1. The WordReference Forums have moved to new forum software. (Details)

l'impassibilità di una barbabietola

Discussion in 'Solo Italiano' started by pampers, Nov 30, 2012.

  1. pampers New Member

    "...Egli ci diede quella spiegazione con la stessa indifferenza come se gli avessimo chiesto l'ora. Il suo viso mostrava l'impassibilita' di una barbabietola."
    (I. Silone, Fontamara, cap. IV)

    Ma si usa spesso in italiano questa espressione? Boh, proprio una barbabietola..... Come si puo' dire in altre parole (l'indiffirenza di.... cosa...)?

    Grazie!
     
  2. longplay Senior Member

    italian
    "Sasso", "patata", "pietra", "statua", "cosa morta", "l' impassibilità di un bronzo (oggetto di bronzo)", "marmo"... . Silone usava il 'suo' linguaggio, forse: quello
    abruzzese, se non sbaglio.
     
  3. Necsus

    Necsus Senior Member

    Formello (Rome)
    Italian (Italy)
    Non è una frase di uso comune. In realtà puoi sostituire la barbabietola con qualunque altra cosa inerte, ecco qualche simpatico esempio dalla rete con espressività, che meglio si presta alla bisogna: di un cactus, di un palo della luce, di un uovo sodo, di un carciofo in coma, di un comodino, di un fungo porcino, di un muro, di un tonno, di un gatto morto, di un paraurti, e così via. :);)
     
  4. Giorgio Spizzi Senior Member

    Italian
    La mia amica di Cesena dice "di un sedano". :)

    GS
     
  5. longplay Senior Member

    italian
    ...e barbabietola si potrebbe tradurre con "rapa": ricordato rileggendo la discussione.
     
  6. pampers New Member

    Longplay, Giorgio, tutto chiaro, grazie!
    Necsus, gli esempi citati sono piu' che interessanti... specialmente "un carciofo in coma"!!!
     
  7. Anja.Ann

    Anja.Ann Senior Member

    Lombardia
    Italian
    Ciao a tutti :)

    LP, :) Giustamente, Silone usa il linguaggio dei "bifolchi" ("Fontamara" è, fondamentalmente, la storia della povertà del mondo contadino, del sopruso del ricco sul provero): si parla della miseria dei contadini, dei loro campi senz'acqua ... Forse Silone ha scelto la "barbabietola" (anziché la rapa o la patata) per "eccesso" (se così posso dire) di "neorealismo" ... mi sa che è tuttora largamente coltivata in Abruzzo.
     
  8. Uscendo dal mondo degli ortaggi, credo che la similitudine maggiormente usata da noi italiani sia l'impassibilità di una Sfinge. Ma credo che un grande scrittore come Silone non userebbe mai un'immagine abusata come questa. Mi sembra che la barbabietola abbia enormemente più significato nel contesto.

    Se chiedi se si usa spesso in italiano direi proprio di no. Personalmente, se non volessi scomodare la Sfinge, direi l'impassibilità di un pesce lesso, anche se il pesce lesso viene più propriamente scomodato per rappresentare l'inespressività. Probabilmente sconto il mio pregiudizio negativo sull'impassibilità:)
     

Share This Page