1. The WordReference Forums have moved to new forum software. (Details)

ragazzotto, giovanotto

Discussion in 'Solo Italiano' started by Ptak, Dec 12, 2007.

  1. Ptak Senior Member

    Moskau
    Rußland
    Ciao a tutti!

    Mi può spiegare qualcuno la differenza fra "ragazzotto" e "giovanotto"?

    Grazie.
     
  2. gabrigabri

    gabrigabri Senior Member

    奥地利
    Italian, Italy (Torino)
    Ciao!

    Direi che significano la stessa cosa, e direi anche che non vengono usati molto spesso (sono un po' antiquati).

    Oggi si dicono: ragazzo, ragazzino.
     
  3. Giannaclaudia

    Giannaclaudia Senior Member

    Brianza
    Italian
    Ragazzotto è il vezzeggiativo di ragazzo; ne mette in risalto la robustezza.

    Giovanotto: giovane uomo, spec. dall’aspetto robusto e aitante.

    N.B.: non sono termini comuni nel linguaggio colloquiale.


    EDIT: scusa l'incrocio, Gabriele.
     
  4. Ptak Senior Member

    Moskau
    Rußland
    Si può dire che "ragazzotto" è più tenero di "giovanotto"? :)
     
  5. housecameron

    housecameron Senior Member

    Italy
    Italian/ Italy
    Secondo me ragazzotto è un diminutivo-spregiativo, e non userei mai questo termine.
    Giovanotto è molto in disuso, come già detto.
     
  6. SunDraw

    SunDraw Senior Member

    Veneto (Italia)
    Sì. Dal momento che "ragazzo" è meno "adulto fatto" di "giovane".
    Con le riserve d'uso fin qui espresse (sono termini da dire ...sorridendo).
     
  7. MünchnerFax

    MünchnerFax Senior Member

    Germany
    Italian, Italy
    Io condivido pienamente quest'osservazione:
     
  8. ToscanoNYC Senior Member

    New York, NY, USA
    Italian & English -US (bilingual)
    Sono pienamente d'accordo sull'uso tendenzialmente spregiativo di ragazzotto.
    Giovanotto è in pieno declino. Le persone d'una certa età in Toscana lo usa(va)no non solo per indicare sia un ragazzino che si comporta da ometto sia uno scapolo di ogni età. Nella mia famiglia si usava anche per indicare un sessantenne mai sposato di sessant'anni, per esempio (allo stesso modo si chiamava "signorina" una zitella attempata).
     
  9. Jimmico

    Jimmico New Member

    Roma
    Italian
    Concordo con la tesi della senilità di questo lemma.
    Da romano sin da bambino quando un signore di una certa età voleva richiamare la tua attenzione -sia che fosse arrabbiato o meno con te- ti appellava in romanesco con un :

    "Giovanò(tto), vie' 'n po' qqua!"


    'Ragazzotto', 'giovanotto', sono dunque termini che ora si possono sentire solo in bocca a persone anziane, se in bocca di giovani bisogna coglierne un intento ironico/scherzoso.
     

Share This Page