Quanto viene / vengono

Discussion in 'Solo Italiano' started by Alxmrphi, Jan 15, 2013.

  1. Alxmrphi Senior Member

    Reykjavík, Ísland
    UK English
    Ciao a tutti,

    Mi chiedo in quali contesti sarebbe possibile usare la forma 'Quanto viene?' per chiedere quanto costa qualcosa. La sola volta in cui l'ho sentita era ad un mercato e la mia amicia chiedeva il prezzo di svariate cose. Sarebbe possibile dire ad un tassista, "Quanto viene [per il viaggio]?" Non mi sembra giusto e se l'altra forma è giusta (che lo è di sicuro) allora ci dev'essere qualche restrizione sull'uso e non sono sicuro che cosa sarebbero. Chiedendo per un biglietto al cinima? Solo in una situazione come un mercato? Qualche suggerimento? :cool:

    Scusa se la discussione è stata già discussa. Non sono riuscito a trovare una discussione simile sul forum.

    Grazie mille.
     
  2. Ciao, la tua osservazione circa l'amica al mercato mi sembra giusta.

    Io chiedo "quanto vengono queste zucchine?", ma "quanto viene?" se chiedo il prezzo totale di svariati articoli che ho comprato ma anche se chiedo il prezzo delle zucchine dopo averle comprate, quando non ho più bisogno di far sapere cosa voglio comprare. Solo se compro più di un'unità della stessa merce numerabile chiedo "quanto vengono?" dopo averle comprate.

    Al tassista direi sicuramente "quanto viene?". Se il tuo dubbio, come vedo dal titolo, è tra quanto viene e quanto vengono, la frase giusta è "quanto viene?"

    Al cinema se compro più biglietti chiedo "quanto vengono?" perché si tratta di più unità della stessa specie, ma potrei tranquillamente chiedere "quanto viene?". Se compro tre biglietti ed un bicchierone di popcorn chiedo "Quanto viene". "Quanto vengono?" non mi verrebbe naturale.

    Questo è come uso l'espressione da nativo, spero di essere riuscito a spiegarmi, anche se non sono sicuro se esista una regola grammaticale o logica a questo proposito (se compro tre biglietti del cinema e un bicchierone di popcorn sarebbe incontestabile dal punto di vista logico chiedere "quanto vengono?").
     
  3. Alxmrphi Senior Member

    Reykjavík, Ísland
    UK English
    Grazie della sua risposta - mi è stata proprio utile! :D

    Il dubbio non era "centrato" sulla differenza tra il singolare e il plurale ma i tuoi commenti sono molto utile e capisco l'uso del singolare quando si tratta di un prezzo totale rispetto ad una pluralità di cose individuali. Volevo trovare in quali casa lo si avrebbe potuto usare e ora capisco che non è così limitato come pensavo prima. Sono andato solamente due volte in Italia e ho appena prenotato per andarci di nuovo fra pochi mesi e quello che voglio poter fare prima di andarci è parlare più... colloquiale, meno "libresco" e infatti la prima situazione che ho visualizzato era quando sarei uscito dall'aeroporto, che cosa avrei detto al tassista e sarebbe potuto essere possibile usare "Quanto viene?" con riferimento al prezzo del viaggio all'alloggio. Allora, sì che hai proprio risposto alla domanda che avevo in testa! :)
     
  4. Penso di aver capito cosa intendi Alxmrphi. Io personalmente direi:

    In una libreria: prima di comprare: "Quanto viene questo libro?"
    In un negozio: Quanto viene questo computer?
    Orafo: Quanto viene questo orologio?
    In gelateria: Cosa/quanto le devo?
    Dal fruttivendolo, dopo aver preso varie cose: Quanto le devo? (ti devo se lo conosci bene) / Quanto fa?
    Al cinema: Quanto le devo? / Quanto costa il biglietto?

    Seguendo il tuo esempio al tassista direi: quanto le devo? (alla fine della corsa)

    Cercando di capire una regola generale, credo che "quanto viene" si utilizzi in caso si voglia chiedere il prezzo PRIMA di decidere di comprare qualcosa. Per chiedere il costo al momento del pagamento, per esempio poco prima che venga emesso lo scontrino o la fattura, o per esempio in un bar/ristorante per far capire che si vuole pagare in quel momento, si usano altre formule, come "Quanto le devo?"
     
  5. Alxmrphi Senior Member

    Reykjavík, Ísland
    UK English
    Grazie Equamba!

