1. The WordReference Forums have moved to new forum software. (Details)

soprabito lungo

Discussion in 'Solo Italiano' started by francisgranada, Dec 5, 2012.

  1. francisgranada Senior Member

    Slovakia
    Hungarian
    Ciao a tutti!

    Ho un problema. Non molto grave, ma visto che comincia a fare freddo, diventa attuale ... Come si chiama in italiano un soprabito lungo (arriva ben sotto le ginocchia) ?

    Precisazione:
    Dalle mie parti, terminologicamente parlando, si distinguono quei soprabiti anche a seconda della loro lunghezza. Insomma, non è giubba come giubba .... Nei dizionari bilingui trovo le parole giacca, giubba, giubbotto, sopravveste, pastrano, mantello ecc. ... ma a volte non so quale usare, oppure non capisco bene la differenza.

    Grazie in anticipo!
     
  2. Necsus

    Necsus Senior Member

    Formello (Rome)
    Italian (Italy)
    Nel parlato direi genericamente soprabito se di media pesantezza, che diventa cappotto se pesante, spolverino se leggero, impermeabile se... impermeabile. Poi ci sono i modelli specifici (loden, trench, eskimo, piumino, etc.). :);)
     
  3. olaszinho Senior Member

    Italy
    Central Italian
    Direi cappotto. Ho sempre trovato il pastrano nei romanzi ottocenteschi dei grandi narratori russi. Bellissimo termine! Il giubbotto non credo che arrivi sotto le ginocchia.
     
  4. francisgranada Senior Member

    Slovakia
    Hungarian
    Mi corrego un po': visto che la moda cambia continuamente, non è necessario che arrivi sotto le ginocchia, ma notevolmente sotto la cintura (o vita).

    Da quello che avete detto, mi pare che sia cappotto il termine che sto cercando. Per quanto riguarda lo spolverino, non lo conosco, oppure non mi ricordo di averlo sentito. E' di uso comune?
     
  5. olaszinho Senior Member

    Italy
    Central Italian
    Personalmente associo lo spolverino ad un sobrabito leggero femminile. Non l'ho mai sentito usare per uomini, ma potrei sbagliarmi.
    Sono termini di uso comune: cappotto, giubbotto, giubbino, giacca, mantello, impermeabile e gli altri a cui accennava Necsus.
     
    Last edited: Dec 5, 2012
  6. francisgranada Senior Member

    Slovakia
    Hungarian
    Oggidì è possibile tutto :) ...
     
  7. Necsus

    Necsus Senior Member

    Formello (Rome)
    Italian (Italy)
    Vedere per credere: CLIC. ;)
    E uno dei primi che ricordo di aver visto è lo spolverino portato da Tex Willer. Più macho di così...! :)
     
  8. francisgranada Senior Member

    Slovakia
    Hungarian
    Infatti machissimi :) ... (non so perché, ma le donne vestite in spolverino [o di qualsiasi altra cosa] mi piacciono di più).

    Fuori scherzo, grazie :).


    P.S. Mantello. Secondo alcuni dizionari dovrebbe essere piuttosto un soprabito femminile. Indipendentemente da questo, quando preferite usare appunto questo termine?
     
    Last edited: Dec 5, 2012
  9. Necsus

    Necsus Senior Member

    Formello (Rome)
    Italian (Italy)
    Mantello? Mai, per l'uomo. A meno che non si sia un mago, o un attore che recita in un film in costume o in una compagnia teatrale regionale.
    Per la donna lascio la parola a chi si intende di moda. :);)
     
  10. Anche a me evoca più un capo femminile che maschile, comunque, da parecchi anni, sento questo termine solo nei servizi di moda in tv.

    Non mi verrebbe mai in mente di dire ad una mia collega "ti conviene prendere lo spolverino, c'è vento freddo fuori".

    Questo per quanto riguarda la lingua parlata. Mi sembra che spolverino sia ancora abbastanza usato, ad esempio, nella narrativa, ma, per il resto, mi sembra ormai un termine da "addetti ai lavori".
     
