1. The WordReference Forums have moved to new forum software. (Details)

protezioni e ripari

Discussion in 'Italiano-Español' started by irene.acler, Nov 10, 2012.

  1. irene.acler Senior Member

    Trento - Italy
    Italiano
    Buongiorno a tutti :)

    Ho un testo che descrive il funzionamento di una macchina clippatrice per insaccati e trovo molto spesso la dicitura "protezioni e ripari". Vi do un esempio:

    È VIETATO USARE LA MACCHINA SENZA RIPARI E PROTEZIONI O CON PROTEZIONI DISATTIVATE.

    Ora, tutte le ricerche che ho fatto mi danno, come equivalente di riparo, "protección". Però, in una frase come quella appena riportata, il testo originale mi distingue tra riparo e protezione, quindi che termine potrei usare per "riparo" in spagnolo?
    Ho trovato esempi con "guarda" e "resguardo", che però mi sembra abbiano un significato diverso.

    Grazie per l'aiuto.
     
  2. flljob

    flljob Senior Member

    México
    México español
    Tal vez cautela, precaución.
     
  3. oh bice Senior Member

    Trezzo sull'Adda
    Italiano
    Dall'elenco dei requisiti essenziali (versione entrata in vigore in spagna con decreto reale):
    1.1 Generalidades.

    1.1.1 Definiciones.–A efectos del presente anexo, se entenderá por:
    a) «Peligro»: Fuente de posible lesión o daño a la salud.
    b) «Zona peligrosa»: Cualquier zona dentro y/o alrededor de una máquina en la cual la presencia de una persona suponga un riesgo para su seguridad o salud.
    c) «Persona expuesta»: Cualquier persona que se encuentre, enteramente o en parte, en una zona peligrosa.
    d) «Operador»: Persona o personas encargadas de instalar, manejar, regular, mantener, limpiar, reparar o desplazar una máquina.
    e) «Riesgo»: Combinación de la probabilidad y la gravedad de una lesión o de un daño a la salud que pueda producirse en una situación peligrosa.
    f) «Resguardo»: Elemento de la máquina utilizado específicamente para proporcionar protección por medio de una barrera física.

    g) «Dispositivo de protección»: Dispositivo (distinto de un resguardo) que reduce el riesgo, por sí solo o asociado con un resguardo.

    h) «Uso previsto»: Uso de la máquina de acuerdo con la información proporcionada en las instrucciones para la utilización.
    i) «Mal uso razonablemente previsible»: Uso de la máquina de una forma no propuesta en las instrucciones para la utilización, pero que puede resultar de un comportamiento humano fácilmente previsible.

    Ocio che protezione è tipico della vecchia norma; dal 2006 la distinzione tra riparo e protezione tende ad essere più precisa.

    Ciao
     
  4. irene.acler Senior Member

    Trento - Italy
    Italiano
    Grazie oh, bice, alla fine ci sono arrivata con numerose ricerche!
     
  5. Blechi

    Blechi Senior Member

    Io avrei cercato di capire cosa intendono per riparo. Infatti c'è una cerca
    differenza. Io ho la sensazione che RIPARO, in questo contesto, sia un nome
    comune, mentre PROTEZIONE sia un concetto astratto. Per proteggersi dalla pioggia
    mi metto sotto un riparo, tettoia. . . Me quedé debajo de la techumbre pasa protegerme
    de la lluvia.
     
  6. oh bice Senior Member

    Trezzo sull'Adda
    Italiano
    Ciao Blechi. Per quanto riguarda la sicurezza dei macchinari occorre fare riferimento ad un'apposita Direttiva dell'Unione Europea, la cosidetta Direttiva Macchine (Direttiva 2006/42/CE - per quanto riguarda la versione italiana occorre fare riferimento al Decreto Legislativo 27 gennaio 2010, n. 17, con cui la Direttiva è stata recepita in Italia).
    Su quello che significano i termini riparo e protezione non c'è alcun dubbio: un riparo è un impedimento fisico che fa parte della macchina (p. es. un carter che impedisce alle dita dell'operatore di infilarsi negli ingranaggi di trasmissione del moto). Una protezione è di nuovo un elemento che impedisce agli operatori di correre un rischio (o che comunque ha l'effetto di attenuare il rischio). Tuttavia esistono molti tipi di protezioni, di diversa natura: le protezioni indossate dagli operatori (o Dispositivi di protezione Individuale, p. es. un casco, o un paio di guanti, o scarpe antiinfortunistiche, eccetera) sono diverse dalle protezioni con cui è fisicamente impedito l'accesso alla zona pericolosa (per esempio cancelli chiusi a chiave, o meccanismi automatici di bloccaggio/sbloccaggio), le quali sono ancora diverse dai dispositivi di protezione acustici o visivi (lampade che avvertono del pericolo, sirene azionate automaticamente all'avvio di una certa attività). Ci sarebbero poi altri dispositivi di protezione, ancora più complessi (mi vengono in mente i sensori all'infrarosso che si accorgono della presenza di un corpo estraneo, sensori a pavimento che si accorgono della presenza di un peso, eccetera)...
    E' una cosa non semplicissima da spiegare in due righe, comunque c'è molta letteratura a riguardo.
    Ciao.
     
  7. Blechi

    Blechi Senior Member

    Quindi ho interpretato bene: un riparo è una cosa fisica, mentre la protezione è il concetto, la conseguenza di fare buon uso del riparo in questione. Grazie per la conferma Oh, bice!
     

Share This Page