    Non sapevo che si potesse dire, 'Quanto fa?' in questo contesto. Grazie dell'informazione. :)
    Io chiedo sempre il tassista prima della corsa quando sono all'estero (e anche a Londra), specialmente uscendo dall'aeroporto. Adesso so che potrei chiedere: "Quanto viene per andare a X?" - allora domanda risolta.

    :D
     
  6. Ciao Alxmrphi.
    Vorrei contribuire anch'io, nel mio piccolo, dicendo che, secondo il mio parere, ognuno usa delle espressioni che sono entrate a far parte delle sue abitudini... Io, ad esempio, non uso "quanto fa?" per chiedere il prezzo e non credo di averlo mai usato (salvo casi eccezionali che potrei non ricordare). Io di solito dico "quant'è?" oppure (più di rado) "quanto viene?" dopo che mi viene data la merce; mentre, nel caso in cui chiedo il prezzo di qualcosa PRIMA di acquistarla, chiedo "quanto viene/vengono/costa/costano...?". Saluti! :)
     
  7. oh bice Senior Member

    Trezzo sull'Adda
    Italiano
    Come tbotw92, uso poco "Quanto viene?", più spesso "Quant'è?".

    Sulla differenza nell'uso del verbo venire e del verbo essere in italiano (soprattutto in caso di frasi passive) ci sono già molti thread. Per esempio questo:
    http://forum.wordreference.com/showthread.php?t=372191

    Per quanto riguarda le mie preferenze personali, venire viene usato decisamente troppo spesso :)
     
  8. Anja.Ann

    Anja.Ann Senior Member

    Lombardia
    Italian
    Ciao a tutti :)

    Parere personale, ma "Quant'è?" si può usare per chiedere quanto si paga solo dopo avere già bevuto il caffè o avere già scelto la merce da comperare o essere arrivati a destinazione (nel caso della corsa in taxi): userei "quant'è?" con il significato di "quant'è il corrispettivo per quello che ho consumato/scelto/già avuto?"
    "Quant'è che devo pagare?"

    Ma per chiedere informazioni sul prezzo di qualcosa, non mi pare corretto. :)
    Per chiedere informazioni su prezzi e costi trovo più giusto usare "viene": "Quanto viene?" pare una forma di ellissi per "Quanto mi viene a costare"?

    EDIT
    Dal Treccani "Venire - 4. d.: "Nelle compravendite, costare come prezzo unitario o totale: quest’olio le viene otto euro il litro; se il maglione lo prendo di buon cachemire, mi viene (o mi viene a costare) diverse centinaia di euro in più."
     
    Last edited: Jan 16, 2013
  9. Connie Eyeland

    Connie Eyeland Senior Member

    Brescia (Italia)
    Italiano
    Ciao.:)

    D'accordo con Tbotw e Anja:
    "Quanto viene?"/"Quanto vengono?" si chiede prima di comprare qualcosa e aggiungo che l'ovvia alternativa è "Quanto costa?"/"Quanto costano?" (singolare o plurale a seconda del numero di unità che si è interessati ad acquistare, come ha detto Chipu); l'acquisto viene finalizzato dopo aver saputo il prezzo, se lo si ritiene accettabile.

    Se invece non si chiede il prezzo prima perché abbiamo deciso di procedere all'acquisto indipendentemente da esso, oppure se anche avevamo chiesto il prezzo unitario, ma abbiamo proceduto ad acquistare un certo numero di oggetti e necessitiamo di conoscere l'ammontare totale della spesa, per poter pagare chiediamo "Quant'è?"/"Quanto fa?" (il secondo modo di dire mi pare sia usato più raramente; entrambi si esprimono solo al singolare, perché si riferiscono al conto) oppure "Quanto Le devo?"/"Quanto ti devo?" (la seconda variante si usa solo se si è in confidenza con il commerciante, come ha detto Equamba).
     
  10. Alxmrphi Senior Member

    Reykjavík, Ísland
    UK English
    Sono proprio felice di avervi chiesto. Non mi avete deluso!
    Mi è molto più chiaro. Non ci avevo mai pensato a come si chiede il prezzo prima o dopo di una transazione ma ha senso quello che dite. Prima di avervi chiesto avrei detto probabilmente 'Quanto costa?' e niente di più ma ora ne ho un sacco di opzioni in più.
    Aha! :)
     

Share This Page