Ritornare/tornare/rientrare

Discussion in 'Solo Italiano' started by femmejolie, Feb 15, 2007.

  1. femmejolie Senior Member

    Madrid
    Spanish (Spain)
    Credo che "rientrare" solitamente si usi poco, implica l'azione di addentrarsi in un luogo (classe, casa, bosco, ecc.)
    Come si dice:

    • Ritornare/tornare/rientrare a casa?
    • Rientrare in famiglia/Ritornare in famiglia/Tornare in famiglia
    • È tornata la primavera ( si può dire è riornata la primavera, vero?)
    • Ritornare dall'America/ tornare dall'America?
    • Tornare in sé/ritornare in sé?
    • (Ri)tornare daccapo/al punto di partenza
    • L'aereo è rientrato alla base (ritornare /tornare sarebbero sbagliati?)
    • Gli è ritornata la febbre /gli è tornata la febbre
    • Il cielo ritorna sereno/ il cielo torna sereno
    • Tornare da un viaggio/ritornare da un viaggio
    Qual è la differenza di uso?
    Grazie in anticipo!
     
  2. arirossa

    arirossa Senior Member

    Latina
    Italy italian
    Ti rispondo solo su questo caso.
    "Rientrare" è il verbo che uso più spesso, perché è quello che associo anche alle uscite di solo mezz'ora, "tornare" (o "ritornare", che per me è identico, solo inutilmente più lungo, e quindi non lo uso quasi mai) invece lo uso per almeno una giornata di assenza, preferibilmente un fine settimana o più :)
     
  3. Marlotta Senior Member

    Italia, Ravenna
    italiano
    Il "RI" davani alle parole indica il ripetersi di un'azione:
    sono tornata a Roma una prima volta e ritornata a Roma una seconda volta.
    Mon so se ti posso essere stata di qualche aiuto.
    Ciao
     
  4. femmejolie Senior Member

    Madrid
    Spanish (Spain)
    Innanzitutto, grazie a tutte e due.
    Sì, sapevo che il prefisso -ri esprime ripetizione, reduplicazione.
    Ma allora perché dice Arirossa che sono intercambiabili solo che ritornare è un po' più lungo?

    Se dico mi è tornata la febbre comporta 1 volta, eppure se dico mi è ritornata la febbre comporta 2 o più volte? Non credo che sia così semplice.
    Si dice è tornata la primavera (come ogni anno), ma allora non si può dire è ritornata la primavera (2 o più volte), vero?
     
  5. Marlotta Senior Member

    Italia, Ravenna
    italiano
    In realtá i due termini nell'uso comune sono praticamente intercambiabili
    Ciao
     
  6. arirossa

    arirossa Senior Member

    Latina
    Italy italian
    Sì, il prefisso "ri" indicherebbe la ripetizione dell'atto, normalmente è così, ma nel caso di "ritornare" in pratica non succede affatto... Io lo attribuirei al fatto che la "ripetizione" (andare in un luogo dove già prima si era) è contenuta già nel verbo "tornare"... E' solo un'ipotesi, ovvio...
     
  7. Marlotta Senior Member

    Italia, Ravenna
    italiano
    Airossa mi sembra che la tua ipotesi sia plausibile
     
  8. femmejolie Senior Member

    Madrid
    Spanish (Spain)
    Non ci avevo mai pensato, credo che hai ragione.
     
  9. stella_maris_74

    stella_maris_74 Mod About Chocolate

    Rome
    Italian - Italy
    Scusami Arirossa, non credo di aver capito: ritornare e rientrare hanno entrambi 9 lettere... perché dici che "ritornare" è più lungo?
    Sarà l'ora (*Yaaawn*) ma non mi è chiaro.

    Per il resto, concordo anch'io che sono tutti intercambiabili fra loro.

    Ciao :)

    dani
     
  10. arirossa

    arirossa Senior Member

    Latina
    Italy italian
    Infatti, sono sicura che ora, dopo il caffè, sarà tutto più chiaro :)
    "Rientrare" e "tornare/"ritornare" in genere non li considero intercambiabili.

