Uso del pronome "lo"

Discussion in 'Solo Italiano' started by Serrana, Sep 19, 2013.

  1. Serrana New Member

    中文
    Ciao, vorrei sapere se questa frase è corretta:

    "Mi servono per la festa di sabato prossimo."
    "Ah, c'è una festa non LO sapevo"

    Perchè usiamo "lo" e non "la" ... festa è femminile...

    Oppure:

    "C'è una festa, puoi DIRLO a Giulio" ... il pronome non sostituisce il nome "festa"?

    Grazie
     
  2. olaszinho Senior Member

    Italy
    Central Italian
    In questo caso il pronome "lo" ha una valenza neutra, si riferisce a ciò, quello, questa/quella cosa: è come se dicessi "non sapevo ciò".
     
    Last edited: Sep 19, 2013
  3. francisgranada Senior Member

    Slovakia
    Hungarian
    Il pronome lo si riferisce a "C'è una festa". In altre parole, non è la "festa" che puoi dire a Giulio, ma puoi dirgli quello che "c'è una festa".
     
  4. olaszinho Senior Member

    Italy
    Central Italian
    Leggi che cosa dice il prestigioso vocabolario Treccani sul pronome "lo":

    lo2 pron. pers. e dimostr. m. sing. [lo stesso etimo della voce prec.]. – Forma debole della declinazione del pron. pers. egli, usata per il compl. oggetto, sia riferito a persona o cosa, sia con valore neutro; per es.: lo vedo (vedo lui, o vedo quella cosa); non lo fare (non fare ciò). Si appoggia al verbo come proclitica (lo senti?), o come enclitica (sèntilo, sentirlo, sentendolo, ant. sentìvalo, sentillo, ecc.; similmente, èccolo, glielo, ecc.). Davanti a vocale spesso si elide: l’ascoltai, l’ho sentito dire. È usato come predicato in unione col verbo essere, nel sign. di «tale, tali»; per es.: sii prudente almeno tu, se lui non lo è (o se essi non lo sono); meno com. come soggetto o oggetto in frasi del tipo: lo si dice, lo si crede, invece del semplice si dice, o lo dicono, ecc. Il suo plur. è li.
     
  5. oh bice Senior Member

    Trezzo sull'Adda
    Italiano
    Va bene anche "la", ma non per il motivo che adduci tu. Come ti hanno già detto sopra il "lo" (o il la) non hanno nulla a che fare con la festa ma con questa cosa che non sapevo ("oh bella, questa non la sapevo"), o con questo fatto che non sapevo ("oh bella, questo non lo sapevo"). Un po' di cose si perdono per strada e il risultato finale è: "oh, non lo sapevo" ('sto fatto), oppure "oh, non la sapevo" ('sta cosa).
    Ciao.
     
  6. Soprattutto in Toscana... ah, 'un la sapevo!:D

    Scherzo:)... però se parlo italiano standard non mi verrebbe da dire ah, non la sapevo, direi ah, questa non la sapevo, non mi viene in mente un posto in Italia (salvo la Toscana) dove viene naturale dirlo...
     
  7. Nino83 Senior Member

    Italian
    Il pronome la si può usare solo se si riferisce ad un sostantivo femminile che è complemento oggetto ma non quando c'è una subordinata oggettiva introdotta dalla preposizione che.

    Deve accordarsi in:

    D: "La sai l'ultima?" R: "No, non la so."
    D: "Hai visto la partita?" R: "No, non l'ho vista" (l'=la)

    Non si accorda in:

    D: "Sapevi che ha vinto la partita?" R: "No, non lo sapevo".
    D: "Sapevi che c'era una festa ieri?" R: "No, non lo sapevo".

    In questi casi la preposizione che introduce una subordinata oggetiva ed il pronome lo non si accorda con la subordinata.
    In questo caso chi parla riporta qualcosa (discorso rapportato) quindi il pronome lo sostituisce ciò che mi hai riferito.

    Quindi non lo sapevo = non sapevo ciò/quello/il fatto che mi hai appena detto.

    No. In italiano si dice "puoi dire a Giulio che c'è una festa" non "puoi dire a Giulio la festa".
    Quindi il pronome sostituisce "il fatto che" c'è una festa.

    Quando nella frase esplicita c'è la proposizione che il pronome non si accorda.

    Il pronome si accorda solo quando sostituisce un complemento oggetto.
     
    Last edited: Sep 19, 2013
  8. oh bice Senior Member

    Trezzo sull'Adda
    Italiano
    Sull'uso non diffusissimo concordo, chipu (oddio, però così strizzato mi ricorda cepu... ;)).
    Mi piaceva dare a Serrana una variabile in più :)

    Leggo adesso Nino. A proposito del suo intervento, quando dice "In questi casi la preposizione che introduce una subordinata oggettiva ed il pronome lo non si accorda con la subordinata" forse vuole dire "ed il pronome la non si accorda...".
    O forse ho capito male.
     
    Last edited: Sep 19, 2013
  9. Beh, ci sta come bagno di umiltà in un forum dove rischio sempre di voler fare il saputello!:)

    Si certo, volevo solo fare sfoggio dell'unica espressione che conosco di toscano, non volevo criticare;)
     
  10. Nino83 Senior Member

    Italian
    Intendevo dire il pronome di terza persona singolare complemento oggetto (lo/la).

    Il fatto è che una subordinata oggettiva, una frase, non è né di genere maschile né di genere femminile, a differenza di un sostantivo.
     
