la differenza tra "l'italiano parlato" e 'l'italiano orale"

Discussion in 'Solo Italiano' started by lulu923, Mar 25, 2007.

  1. lulu923 New Member

    shanghai,cinese
    Salve!
    Vorrei porvi il seguente quesito:

    Al posto di " l'italiano parlato",si puo' dire anche "l'italiano orale"?Se si,ma perche' quest' ultimo mi suona cosi' strano?C'e la differenze tra queste due espressioni simili?

    Grazie in anticipo!
     
  2. Sicanius

    Sicanius Senior Member

    UK/Sicily
    Italian
    Penso proprio di no! non si può dire "l'italiano orale"...

    Continuo a pensarci, forse non è proprio così sbagliato e in alcuni casi si può dire... Per esempio quando si fa riferimento alle tradizioni orali dell'italiano (in contrapposizione a quelle scritte) o quando si parla di un corpus di dati registrati...
    Meglio aspettare altre opinioni... :eek:

     
  3. lulu923 New Member

    shanghai,cinese
    Pero' l' ho letto per prima volta proprio sul brano sottostante che sara' stato scritto molto probabilmente da un parlante nativo:

    Il CENTRO XX utilizza il Metodo Diretto: sin dal primo giorno di lezione , a tutti i livelli, si parla soltanto in italiano. La produzione orale è la parte più importante della lezione. L'uso della comunicazione orale viene stimolato di continuo e ciò favorisce un apprendimento naturale della lingua, l'unione della teoria con la pratica permette di migliorare velocemente e senza grandi difficoltà la conoscenza dell'italiano e di acquisire sicurezza. Lo studente viene sempre incoraggiato a praticare l'italiano orale in situazioni di vita reale, lavorando sia con l'insegnante che con gli altri partecipanti al corso, sia attraverso attività a coppie che in gruppo. Nei corsi avanzati viene curata anche l'espressione scritta.
     
  4. Sicanius

    Sicanius Senior Member

    UK/Sicily
    Italian
    Sì, questo è un altro contesto in cui si usa: un corso o un esame scolastico...
     
  5. gatto

    gatto Senior Member

    L'Aquila, Italy
    Italian-Italy
    A mio parere si utilizza 'italiano orale' ogni volta che si vuole contrapporlo a 'italiano scritto', come ad esempio nel brano riportato da lulu.
    Ovviamente se ci si riferisce alla lingua parlata, si dirà 'italiano parlato' (ossia quello che la gente usa, per contrapporlo a quello che si trova nei libri)
    Spero di esserti stato d'aiuto, lulu
     
  6. marcop_fr Junior Member

    Roma
    Italy, italian
    Salute a tutti/e,
    mi spiace gatto e sicanius... ma dissento. :) Nel caso in esame "italiano orale" suona ugualmente stonato. Al punto che uno dovrebbe dubitare della consistenza linguistica del centro XXX. D'accordo si tratta di finezze... Ma è per questo che è bello apprendere le lingue, no? Quanto invece all'uso riferito alla tradizione scritta ed orale... concordo. Ma avanzerei comunque come preferibile la locuzione "tradizione orale della lingua".
    Ciao!
    marcop
     
  7. awanzi Senior Member

    Gent - Oost-vlaanderen
    Italy, Italian
    Sentite questa (a proposito di finezze...):

    Potrebbe "italiano orale" differire da "italiano parlato" perchè il primo è "grammaticale" mentre il secondo è "popolare"?

    Provo a chiarire il senso: spesso nell'italiano parlato ci sono (e si accettano) errori grammaticali (tipo "a me mi" o "ma però" o il congiuntivo che per alcuni è inesistente) mentre magari l'italiano orale ne è privo.
     
  8. marcop_fr Junior Member

    Roma
    Italy, italian
    Ciao awanzi,
    vuoi stimolare una polemica? :) Purtroppo sono di indole altamente polemica, sicché ci andrò con molta, moltissima cautela...
    Dunque No. A mio modesto avviso, una cosa è una forma popolare, altra è una forma errata. Che poi le forme errate entrino a far parte della lingua parlata o peggio di quella scritta... è tutt'altra questione, direi. E stimo abbia molto a che fare con questioni sociali e politiche in cui amerei non addentrarmi :).
    marcop
     
  9. awanzi Senior Member

    Gent - Oost-vlaanderen
    Italy, Italian
    Ciao marcop!
    Sono d'accordo con quello che hai scritto.
    E non voglio assolutamente alzare polemiche! :D
     
  10. Sicanius

    Sicanius Senior Member

    UK/Sicily
    Italian
    Eppure secondo me, awanzi è sulla giusta via... anche se non completamente. Riflettendoci, credo proprio che la differenza sia questa: l'italiano parlato differisce da quello scritto perché ha della proprietà diverse, che non includono necessariamente errori grammaticali (anche se credo che gli esampi di "ma mi" e "ma però" siano pertinenti). Si tratta di un codice linguistico diverso che si caratterizza per un minore controllo della lingua, per delle costruzioni che, anche se corrette, verrebbero evitate nello scritto, una maggiore frammentarietà e probabilmente anche una diversa scelta del lessico. Il concetto di italiano orale, invece, si riferisce al linguaggio verbale, che avviene per mezzo di parole, senza necessariamente implicare le differenza di codice dell'italiano parlato.

    A me piacciono le polemiche :D, penso che, se condotte bene, possano essere stimolanti!
     
  11. Gateo

    Gateo New Member

    Italy
    Salve, anche a me sembra si possa dire che sia così.

    L'italiano orale è la lingua italiana comunicata attraverso lo strumento della parola. L'italiano parlato è l'uso che si fa dello stesso strumento.
     
  12. marcop_fr Junior Member

    Roma
    Italy, italian
    Salute a tutti/e,
    sicanius, sono completamente d’accordo su quanto scrivi con riguardo all’italiano parlato. Dissento sul resto.
    Però, temo, siamo tutti leggermente fuori tema… J. S’era partiti dall’analizzare l’espressione “italiano orale” che, ribadisco, a me pare “stonata”. I discorsi sulla tradizione popolare e sull’utilizzo della lingua italiana in vari contesti sono estremamente stimolanti… Ma, per quest’argomento, credo dovremmo aprire un nuovo forum e, soprattutto, ricevere qualche contributo da parte di studiosi della materia [comunità di cui non faccio parte… J]. Concordate?
    marcop
     
  13. Gateo

    Gateo New Member

    Italy
    Salve.
    Neanche io faccio parte della comunità di cui sopra.

    La domanda iniziale era, in sintesi: si potrebbe usare l'espressione "Italiano orale" al posto di "Italiano parlato".

    Per me, no.

    Il riferimento alla bocca, come mezzo di espressione, è diverso dal riferimento alle parole usate per esprimersi.

    L'italiano orale dovrebbe essere tale in virtù della lingua, così come viene codificata nel corso del tempo, e quello parlato in virtù dell'uso.

    Verosimilmente, per la gran parte, le due realtà coincideranno, mantenendo delle inevitabili differenze.
     
  14. awanzi Senior Member

    Gent - Oost-vlaanderen
    Italy, Italian
    C'è un film (Pane e tulipani) dove il protagonista (straniero in Italia) parla sempre come un libro!
    Ecco, quello potrebbe essere un esempio di "italiano orale" (comunque non si tratta di "italiano parlato" visto che nessuno parla così).

    Quindi credo anche io che i due termini non siano interscambiabili in tutti i contesti.
     

Share This Page