1. The WordReference Forums have moved to new forum software. (Details)

preposizione semplice vs articolata

Discussion in 'Solo Italiano' started by gams, Feb 10, 2011.

  1. gams Junior Member

    Slovenian
    Buongiorno a tutti :)

    Sono indecisa quando usare la preposizione semplice o quella articolata.

    La mamma è in / nel bagno.
    La mamma è in / nel soggiorno.
    La mamma è in / nella cucina.
    La mamma è in / nella camera / cameretta.
    La mamma è in / nell' ingresso.
    La mamma è in / nella soffitta.

    In / Nella cucina c'è il frigorifero.
    In / Nella camera / cameretta c'è ...
    In / Nella soffitta c'è ...
    In / Nel soggiorno c'è ...
    In / Nel bagno c'è ...
    In / Nell' ingresso c'è ...

    In alcuni casi ho visto l'uso sia della preposizione semplice che quella articolata. Esiste qualche regola?

    Grazie in anticipo per il vostro aiuto! Ciao :)
     
  2. Anaiss

    Anaiss Senior Member

    Venezia
    Italiano - Veneto
    Non so se esista una regola, ma posso darti le impressioni che mi danno i due usi: usando "in" sembra che tu ti riferisca a zone di una casa o tua o almeno in cui ti trovi anche tu in quel momento.
    La preposizione articolata mi suggerisce una certa distanza generalmente.

    Chissà se altri condividono il mio giudizio. :)
     
  3. Sempervirens Senior Member

    italiano
    Ciao! Dalle mie parti si tende ad articolare la preposizione con i nomi di genere maschile. Con quelli di genere femminile c'è la tendenza ad usare la preposizione senza articolo.
    A volte viene avvertito l'uso della preposizione articolata con i nomi alterati (includendo anche quelli di genere femminile) o con quei nomi maschili che potrebbero presentare due interpretazioni : soggiorno= 1) stanza, 2)periodo trascorso in un altro luogo; bagno= 1) immersione, 2) stanza per effettuare i bisogni igienici, incluso quello di immergersi nella vasca o -decenni fa, come faceva il sottoscritto - nella catinella... E via dicendo.

    Detto questo, qui il repertorio:

    La mamma è nel bagno; La mamma e nel soggiorno; La mamma è in cucina; La mamma è in camera; La mamma e nella cameretta; La mamma è nell'ingresso; La mamma è in soffitta.

    In cucina c'è il frigorifero; In camera c'è un un comò di mogano; In soffitta quando tira vento c'è una polveraia! ; Nel soggiorno c'è un canapè; Nel bagno ci sono i servizi igienici; Nell'ingresso c'è un bel tappeto persiano, consunto.

    No. Regole ferree sembrerebbero non esserci.

    P.S In italiano le parole possono assumere vari significati. La parola stanza, ad esempio, di significato attinente a quello di trattenersi, fermarsi, assume anche quello del luogo dove tale azione viene a compiersi, la stanza. Diremo dunque che la mamma è nella stanza/ in una stanza.


    Saluti
     
    Last edited: Mar 2, 2013
  4. VogaVenessian Senior Member

    Venezia
    Italiano
  5. Lituano Senior Member

    l'arabo
    Salve amici! Ma si dice anche "vado in bagno" (non me lo ricordo in quale regione d`Italia l`ho sentito).
     
  6. Connie Eyeland

    Connie Eyeland Senior Member

    Brescia (Italia)
    Italiano
    Confermo quanto dice Lituano (=> ciao!:)):
    in Lombardia (perlomeno quella orientale) e certamente in altre parti del Nord Italia, si dice "vado in bagno" e non "vado al bagno" (benché si dica "vado al gabinetto/ai servizi/alla toilette").
    E' uno dei tanti casi (sia di stato che di moto a luogo) in cui al Nord si usa tipicamente la preposizione "in", mentre in altre aree d'Italia si usa la preposizione "a/al"; si è discusso di questa particolarità in alcuni specifici thread.
    In certi casi è più corretta la forma settentrionale, in altri la forma centro-meridionale, in altri ancora sono equivalenti. Questo caso in particolare (andare in bagno) mi sembra far parte dell'ultimo gruppo.
     
  7. sesperxes

    sesperxes Senior Member

    Burgos (Spain)
    Spanish-Spain
    A scuola abbiamo sempre chiesto all'insegnante, "signorina, posso andare in bagno?" e se qualcuno chiedeva di "andare al bagno", gli/le chideva la maestra se voleva fare la doccia ocché. Vi parlo d'una scuola all'estero, con qualche veneto, qualche piemontese e un sacco di meridionali tra insegnanti e alunni. Vero è che la versione "andare AL bagno" è un calco dello spagnolo "ir AL lavabo", e forse perciò ci facevano ripetere la nostra urgente richiesta.
     
    Last edited: Mar 5, 2013
  8. Connie Eyeland

    Connie Eyeland Senior Member

    Brescia (Italia)
    Italiano
    Ciao, Sesper.:)
    Dato che era l'insegnante a correggervi, è dalla sua provenienza, più che da quella dei compagni, che dipendeva la scelta. "Andare al bagno" non è sicuramente errato. Vedi sul nostro dizionario e anche qui e qui (post #2).
     
  9. sesperxes

    sesperxes Senior Member

    Burgos (Spain)
    Spanish-Spain
    Eh, sì: in classe la matita blu era "blè", Mazinger era un "robò" e i cocomeri diventavano angurie...

    Saluti.
     
  10. Anja.Ann

    Anja.Ann Senior Member

    Lombardia
    Italian
    Ciao a tutti :)

    Per completezza, Connie, dobbiamo aggiungere che, a causa dei problemi che si sono verificati nel Forum negli ultimi due giorni, alcune risposte che apparivano in questa discussione, non sono più visibili. Tuttavia, se qualcuno volesse rileggere gli interventi originali e/o precedenti, può trovarli nel foglio excel messo a disposizione da Mike (anche in questo collegamento): "Update" - Preposizione semplice vs articolata: dalla riga 1267 alla riga 1274"
     
  11. Connie Eyeland

    Connie Eyeland Senior Member

    Brescia (Italia)
    Italiano
    Ciao, Anja:).

    Quello che dici riguarda tanti altri thread, non solo questo, ma che manca qui, di significativo, è soltanto un tuo intervento in cui ravvisavi una differenza di senso tra l'"andare in bagno" e l'"andare al bagno" (intervento che copio e incollo di seguito, per non costrigere i lettori a cercarselo nel file Excel, visto mi pare un intervento utile a tutti); gli altri post non sono più utili al momento, perché erano soltanto un chiarimento tra noi, che ho ora già riassunto nell'attuale post #6. Non trovi?

    Intervento di Anja del 04.03.2013:
     
    Last edited: Mar 6, 2013
  12. Anja.Ann

    Anja.Ann Senior Member

    Lombardia
    Italian
    Grazie, Connie :) Non dovevi. Tanto più considerando che il mio intervento, qui sopra, non ha giustificazione alcuna in mancanza della tua prima risposta (ora sostituita dal post # 6, scritto ex-novo da te).
    Tenevo solo a far presente che, per chi interessato ad approfondire l'argomento in questione, poteva essere istruttivo leggere (tempo e voglia permettendo) anche osservazioni andate perse con i thread originali.
     

Share This Page