Mi alzai a metà appoggiandomi sul mio banco

Discussion in 'Solo Italiano' started by zipp404, May 16, 2011.

  1. zipp404

    zipp404 Senior Member

    NYC
    Bilingual English|Español
    Nel contesto citato, l'espressione sul mio banco evidenziata in marrone si riferisce ad A o a B?

    A. un mobile a forma di sedile
    B. un mobile a forma di tavolo

    Parla l'avvocato difensore dell'imputato:

    Due giorni dopo ci fu l'udienza preliminare. Il giudice entrò in aula ...
    Entrai anch'io, mi sedetti al mio posto, sul banco di destra per chi sta di fronte al giudice e aprii le mie carte.
    Qualche istante dopo mi accorsi che era in aula il mio collega Torti seduto sul banco del pubblico ministero [il banco di sinistra per chi sta di fronte al giudice].
    Torti era un avvocato anziano, sordo e con un alito micidiale.
    Così per salutarlo [senza dover avvicinarmi a lui] misi in atto una complessa strategia per evitare il suo alito.
    Mi alzai a metà appoggiandomi sul mio banco, allungai il braccio per la massima estensione possibile e gli diedi la mano stando in equilibrio precario.
    Chiaramente incompatibile con ogni conversazione. Poi tornai a sedermi.

    Ecco il mio ragionamiento:

    L'avvocato entrò, si sedé al banco di destra per chi sta di fronte al giudice e aprì le sue carte che probabilmente dovrò aver posato su un tavolo davanti a lui.
    [Nessun tavolo però viene menzionato nel brano]
    Qundi all'alzarsi a metà questi doveva essersi appoggiato su un tavolo davanti a lui e non sul sedile al cui si era seduto per poter poi allungare il braccio (sinistro) e dare la mano all'avvocato Torti che era seduto a sinistra. Se è così voto per la B, cioè si parla di un tavolo.

    Può darsi però che l'avvocato si sia appoggiato sul sedile al cui si era seduto, ed è appunto per questo che dice che gli era dato la mano (al collega Torti) 'stando in equlibrio precario'. Se è così, si parla di un banco (mobile a forma di sedile) ed è la A.

    Che ne dite?
    Si alza a metà appoggiandosi sul banco su cui si era seduto o su un tavolo davanti a lui?

    Gra:)zie!
     
    Last edited: May 16, 2011
  2. catrafuse Senior Member

    Timisoara
    Italiano e Friulano
    Ciao Zipp,

    forse questa foto può aiutarti: clic
     
  3. Mutti57 Senior Member

    italy
    italian
    Ciao Zipp,
    per me si tratta di un tavolo. Se si sporge appoggiandosi con una sola mano (perchè l'altra la tende alla persona in segno di saluto) credo sia in equilibrio precario e la cosa abbia quindi un senso
     
  4. Oscuro_Traduttore Junior Member

    A dark storm
    Italian
    Decisamente "B"!
    Per esempio, anche a scuola ci sono i banchi; in origine erano mobili formati dall'unione di un tavolo e una sedia, ma ora sono chiamati così anche i semplici tavoli degli studenti.

    IMPORTANTE: io ho sempre sentito dire "sedersi AL proprio banco", non "SUL proprio banco".

    Ciao e grazie ;-)
     
  5. zipp404

    zipp404 Senior Member

    NYC
    Bilingual English|Español
    Ciao Catrafuse! :) Piacere di salutarti.
    Scusa, non riesco ad accedere alla pagina del link a cui mi hai rinviato.

    Ciao Mutti, Gra:)zie! Anch'io me lo ero immaginato come dici tu e ho persino provato ad alzarmi ed estendere il braccio verso sinistra come fa l'avvocato.

    OK, voto per la B.

    Grazie a tutti per il tempo speso per aiutarmi!
    .
     
    Last edited: May 16, 2011
  6. catrafuse Senior Member

    Timisoara
    Italiano e Friulano
    Ciao Zipp,

    il banco degli imputati è più simile a una panca che ad un tavolo, nel Treccani alla voce banco si scrive:

    Panca; mobile che serve come sedile per più persone e che nella sua forma più semplice e pratica consiste in un piano di legno sostenuto alle estremità da due montanti che talora si prolungano a formare i braccioli: banco degli imputati, in tribunale;

    ho ricaricato la foto di prima su questo sito.
     
