1. The WordReference Forums have moved to new forum software. (Details)

Tintore - tintora/tintrice?

Discussion in 'Solo Italiano' started by Angelo di fuoco, May 4, 2010.

  1. Angelo di fuoco Senior Member

    Germany
    Russian & German (GER) bilingual
    Stavo cercando la forma femminile della parola "tintore" ed il dizionario (italo-tedesco di Pons) invece di quella "regolare" e "letteraria" che m'aspettavo, cioè "tintrice", mi dà solamente la forma "popolare" "tintora".
    M'immagino che possa essere difficile pronunciare il gruppo "tr" dopo la nasale "n", ma che ciò possa decretare la "morte" della forma latineggiante mi sembra un po' eccessivo.
    Qual è la forma giusta? Ci sono altri casi simili dove le difficoltà di pronuncia della forma corretta - a causa d'un gruppo consonantico inusuale o difficile - fanno sí che la forma classica ereditata dal latino in "-trice" sia stata soppiantata dalla forma popolare in "-tora"?
     
  2. Paulfromitaly

    Paulfromitaly MODerator

    Brescia (Italy)
    Italian
    Io direi tintrice, anche se è una parola non comune.
     
  3. marco.cur Senior Member

    Anch'io direi tintrice, che tra l'altro non è assolutamente difficile da pronunciare.
     
  4. laurentius87

    laurentius87 Senior Member

    Turin, Italy
    Italian
    È decisamente una forma non comune il femminile.

    Comunque vedo che in giro si trovano anche tintora e tingitrice.
     
  5. Angelo di fuoco Senior Member

    Germany
    Russian & German (GER) bilingual
    "Tingitrice" è decisamente interessante in quanto usa una forma piú lunga e "completa" della forma maschile, restituendo la "g" perduta nella forma maschile.
    È simile a cantore/cantatrice
     
  6. pantarhei

    pantarhei Senior Member

    In realtà la g non esiste nel maschile perché è un derivato del participio passato (tinto da tinctus da tìng(ere) + tus) :)
     
  7. Blackman

    Blackman Senior Member

    Island of Sardinia, Italy
    Italiano/Sardo
    Non dubito che esistano, ma tintora e tintrice non si possono sentire....
    Personalmente preferisco tingitrice.
     
  8. phiona Senior Member

    Milano, Italia
    Italiano
    Però dipende anche da cosa si intende.
    I negozi dove si fanno lavare i vestiti si chiamano tintorie, forse perché in passato tingevano anche le stoffe, ma oggi non accade più. La proprietaria della tintoria si chiama tintora, forse anche tintrice, ma non l'ho mai sentito. Se venisse chiamata tingitrice, penserei a qualcuno che tinge qualcosa, non a chi ha un negozio che lava i vestiti.
     
    Last edited: May 5, 2010
  9. Angelo di fuoco Senior Member

    Germany
    Russian & German (GER) bilingual
    Ecco, era proprio quella "g" desonorizzata in "c" che avevo in mente, con un occhio sulla forma latina.
     
  10. Elle_Ti New Member

    italian
    Il femminile di tintore è "tintora", stando al vocabolario della lingua italiana Treccani, e non trovo nessuna delle altre opzioni. Anche io pensavo che fosse una forma popolare, ma non è così, è la forma italiana corretta.
     
    Last edited: Mar 19, 2013
  11. Sempervirens Senior Member

    italiano
    Ciao! Cogli aggettivi (e anche coi sostantivi) di genere femminile quasi sempre siamo di fronti ad una regola ad hoc. Tintrice e tintora convivono nel parlato. Così come lavoratora e lavoratrice, pescatora e pescatrice, ecc.

    C'è da notare una particolarità sugli aggettivi femminili. La forma - tora spesso quando presenta una forma declinata ad un nome di cosa o animale questa si differenzia da un'altra dedicata ad un nome di persona) come pescatora in Spaghetti alla pescatora, dove in pescatora vi si rintraccia il nome maniera. Se mai ci dovessero essere le Linguine alla tintora, ecco, perlomeno ad orecchio le preferirei a quelle alla tintrice.

    A volte abbiamo la situazione opposta: gallina lavoratora è ormai forma cristallizzata e non possiamo cambiarla in gallina lavoratrice. Dalle mie parti però si tendeva ad elogiare una massaia appellandola come "grande lavoratora".

    Se abbiamo la gallina lavoratora abbiamo però la rana pescatrice, e così via.
     
    Last edited: Mar 20, 2013
  12. Elle_Ti New Member

    italian
    Ma "tintora" è un sostantivo, non è un aggettivo.
     
  13. Sempervirens Senior Member

    italiano
    Ciao! Hai pienamente ragione! :)

    Saluti
     
  14. Connie Eyeland

    Connie Eyeland Senior Member

    Brescia (Italia)
    Italiano
    Ciao.:)

    Proprio ieri, in una trasmissione televisiva, hanno puntualizzato il fatto che il femminile di "tintore" è soltanto "tintora".

    Nella maggior parte dei casi il femminile delle parole maschili con desinenza -tore è -trice, come pittrice, scultrice, lettrice, nuotatrice, ecc.
    Ma nelle parole in cui la desinenza -tore è preceduta da consonante diversa da "t" la desinenza può diventare invece -tora, come pastora, gestora, impostora e appunto tintora (non accade sempre, come dimostra ad esempio detentrice).
    Tintora è tra l'altro proprio il termine che viene usato nelle grammatiche come esempio di parola femminile con tale desinenza. Vedi qui e qui.
    Ulteriori riferimenti qui e qui.

    In quanto a "tingitrice", il termine esiste ma non definisce il femminile di "tintore", bensì il macchinario che si usa per tingere. Vedi ad esempio qui.
     
  15. Sempervirens Senior Member

    italiano
    Ottima ricerca, Connie! Tuttavia è bene ricordare ai nostri amici e cultori della lingua italiana che di regole ferme e sicure ce ne sono poche.

    Spesso ci sono "doppioni" che in effetti designano cose diverse anche se hanno in comune la stessa origine. Cito fattora, la moglie del fattore, sostantivo femminile che potrà anche essere benissimo cambiato sì in fattoressa, ma con rara probabilità in fattrice, che è altra cosa.

    Alla fine è il dizionario che ci aiuta a risolvere definitivamente il dilemma.
     
    Last edited: Mar 20, 2013
  16. Connie Eyeland

    Connie Eyeland Senior Member

    Brescia (Italia)
    Italiano
    E' appunto per risolvere il dilemma che ho riportato le voci del dizionario.;):)
    Nel caso in questione, grammatiche e dizionari danno tintora come unico femminile.
    In altri casi danno invece il doppio femminile, magari con due registri diversi (come nel caso di stiratrice/stiratora o pescatrice/pescatora, in cui segnalano che la seconda variante è popolare, come avevi fondamentalmente detto anche tu, aggiungendo anche l'esempio di lavoratora).
     
  17. Sempervirens Senior Member

    italiano
    Ho consultato i vari link che hai segnalato e credo che gli utenti di WR siano felici di poterne sapere di più sull'argomento.

    Grazie!
     
    Last edited: Mar 20, 2013

Share This Page