Se le cose stanno ancora come avevi detto, la proposta di Marzialanfra non sarebbe calzante.;)
     
    Last edited: Jul 6, 2013
  10. verbalista Senior Member

    Slovenian
    Accetto la tua proposta: "Tutta la mia vita è legata agli olivi", che anche a me sembra la più scorrevole e adatta.Grazie e ciao, V.
     

Share This Page