  11. Necsus

    Necsus Senior Member

    Formello (Rome)
    Italian (Italy)
    Però in realtà la citazione di Francis che riporti era riferita a mantello, credo, non più a spolverino. ;)
     
  12. olaszinho Senior Member

    Italy
    Central Italian
    In realtà, il mantello viene presentato periodicamente nelle varie sfilate di moda sia per uomini (giovani), sia per donne, con più o meno successo.
     
    Last edited: Dec 5, 2012
  13. Grazie, è ora che vada a dormire, buonanotte!:)
     
  14. giginho

    giginho Senior Member

    Svizzera / Torino
    Italiano & Piemontese
    CIao Amico Francis!

    Il termine che cerchi è Trench. Il trench è una specie di cappotto che arriva sotto il ginocchio e, di solito, è di tessuto abbastanza pesante (per l'inzio dell'inverno), pelle (per la mezza stagione) o impermeabile (stagioni piovose). Più corto del trench e di solito più elegante è il cappotto che è di tessuto molto spesso e si usa di inverno; può essere usato su abiti eleganti. Il mantello svolge la stessa funzione del cappotto ma non ha le maniche e si indossa fermandolo intorno al collo....un po' come quello che indossa il conte Dracula nell'immaginario comune ( :p ). Il pastrano, di solito, è il cappotto dei militari. L'impermeabile è quello che indossa l'ispettore Derrick della famosa serie TV tedesca. Il giubbotto è quel capo di abbigliamento che arriva di solito alla vita o poco oltre. Un buon esempio lo vedi indosso ai protagonisti della serie Starsky&Hutch
     
  15. olaszinho Senior Member

    Italy
    Central Italian
    It trench è un tipo d'impermeabile. Sarei curioso di sapere se il termine trench è usato in tutta Italia. A dire il vero, a me suona un po' datato come termine.
    Il pastrano è un cappottone pesante da uomo, non usato esclusivamante da militari.
     
    Last edited: Dec 6, 2012
  16. giginho

    giginho Senior Member

    Svizzera / Torino
    Italiano & Piemontese
    Olaszinho, il trench non è un tipo di impermeabile....ne esistono anche in pelle: non proprio un materiale impermeabile! Come detto sopra, il trench è un tipo di indumento che copre dalle spalle fino ad almeno il ginocchio
     
  17. olaszinho Senior Member

    Italy
    Central Italian
    Il mio dizionario Devoto-Oli dice: Trench, tipo d'impermeabile e bla bla bla....:confused:
    Quando sono di pelle, io li chiamo cappotti, ma qui gli usi locali possono variare. Ne ho pure uno.
     
  18. giginho

    giginho Senior Member

    Svizzera / Torino
    Italiano & Piemontese
    super :confused:

    cito dal treccani:

    Quindi, Tu fai la parte del purista della lingua che si attiene al significato originario, io faccio la parte del rivoluzionario che usa il significato traslato.....in pratica: abbiamo ragione entrambi!!!! Scusa ma non sapevo del significato originario.

    Un esempio di trench non impermeabile è quel cappottone di pelle che indossava Brandon Lee nel film "il Corvo"
     
  19. ursu-lab

    ursu-lab Senior Member

    Lunezia
    italian, catalan & spanish
    A proposito di mantelli, il mio prof di matematica del liceo indossava sempre un "tabarro" pesantissimo d'inverno.
    Anch'io per "trench" intend(ev)o solo quello impermeabile...
     
  20. Anja.Ann

    Anja.Ann Senior Member

    Lombardia
    Italian
  21. In Lombardia, almeno nella parte orientale, è diffusissimo il termine paltò, utilizzato originariamente per il classico cappotto, ma poi, con l'evoluzione della moda, un pò per qualsiasi soprabito
    pesante.
    Pensavo che fosse un termine regionale, perché in Veneto e in tutta l'Italia centro-meridionale non l'ho mai sentito, ma il dizionario Sabatini Coletti lo dà come termine nato a metà Ottocento e fornisce addirittura un diminutivo, cioè paltoncino.
     
