1. The WordReference Forums have moved to new forum software. (Details)

Rompere i maroni

Discussion in 'Solo Italiano' started by laisbrasileira, Jun 11, 2013.

  1. laisbrasileira

    laisbrasileira New Member

    Brazilian portuguese
    Ciao cari :)

    Non ho capito cosa vuol dire "rompere i maroni", vi lascio il contesto...


    "[...] che predicava in Galilea e che c'aveva i discepoli israeliani e che però alla fine non si capisce bene come è venuto a rompere i maroni qui in Italia, siamo sicuri che è veramente morto?"


    Forse significa "morire"? Non sono certa di questo. Ho letto che "maroni" è "marroni" in dialetto ma comunque non mi è stato utile.

    Grazie in antecipo!
     
  2. Paulfromitaly

    Paulfromitaly MODerator

    Brescia (Italy)
    Italian
  3. Pinuzzo

    Pinuzzo Junior Member

    New York
    American English
    Ho sempre pensato che vuol dire "rompere i :warn:coglioni" nel senso di "annoiarsi" (correggimi se mi sbaglio...)
     
  4. Connie Eyeland

    Connie Eyeland Senior Member

    Brescia (Italia)
    Italiano
    Ciao, Pinuzzo.:)
    "Rompere [i maroni, le scatole, le tasche, l'anima, gli zebedei, i cosiddetti, le :warn:palle (con la variante regionale settentrionale balle), i :warn:coglioni, il :warn:cazzo] a qualcuno" significa "[seccare, infastidire, molestare, scocciare, annoiare, disturbare, importunare, stressare, stufare] qualcuno".

    Per la forma riflessiva da te accennata ("annoiarsi, seccarsi, infastidirsi, scocciarsi, stufarsi, :warn:scoglionarsi") si usa a sua volta la forma riflessiva di rompere, cioè "rompersi (+ le stesse cose sopra, tranne anima)" => perché "rompersi l'anima" acquisisce il diverso significato di darsi da fare, affaticarsi, tormentarsi.

    Con entrambe le forme, riflessiva e non, si può lasciare sottinteso il complemento oggetto, dicendo soltanto "rompere" e "rompersi": il concetto rimane chiaro, perché in assenza di complemento oggetto i due verbi hanno di norma soltanto i significati di cui sopra. Le varianti senza complemento oggetto risultano più "miti" (meno volgari) rispetto a quelle con complemento oggetto espresso.

    Esempi con "rompere":
    Non rompere!
    Sai che stai proprio rompendo?!
    Scusa se (ti) rompo: potresti accompagnarmi tu alla stazione?
    (il "ti", opzionale, qui sta per "a te")
    Adesso (mi) hai proprio rotto!
    (il "mi", opzionale, qui sta per "a me")

    Esempi con "rompersi":
    Adesso mi sono proprio rotto!
    (in questo caso il "mi" è necessario, perché rappresenta il "me stesso" della forma riflessiva)
    Che noia quel film! Ci siamo rotti immensamente!
    Tu ti sarai anche rotto ad aspettarmi, ma non puoi immaginare [quanto/come] mi [sia/sono] rotto io a stare due ore in coda nel traffico!
     
    Last edited: Jun 13, 2013
  5. laisbrasileira

    laisbrasileira New Member

    Brazilian portuguese
    Grazie per le risposte. Ho capito il significato :)
     

Share This Page