    Last edited: Sep 19, 2013
  11. dragonseven

    dragonseven Senior Member

    near Milan
    italiano
    Ciao a tutti.:)
    Ciao Serrana, io ho già risposto qui a questo quesito! ;)
    Come specificazione aggiungo: "Ah, c'è una festa non la/lo sapevo." equivale a "Ah, c'è una festa non sapevo questa(quella) cosa [la]/ciò [lo].", la o lo, in questo caso, come pronome dimostrativo e personale, hanno valore neutro e non si riferisce a "festa" ma a "questa/quella cosa" e "ciò";
    A. "C'è una festa, posso dirlo/la a Giulio?";
    B. "Puoi dirlo/la a chi vuoi.";
    vale a dire:
    A. "C'è una festa, posso dire ciò/questa cosa a Giulio?";
    B. "Puoi dire ciò/questa cosa a chi vuoi.".
     
  12. olaszinho Senior Member

    Italy
    Central Italian
    Dragonseven, ma tu davvero diresti: "ah c'è una festa, non la sapevo"? A me pare che "lo" sia l'unica possibilità in questo caso. L'uso di "la" mi sembra agrammaticale, tutt'al più potrebbe essere molto colloquiale e vagamente dialettale. Se non fosse così, sarei ben lieto di aver appreso qualcosa di nuovo. E' vero che il pronome "la" può avere una valenza neutra, come in alcuni verbi pronominali: farcela, cavarsela, mettercela, finirla, ecc. Un altro esempio che mi viene in mente è questo: "ah bella questa! Non la sapevo proprio", però mi sembra un caso leggermente diverso.
     
    Last edited: Sep 19, 2013
  13. francisgranada Senior Member

    Slovakia
    Hungarian
    Non sono madrelingua, ma oso dire che Olaszinho ha necessariamente ragione. Se non fosse così allora, infine, quasi qualsiasi costruzione grammaticale potrebbe andar bene, perché - volendo - sempre c'è qualcosa che si può sottintedere, interpretare differentemente, spiegare altrimenti, supporre che ... ecc ...

    La lingua umana è uno strumento di comunicazione (che richiede almeno due partecipanti), quindi è importante che entrambe le parti capiscano grosso modo ugualmente di "che cosa si tratta" (per dire così e non filosofeggiare troppo :)...).

    Tornando alla domanda originale, la sostanza non la vedo neanche tanto nel genere grammaticale del pronome lo, ma piuttosto nel dubbio per quanto riguarda la funzione del pronome, cioè a quale parte della frase si riferisce (il genere è solo la conseguenza). Insomma, dire che va bene sia lo che la negli esempi in questione, non mi pare che aiuti a un non madrelingua a capire la sostanza (almeno in questo caso concreto) ...

    (Scusate se mi sbaglio ... non sono madrelingua)
     
    Last edited: Sep 19, 2013
  14. olaszinho Senior Member

    Italy
    Central Italian
     
    Last edited: Sep 19, 2013
  15. dragonseven

    dragonseven Senior Member

    near Milan
    italiano
    Ciao Olaszinho
    Altri esempi sono: "chi la fa l'aspetti"; "me la son vista brutta"; "l'hai fatta grossa", ecc..
    Penso che non si usi "la" perché visto che "lo" quando ha valore neutro e indeterminato possiamo tradurlo con "ciò", entrambi son pronomi personali e dimostrativi maschili singolari e "ciò" significa "questa/quella/codesta cosa" e non "questo/quello/codesto coso:warn:", allora anche laddove si può mettere "la" come pronome personale e dimostrativo femminile singolare con valore neutro e indeterminato, nella maggior parte dei casi, alla fine viene messo "lo".
    A parte i casi da noi citati, "la" si utilizza per lo più come complemento oggetto e in segno di rispettosa cortesia.
     
    Last edited: Sep 19, 2013
  16. oh bice Senior Member

    Trezzo sull'Adda
    Italiano
    @Nino: Ho riletto ora il tuo post 7 e ho capito. Scusa per il ritardo :)
     
  17. Serrana New Member

    中文
    Grazie a tutti/e.
    Cercavo una spiegazione grammaticale perchè ero curiosa di sapere se "lo" avesse qualche peculiarità.
     
  18. Tirrenica New Member

    italian
    Ancora a proposito del pronome LO, qualcuno mi sa spiegare l'uso di LO in questa frase: LO SONO LE ROSE CHE SIMBOLEGGIANO L'AMORE ?
     
  19. infinite sadness

    infinite sadness Senior Member

    sicilia
    bilingue siciliano-italiano
    Mi sembra che sia già stato spiegato, "lo" equivale a "ciò".
     
  20. In questa frase, però, il pronome LO sembra far riferimento ad un qualcosa che viene detto nella frase o in una delle frasi precedenti. La frase dell'OP risulta incomprensibile senza sapere ciò che la precede, a mio parere.
     
  21. dragonseven

    dragonseven Senior Member

    near Milan
    italiano
    Ciao Tirrenica e benvenut@:)
    Sarebbe più facile da spiegare se l'avessi corredata con un po' di contesto in più, magari aggiungendo la frase precedente (o successiva).
    Per quel che hai riportato posso dirti che lo in questa frase sta per tale/tali.
    Per un migliore chiarimento puoi vedere :arrow:qui, che è poi lo stesso collegamento riportato nel post #11 di questo thread.
     

Share This Page