    Last edited: Dec 6, 2012
  22. francisgranada Senior Member

    Slovakia
    Hungarian
    Ciao, Anna:). Il giubbotto lo conosco, ma ho una domanda a proposito: se questo giubotto è più lungo (approssimativamente da 13,4 a 24,9 cm sopra le ginocchia) ma è di stile e materiale simile a quello nel tuo link ed eventualmente "contiene" anche un cappuccio, si chiama sempre giubbotto?
     
  23. Anja.Ann

    Anja.Ann Senior Member

    Lombardia
    Italian
    Francis :)

    Ti dirò che, da quel che posso vedere in rete, i due termini (giubbotto e giaccone) sembrano del tutto intercambiabili.

    Personalmente, preferisco chiamare "giubbotto" l'indumento che non scende oltre i fianchi (quasi fosse un giubbino allungato, per intenderci) e "giaccone" quello più lungo (di poco sopra il ginocchio) ... ma si tratta di "definizioni" mie, non trovano riscontro alcuno presso gli esperti! :)


    Ciao, Chipulukusu :) vero, esiste anche il "paltò"! Ma, ultimamente, dalle mie parti (Lombardia centro-occidentale) non si sente quasi più. Ormai, è tutto un fiorire di "bomber" e "piumini" :D :)
     
    Last edited: Dec 6, 2012
  24. Sempervirens Senior Member

    italiano
    Di termini ce ne sono diversi e con accezioni variabili da zona a zona. Io conservo in un baule ancora una pellegrina (ma lunga). Apparteneva a un mio avo. Un dinosauro di famiglia:).

    A parte tutto, io uso la parola cappotto. Ho anche un giaccone nel mio guardaroba, e uso sia l'oggetto che il nome.

    Nel mio ammuffito repertorio lessicale: pellegrina, cappotto, giaccone...

    Saluti
     
    Last edited: Dec 6, 2012
  25. ursu-lab

    ursu-lab Senior Member

    Lunezia
    italian, catalan & spanish
    Anche in Emilia (occidentale?) si usa "paltò", o "paletot", per dire "cappotto". Almeno, io lo uso ancora piuttosto spesso e non sapevo che fosse antiquato... ;)
     
  26. Giorgio Spizzi Senior Member

    Italian
    Concordo con Ursu.

    GS
     
  27. Ciao Ann :), certo credo che neanche una bisnonna direbbe al nipote che è arrivato con un piumino all'ultima moda "dai togliti il paltò e siediti":D. Queste cose mi fanno ricordare quanto sto diventando vecchio:)
     
  28. giginho

    giginho Senior Member

    Svizzera / Torino
    Italiano & Piemontese
    Mia nonna me lo diceva sempre......e io NON sto diventando vecchio....io sono GIOVANE, chiaro??????????? ( :p :p :p :p )

    Notate che in piemontese il cappotto si chiama proprio paltò....
     
  29. ursu-lab

    ursu-lab Senior Member

    Lunezia
    italian, catalan & spanish
    Il paltò è un cappotto. Il piumino non è un cappotto, e neanche mia nonna di novant'anni l'avrebbe mai chiamato "paltò", così come non chiamava "tazza" un bicchiere... :cool:
     
  30. francisgranada Senior Member

    Slovakia
    Hungarian
    Ciao, amice :). Per me chiarissimo, anzi, non sei l'unico. Conosco un tipo che, secondo le mie informazioni, non invecchierà mai (si chiama Silvio, il suo cognome purtroppo non me lo ricordo più ... Ma forse lo conosci anche tu :) .)

    Suppongo che anche quello del tenente Columbo (dipartimento omicidi, polizia di Los Angeles) sia un impermeabile, anche se un po' vecchio e meno elegante di quello di Derrick. No?
     
