Mi ci sono abituata

Discussion in 'Solo Italiano' started by lasirena, Jan 7, 2008.

  1. lasirena Senior Member

    us
    Ecco una domanda che mi ha fatto un amico e che non riesco a risolvere:

    1) In italiano è comune dire 'mi ci sono abituata', cosa che non capisco visto che i doppi pronomi dovrebbero cambiare (me ce sono abituata);

    2) comunque dato che si può dire 'mi ci sono abituata', cosa succede se cambiamo il soggetto? E' lecito dire 'ci ci siamo abituati'????? Dai, ragazzi!

    3) Si può usare 'ne' con questo verbo? Ad esempio 'me ne sono abiutata'? Secondo me questo deve essere possibile dato che si può dire 'ce ne siamo abituati', no?

    Qualcuno ha una spiegazione logica? Grazie ^_^
     
  2. Montesacro Senior Member

    Roma
    Italiano
    Ho la netta impressione che le particelle pronominali siano tra le cose più difficili da padroneggiare per un non madrelingua…

    Parto dal fondo: sei sicura che si può dire “ce ne siamo abituati”? Potresti fare un esempio? A me non suona affatto bene…



    Riguardo alla domanda 2):

    Mi ci sono abituato
    Ti ci sei abituato
    Ci si è abituato
    Ci ci siamo abituati :cross:
    Vi ci siete abituati
    Ci si sono abituati

    Come vedi non c’è logica: nelle terze persone si verifica un’inversione tra le due particelle che a mio avviso non può essere giustificata neanche da motivi di eufonia.
    Quanto alla prima persona plurale, “ci ci siamo abituati” è sicuramente sbagliato: bisogna dire per esteso “a questo ci siamo abituati” oppure “a ciò ci siamo abituati”.

    Riguardo alla domanda 1):
    Il cambio dal tipo “mi” al tipo “me” avviene se il pronome è seguito da lo,la,li,le,ne, ma non se è seguito da ci (non ho una grammatica sottomano ma la regola dovrebbe essere questa).
    In conclusione “me ce sono abituata” è sbagliato (però “me ce so’ abituata” è corretto, ma in romanesco ;)).
     
  3. lasirena Senior Member

    us
    Grazie Montesacro!

    E allora come si esprime in italiano 'Ci siamo abituati a quello', sostituendo "a quello" con un pronome?
     
  4. brian

    brian Senior Member

    Montréal
    AmE (New Orleans)
    Non si può fare. :)


    A meno che non si possa dire invece "ci si siamo abituati," che a me però non suona molto bene. In effetti si cerca di evitare due suoni simili, perciò "ci ci" diventa "ci si" e "ci si siamo" suona male. Ma a volte capita di farlo, ad esempio "si siano.." quindi non so... :)
     
  5. la italianilla Senior Member

    Italia
    Se proprio vuoi mantenere il "ci" per la prima persona plurale, potresti dire "ci s'è abituati", usato sicuramente in Toscana, non so se accettabile anche dagli altri.
     
  6. brian

    brian Senior Member

    Montréal
    AmE (New Orleans)
    Ah sì ma questa forma, da un punto di vista più grammaticale, è impersonale più che altro, no? Anche se si può dire ad esempio "quando si arriva?" per dire "quando arriviamo?" sono in effetti due forme diverse. Comunque sia, funziona molto bene "ci s'è abituati" come rifermento a "noi" in un qualche modo.
     
  7. la italianilla Senior Member

    Italia
    Hai ragione brian8733.
    Però questa proprio una caratteristica del "si" impersonale in Toscana. Ovvero, se abbinato alla prima persona plurale, funziona in quel senso con tantissimi verbi. Esempi classici:

    Ci si vede -> ci vediamo
    (Noi) si va via -> noi andiamo via

    Poi, quando si usa questo "si" davanti alla è, ovviamente, per non smentirci :)D) si usa subito un bell'apostrofino:

    Noi ci s'è visti ieri.

    Una cosa da far notare è che con questo costrutto, i verbi che avrebbero come ausiliare "avere" nell'espressione corrispondente dell'italiano "standard", qui invece usano il verbo "essere", rigorosamente alla 3° persona singolare:

    S'è mangiato da Giulia -> abbiamo mangiato da Giulia
     
  8. Eual New Member

    russian
    ci ci siamo abituati... pensavo si dovesse dire vi ci siamo abituati, no?
     
  9. rainbowizard

    rainbowizard Senior Member

    Venezia
    Italian - Italy
    E brava Eual! Mi sa che hai proprio ragione.
    Anche se "vi ci siamo abiuati" devo dire che non si usa molto spesso... non saprei dire perché.
     
  10. Alxmrphi Senior Member

    Reykjavík, Ísland
    UK English
    Mago dell'arcobaleno :p ..
    Come sarebbe sostituito nella lingua normale (i.e. parlata).
    Se non viene usato molto spesso, a tuo avviso cosa direbbe un italiano per esprimere la stessa cosa?

    Grazie!
     
  11. rainbowizard

    rainbowizard Senior Member

    Venezia
    Italian - Italy
    Non assumerlo come regola... però nel caso specifico ometterei il "vi".

    Esempio:
    Q: Vai spesso all'estero per lavoro?
    A: Sì, mi ci sono abituato.

    Q: Andate spesso all'estero per lavoro?
    A: Sì, [vi] ci siamo abituati.
     
  12. Alxmrphi Senior Member

    Reykjavík, Ísland
    UK English
    Grazie! Alla ricerca di 'come si parla come voi' quest'informazione è utilissima, allora non la prendo come regola assoluta, ma mi aiuterebbe quando mi aspetto il 'vi' e non lo sento e anche quando parlo è utile sapere queste cose.

    Grazie mille!
     
  13. dewill Senior Member

    italia (torino), switzerland
    italiano, français, s.duetsch
    Forma riflessiva dei verbi transitivi: si ha quando l'azione compiuta dal soggetto(invece di passare sul complemento oggetto diretto) si riflette sul medesimo soggetto che è rappresentato dalle particelle pronominali mi, ti, si, ci, vi, si, che precedono immediatamente il verbo.(Io mi, tu ti, egli si, noi ci, voi vi,essi si.../mi ci abituo, ti ci abitui, ecc.)
     

Share This Page