  7. zipp404

    zipp404 Senior Member

    NYC
    Bilingual English|Español
    Grazie. Se si parla di una panca ["Mi alzai a metà appoggiandomi sul mio banco ..."] allora vuol dire che l'avvocato non appoggiò la mano destra su un tavolo davanti a lui per alzarsi e allungare il braccio sinistro per tendere la mano (sinistra) in segno di saluto all'altro avvocato seduto al lato sinistro (Torti), bensì sulla sedie della panca alla quale si era seduto dopo entrare nell'aula del tribunale.

    .
     
    Last edited: May 16, 2011
  8. Mutti57 Senior Member

    italy
    italian
     
  9. zipp404

    zipp404 Senior Member

    NYC
    Bilingual English|Español
    Santa Lucia! Mi si è sfuggito! Verbi pronominali si congiugano con l'ausilio essere!
    Grazie, Mutti della correzione (ci tengo molto per imparare di più)

    Ma è la A o la B?
     
  10. Mutti57 Senior Member

    italy
    italian
    Credo che Santa Lucia non si preoccuperà molto per la svista.. così come noi!
    Buon lavoro
     
  11. Yulan

    Yulan Senior Member

    Lombardia
    Italian
    Ciao Zipp :)

    In tempi remoti i "tribunali" di giudizio venivano allestiti solo in occasione dei processi e, per far sedere il pubblico, si utilizzavano banchi, panche, sedie normalmente reperibili in giro (nelle case, nelle chiese, etc.): ho letto che l'odierno "banco" dei tribunali deriva proprio dal "banco" (mobile da lavoro o panca) usato a quei tempi.

    Eredità del passato e classico linguaggio accademico odierno, nei tribunali si sente dire

    "aula (stanza) del Tribunale" "banco (scrivania) del pubblico ministero/dell'imputato" ...

    Tornando alla tua frase, prova a sostituire "banco" con "scrivania", perchè il "banco" dei tribunali altro non è che una "scrivania".

    "Mi alzai a metà": le sue gambe rimasero piegate (sotto la scrivania), ora, non potendo estendere completamente il tronco, necessariamente il braccio raggiunge una distanza limitata.

    Non so, Zipp, mi sa che mi sono persa nei meandri (dei tribunali :D) ... questo risponde realmente alla tua domanda? :eek:
     
  12. zipp404

    zipp404 Senior Member

    NYC
    Bilingual English|Español
    Ciao Yulan :)

    Sì, hai risposto con chiarezza alla mia domanda e ti ringrazio per aiutarmi con una cosuccia come questa!

    La confusione è originata dal fatto che nei vocabulari la parola banco viene definita con due significati: panca e tavolo, ciò che fa che il contesto si presti a due interpretazioni per via di questa ambiguità: (1) se il banco accennato nel brano si riferisce ad una panca, l'avvocato avrebbe dovuto appoggiare la mano destra sul sedile della panca per poi poter alzarsi a metà e allungare il braccio sinistro; (2) se però con banco s'intende tavolo/scrivania, allora l'avvocato si alzò a metà appoggiandosi (id est appoggiando la mano destra ) contro la scrivania, come è proprio il caso.

    Parrà una sciocchezza porre una tale domanda ma non riuscivo a immaginarmi con chiarezza questo dettaglio dellla scena.

    Grazie :) ancora!
    .
     
    Last edited: May 19, 2011
  13. Yulan

    Yulan Senior Member

    Lombardia
    Italian
    Ciao Zipp :) caro!

    Ti garantisco che non pare assolutamente una sciocchezza!
    Buona giornata!
     
  14. zipp404

    zipp404 Senior Member

    NYC
    Bilingual English|Español
    Ah, meno male!
    :)
     
  15. evrix

    evrix Senior Member

    rome
    italian
    Mi ci metto pure io: tutto farebbe pensare che abbia poggiato la mano sinistra su A per porgere la mano destra al tizio [puzz]olente, pero' questa posizione non mi pare cosi' precaria e forse in realta' ha poggiato la mano sinistra su B proprio per crearsi una scusa per stare scomodo.
    nb: #12 ti ringrazio di aiutarmi/avermi aiutato/dell'aiuto in non, per nessuna ragione, per, che e' una traduzione bovina dall'inglese. :(
     

Share This Page