1. The WordReference Forums have moved to new forum software. (Details)

proposizioni implicite con l'infinito

Discussion in 'Solo Italiano' started by cristoforo1, Jun 12, 2012.

  1. cristoforo1 New Member

    polacco
    Ciao a tutti, vorrei chiedere un'altra cosa: Katerin Katerinov dice ("Corso superiore")"Quando il verbo principale esprime ORDINE, OBBLIGO, COSTRIZIONE, INCORAGGIAMENTO, INVITO, PERMESSO, CONSIGLIO –
    il predicato della subordinata si mette all’infinito. " Il mio dubbio si riferisce alle frasi (2): (1)" Ti ordino di smettere." (2) Gli ordinammo che smettesse.
    1. Gli hanno permesso di fare l’esame. (2) Gli hanno permesso che faranno l’esame. (1) Ti consiglio di essere prudente. (2) Ti consiglio che tu sia prudente.
    La struttura esplicita e' scoretta o solo pesante, artificiale? Grazie e saluti.

     
  2. francisgranada Senior Member

    Slovakia
    Hungarian
    Secondo me, dal punto di vista di non madrelingua, la possibilità dell'uso dell'infinito in questi casi, nelle lingue romanze (rispetto ad alcune altre lingue), è uno strumento "forte" perché ci rende possibile di esprimersi più direttamente, senza dover creare delle subordinate (a volte grammaticalmente assai complicate). Ciò non significa che le strutture "esplicite" siano a priori scorrette. Possono essere pesanti o meno, a seconda del contesto o di quello che uno vuole precisamente dire.

    (P.S. Ho dei dubbi per quanto riguarda la correttezza grammaticale della frase "Gli hanno permesso che faranno l’esame" ....)
     
  3. Giorgio Spizzi Senior Member

    Italian
    Ciao, Fran e Cris.

    Anch'io nutro qualche perplessità, soprattutto sulle esplicite. Personalmente tendo a usare le implicite.

    GS
     
  4. marco.cur Senior Member

    Anch'io come Francis ritengo che le esplicite possano risultare pesanti ma non scorrette. Per quanto riguara gli esami avrei scritto gli hanno permesso che facessero l’esame.
     
    Last edited: Jun 13, 2012
  5. pizzi

    pizzi Senior Member

    Urbìn
    Italian, Italy
    Questo il mio punto di vista ;) L'ultima frase non è scorretta in sé, ma non si usa.
     
  6. Necsus

    Necsus Senior Member

    Formello (Rome)
    Italian (Italy)
    Ciao, Cristoforo. Per la precisione la regola completa è che con i verbi di volizione (quelli che elenchi) il costrutto implicito richiede sempre la preposizione di davanti all'infinito, ed è uno dei rari casi in cui il soggetto della subordinata (implicita) può essere diverso da quello della reggente. Ma non per questo deve esserlo per forza, anzi.
    Se quelle che elenchi sono la forma implicita e quella esplicita per ogni frase, dovrebbero essere:

    I) Ti ordino di smettere.
    E) Ordino che tu smetta.

    I) Gli hanno permesso di fare l’esame.
    E) Hanno permesso che facesse l’esame.

    I) Ti consiglio di essere prudente.
    E) Consiglio che tu sia prudente.

    Senza più necessità di mettere i pronomi atoni prima del verbo. Ma francamente credo che nessuno userebbe mai le tre forme esplicite, ci dev'essere un valido motivo per farlo. ;):)
     
    Last edited: Aug 28, 2012
  7. simoanelli New Member

    italiano
    Quando il soggetto è uguale a quello della reggente si DEVE usare la proposizione implicita, se non coincide l'esplicita.
     
  8. matoupaschat

    matoupaschat Senior Member

    Liège, Belgium
    Français (Belgique)
    Ciao Simoanelli e benvenuto :)

    Purtroppo, mi sa che non avevi letto bene la domanda, né le risposte precedenti ;).
     

Share This Page