    Ciao, rossa/dani (ehi, ma quante Daniele, qui sopra :) )
     
  11. stella_maris_74

    stella_maris_74 Mod About Chocolate

    Rome
    Italian - Italy
    Ossignore, allora è vero che prima del secondo caffè non sono buona a niente!
    Ora ho capito (meglio tardi che mai), chiedo scusa per la domanda stupida :)

    Comunque, sto cercando di fare mente locale sui vari usi di "Rientrare" e "tornare/"ritornare" per vedere se c'è una qualche differenza o preferenza in determinate situazioni, ma non mi viene in mente nulla...
    Forse "rientrare" è più specifico quando c'è effettivamente (espressa o no) l'indicazione del luogo o situazione da cui si rientra, o del luogo o situazione in cui si rientra:

    rientrare dalle ferie
    rientrare a casa dall'ufficio


    mentre "tornare/ritornare" sono forse un po' più generici?
    Ero in ferie, ma ora sono tornata (ritornata qui non mi suona)
    Dopo vent'anni di avventure, Ulisse ritornò finalmente a Itaca (qui invece non mi suona "rientrò")

    Mi sa che per dirimere la questione mi ci vuole un atro caffè, magari stavolta per endovena :)

    ciao,

    dani
     
  12. MünchnerFax

    MünchnerFax Senior Member

    Germany
    Italian, Italy
    Rientro in un luogo che considero far parte della mia vita: la mia casa, la mia patria, il mio ufficio/lavoro, in senso figurato un gruppo di persone (rientrare nel gruppo, appunto).

    (Ri)torno in un luogo dove semplicemente sono già stato, che non rappresenta necessariamente un mio "ambiente familiare".

    Posso (ri)tornare in Groenlandia cinque anni dopo la prima volta, ma al termine rientrerò (ma anche tornerò, ritornerò) a casa mia.

    Quindi (ri)tornare può essere usato al posto di rientrare, ma non sempre vale il contrario.
     
  13. Marlotta Senior Member

    Italia, Ravenna
    italiano
    Sicuramente si puó dire ritorni ma non "torni"... ma credo che ci debbá essere una spiegazione piú esatta rispetto a quelle che tutti noi, (io per prima) sebbene italiani, stiamo dando.
    ...
     
  14. demichie Junior Member

    Italiano
    A Pisa e Livorno "tornare" vuol dire "andare". Se si sentequalcuno dire che vorrebbe tornare a vivere in un posto, vuol dire checi vorrebbe andare per la prima volta. A me è sempre suonato stranocome modo di dire, sapete si usa da qualche altra parte o se può esserecorretto?

    grazie
    mattia
     
  15. claudine2006

    claudine2006 Senior Member

    Andalucía Spain
    Italy Italian
    Qualche piccolo refuso.:)
    Non ho mai sentito il verbo tornare usato in questo modo.
     
  16. femmejolie Senior Member

    Madrid
    Spanish (Spain)
    GARZANTI :6 (tosc.) andare ad abitare in un altro luogo: tornare di casa nel centro della città

    DeMauro :10 RE tosc., andare ad abitare, a lavorare in un altro luogo; cambiare casa, luogo: è tornato di casa in Via Verdi, è tornata come cameriera a casa della contessa
     
  17. Juri Senior Member

    Koper, near Trieste
    italian/Slovenia
    Appare interessante come tornare non significhi solo movimento, ma sia pure ricco di accezioni:
    C'e' ad es, Dante che scrive:"alla bella donna tornai il viso" (per volsi )
    Ariosto:"dopo le nozze anco tornollo"(per lo ricondusse); ma scendendo dall'empireo letterario:non mi torna conto di...,un ragionamento che non torna, questo mi torna nuovo, tornera' a onor suo, ora m'è tornato in mente, la questione è tornata a galla, un cibo indigesto torna a gola,torniamo a noi e torniamo a bomba, un'occasione che non tornerà più,
    tornare in possesso di, tornare in sè, tornare all'antico, tornerò presto a visitarlo.
    Qualcuna delle citazioni del Palazzi puo' essere già obsoleta, ma per chi legge di tutto è bene conoscerle.
     
  18. Salegrosso Senior Member

    Napoli (Italy)
    Verona (Italy)
    Aggiungo che ho sentito vari friulani usare tornare nel significato di restituire.

    Ti torno quel libro che mi avevi prestato.
     
  19. mauro63 Senior Member

    Buenos Aires
    spanish/italian - Argentina
    Scusa femmejolie ma cosa vuol dire "comporta "in questo caso??:confused:
     
  20. Juri Senior Member

    Koper, near Trieste
    italian/Slovenia
    Discende direttamente dal latino, comportare ha forse oggi un ette di antiquato.Gli si dava ad es. il significato di tollerare una cosa molesta, trovo addirittura " piante che non comportano il freddo","Le mie forze non comportano questa fatica";"Non posso comportare le sue ingiurie" L'appuntamento era per le dieci, ma bisogna concedegli dieci minuti di "comporto", che e' anche il tempo massimo di attesa tra i treni.

    Comunque oggi va benissimo: un'azione, un lavoro che comporta dei rischi;che comporta enormi spese; i diritti comportano anche dei doveri, la ricerca comporto' anche viaggi all'estero; comportarsi bene, da eroe ecc.
    Al limite si potrebbe forse dire che una malattia comporta anche la febbre???
     

Share This Page