  31. giginho

    giginho Senior Member

    Svizzera / Torino
    Italiano & Piemontese
    Assolutamente sì, il buon Colombo veste un impermeabile!
     
  32. Anja.Ann

    Anja.Ann Senior Member

    Lombardia
    Italian
    Ciao a tutti :)

    Dalle risposte che leggo, comincio a pensare che la mia battuta fosse un po' ... sibillina. Mi dispiace e cerco di spiegarmi meglio:

    Ho forse scritto "esiste anche il termine "paltò"? No, non ho scritto esiste anche il temine "paltò", bensì che esiste il "paltò" (indumento) e a me pare che negli ultimi tempi nessuno usi più il paltò (indumento: non se ne sente più parlare) a vantaggio dei moderni "bomber" e "piumini" :(

    Be', per quanto riguarda le nonne, direi che nemmeno la mia ha mai avuto difficoltà a distinguere un oggetto da un altro; nemmeno a leggere, ha mai avuto difficoltà. :)
     
  33. giginho

    giginho Senior Member

    Svizzera / Torino
    Italiano & Piemontese
    Mia cara, colpa nostra che abbiamo mal interpretato (o meglio, letto con scarsa attenzione)...per parte mia mi cospargo il capo di cenere e invoco il tuo perdono!

    Mia nonna era sarta, per cui addentro alle segrete cose della moda, ma chiamava paltò tutto quello che si metteva come "ultimo strato" di vestiario.....diciamo che chiamava paltò anche il piumino di ultima generazione ma non per mancanza di un nome appropriato (per lei i piumini erano abiti da lavoro dei marinai della Regia Marina) ma per condiscendenza verso chi li portava (pur non essendo imbarcato su nave).
     
  34. Anja.Ann

    Anja.Ann Senior Member

    Lombardia
    Italian
    Ma no, Gigi caro! :) No, non è il caso! :)

    Ne approfitto, invece, per riprendere i termini "giaccone" e "giubbotto": anche il Treccani distingue i due indumenti, tra le altre cose, per la loro lunghezza (mio post # 23).


    P.S.: Sht! In realtà era solo per puntualizzare che le nonne, tutte, sono sempre molto più sagge e molto più simpatiche di noi nipoti! :)
     
    Last edited: Dec 7, 2012
  35. Ciao Ann, direi che questo è il posto ideale dove possano succedere questi equivoci, visto che parliamo proprio delle "insidie" della lingua italiana! Uno degli ultimi post, d'altra parte, ha messo in rilevo come tirare su un casino possa significare "dare di matto" ma anche "avere un grosso raffreddore e tirare su spesso con il naso"!:)
    Riguardo alla nonna, temo di avere fatto discriminazione basata sull'età, mi scuso:(
     
    Last edited: Dec 7, 2012
  36. Anja.Ann

    Anja.Ann Senior Member

    Lombardia
    Italian
    Chipu :) (ti dispiace se abbrevio?), non preoccuparti! Di fatto non parlavo di "bisnonne" ;) tranquillo! :)
     
  37. francisgranada Senior Member

    Slovakia
    Hungarian
    Infatti, volevo chiedere anche questo, cioè, qual è la parola più "generica" o usata oggi, quando uno non vuole o non sa specificicare il tipo di soprabito? P.e. "Mettiti il ... perché fa freddo". Soprabito mi pare un po' "tecnico", o no?
     
  38. Anja.Ann

    Anja.Ann Senior Member

    Lombardia
    Italian
    Ciao, Francis! :)

    Non credo esista una parola "generica" per un indumento che ripari dal freddo. Ogni indumento ha un nome specifico. Potresti, però, dire: "Copriti che fa freddo!" :)
     
  39. Per niente, mi piace Chipu:)
     
  40. francisgranada Senior Member

    Slovakia
    Hungarian
    A proposito, mi viene in mente che, anni fa, il mio amico bolognese ha eredito un gabardine da un suo zio. Lui (il mio amico) lo pronunciava gabardèn e si trattava d'una sorta di cappotto o qualcose del genere. Conoscete/usate questo termine?

    (Il Treccani lo riporta come parola francese proveniente dallo spagnolo gabardina)

    Ciao, Ancsi :)
     
  41. Anja.Ann

    Anja.Ann Senior Member

    Lombardia
    Italian
    Francis, no, personalmente non l'ho mai sentito, né usato. :)
    Nel frattempo, mi è venuto in mente il "pastrano" ... ora non ditemi che lo usate! :p :)
     
  42. francisgranada Senior Member

    Slovakia
    Hungarian
    Il pastrano o la parola? :)...

    (Strano che anche pastrano è di origine spagnola ... ho pensato che in Spagna facesse caldo)
     
  43. Anja.Ann

    Anja.Ann Senior Member

    Lombardia
    Italian
    Oh, Francis, :D "il pastrano" ... "non ditemi che lo usate" :)
     
  44. Necsus

    Necsus Senior Member

    Formello (Rome)
    Italian (Italy)
    Be', la gabardine (pr.: gabardìn; anche gabardina in italiano) è prima di tutto un tessuto piuttosto conosciuto. E dal tessuto prende il nome il soprabito, anche se credo che quasi nessuno lo usi (il nome): CLIC. :)

    @Anja: del pastrano si è parlato a inizio discussione. ;)
     
  45. Giorgio Spizzi Senior Member

    Italian
    Come no! Certo!
    Il "gabardèin" era, e per i più anziani ancora è, l'IMPERMEABILE (non di quelli di plastica, si badi bene, ma di ottimo tessuto — vuoi di cotone, vuoi di lana).
    Saluti.

    GS
     
  46. francisgranada Senior Member

    Slovakia
    Hungarian
    Ah, allora è per questo che mi ricordo la pronuncia gabardèn che poteva essere una "iper(italo-franco)correzione" del gabardèin bulgnais.
     
  47. Necsus

    Necsus Senior Member

    Formello (Rome)
    Italian (Italy)
    Per fortuna e per poco non sono ancora nel novero. :) Comunque, questa è la definizione del Treccani:
    gabardineġabardìn› s. f., fr. [dallo spagn. gabardina, der. di gabán «gabbano», incrociato con tabardina, dim. di tabardo «tabarro»]. – Stoffa di lana o cotone, per lo più tessuta a diagonale, adatta per abiti e soprabiti di media pesantezza, facilmente impermeabilizzabile. Per estens., il soprabito stesso: indossava una bella g. (in questo sign., in ital. anche al masch.: un bel gabardine). ◆ Disus. l’adattamento ital. gabardina.

    Il che mi fa ricordare il participio passato/aggettivo intabarrato, credo ancora abbastanza usato, che viene proprio dal tabarro, ennesimo tipo di cappotto/soprabito: "Nell’uso ant. e ancora in usi region. e scherz., pastrano, cappotto da uomo molto pesante".
     
  48. Anja.Ann

    Anja.Ann Senior Member

    Lombardia
    Italian
    Confermo, Necsus! :)

    Stamattina mi sono intabarrata per bene! Anche i miei colleghi sono intabarrati a loro dire! Fa un freddo cane ... sta nevicando! :)

    P.S.: Vero! Mi era sfuggito il "pastrano" all'inizio della discussione!
     
  49. ursu-lab

    ursu-lab Senior Member

    Lunezia
    italian, catalan & spanish
    È simile a un trench. Più leggero di un cappotto ma non tanto quanto uno spolverino.
     
  50. francisgranada Senior Member

    Slovakia
    Hungarian
    Grazie per le vostre risposte dettagliate ed interessanti :)

    Allora, semplificando un po' la varietà terminologica, potremmo dire che i termini più usati (che grosso modo coprono le "esigenze pratiche" quottidiane) sono: giubbotto, impermeabile e cappotto?
     

Share This Page