Vabbè, va beh, va be', ecc.

Discussion in 'Solo Italiano' started by Kraus, Oct 21, 2008.

  1. Kraus Senior Member

    Italian, Italy
    Ciao a tutti! Qual è l'ortografia corretta di questa espressione? Ho cercato invano sui dizionari e mi chiedo se ci sia qualche sito (tipo Accademia della Crusca) che spieghi se si debba scrivere "vabbè", "va beh" o in qualche altro modo?

    Grazie in anticipo! :)
     
  2. saltapicchio

    saltapicchio Senior Member

    Vicino Udine
    Italia (Roma) - Italiano
    Secondo me "vabbè" può andare. In definitiva si tratta della contrazione di "va bene" e viene scritta così come si pronuncia. Al limite, prendendo spunto da una precedente discussione sull'apocope, si potrebbe trascrivere come "vabbe' ".

    Comunque molto meglio vabbè che ok. :)
     
  3. Kraus Senior Member

    Italian, Italy
    In effetti ho anch'io questo dubbio per quanto riguarda la scelta fra "vabbè" e "vabbe' ": è vero che la "e" andrebbe pertanto dal momento che l'accento cade sull'ultima sillaba, ma è altrettanto vero che ci vuole l'apostrofo perché cadono due lettere dalla parola "bene"... Comunque propendo per la prima grafia perché penso che abbia la precedenza (diciamo così) l'accento tonico...
     
  4. MOMO2 Senior Member

    Milan
    Italian
    D'accordo con te. Pienamente.
    Momo2
     
  5. bubu7

    bubu7 Senior Member

    Roma (ITALIA)
    Italiano
  6. housecameron

    housecameron Senior Member

    Italy
    Italian/ Italy
    Qui un'altra discussione (AdC)

    A me invece vabbè sa troppo di tamarro-coatto, e non lo vedo tanto come contrazione di va bene, quanto come manifestazione di ineluttabilità e rassegnazione.
    :)
     
  7. saltapicchio

    saltapicchio Senior Member

    Vicino Udine
    Italia (Roma) - Italiano
    In effetti il "vabbè" sottolinea in qualche modo il farsi andare qualcosa per andare accapo: vabbè... non parliamone più (che comunque preferisco a "ok... non parliamone più).

    Ahò... sarà che so' 'n tantinello coatto :D:cool:;)
     
  8. bubu7

    bubu7 Senior Member

    Roma (ITALIA)
    Italiano
    Al di là delle opinioni personali dobbiamo però sottolineare che il termine è dato dal DOP, uno dei nostri migliori e più conservatori dizionari di pronuncia e grafia italiana, senz'alcuna restrizione d'uso: né diastratica né diatopica. :)
     
  9. housecameron

    housecameron Senior Member

    Italy
    Italian/ Italy
    Accidenti, qui si passa con disinvoltura dal romanaccio al dottorale :) :)
     
  10. joy.silvia Junior Member

    italiano.Bassano del Grappa(Vi)
    Ciao a tutti,
    scusate ma non sono molto d'accordo almeno per quanto riguarda l'utilizzo della parola nella lingua scritta... Passi nella lingua orale ma se dovessi trovare scritto in uno dei compiti vabbè, ok, oppure va beh glielo segnerei errore.

    Passi solo ed esclusivamente nella lingua orale.
    Siete d'accordo con me?
     
    Last edited by a moderator: Oct 28, 2008
  11. bubu7

    bubu7 Senior Member

    Roma (ITALIA)
    Italiano
  12. ruairidh New Member

    Italian
    Io personalmente sono fissato con il raddoppiamento sintattico, non mi piace e tendo a scrivere va be', col troncamento...
     
  13. gabrigabri

    gabrigabri Senior Member

    奥地利
    Italian, Italy (Torino)

    Vabbè Bubu ;-)

    Penso che lei si riferisse piuttosto al fatto che, scritte in modo corretto o no, tali parole vanno evitate nello scritto.

    Un "vabbè" in un tema su Manzoni sembrerebbe un po' fuori luogo :)
    Se poi invece fosse un articolo di giornale che tratta lo slang giovanile...
     
  14. Giacomo J.K. Junior Member

    Secondo me, essendo elisione di "va bene" ci si dovrebbe regolare come con "un poco > un po' " e quindi scrivere "va be' ".
     
  15. infinite sadness

    infinite sadness Senior Member

    sicilia
    bilingue siciliano-italiano
    Sì, va bene. Anche vabbuò.
     
  16. pulteney

    pulteney Senior Member

    Verona
    Italiano
  17. dragonseven

    dragonseven Senior Member

    near Milan
    italiano
    Sono completamente d'accordo si deve scrivere "Va beh" o anche "va be'" entrambe con la e aperta (sec. XVI; troncamento di bene). Bene, ebbene, in frasi interrogative e concessive: beh, che te ne pare?; "Va beh, è ora di andare a dormire" ; anche usata assolutamente: beh?, cosa c'è, cosa accade?. Con valore ironico o antifrastico: "Amica mia, va beh puoi essere contenta". Bibl.: Grande enciclopedia I.G.D.A.
    E' errato scrivere: vabbè, vabbe', ecc. se non con la sola espressione di linguaggio giovanile, quindi inserendolo
    nel contesto tra virgolette.
     
    Last edited: Jun 16, 2013
  18. Draik91 Junior Member

    Stockholm
    Italian
    Scusate se riesumo questa conversazione, ma su questa parolina ci sto scrivendo una tesi di laurea.
    In base a cosa è errato scrivere "vabbè"? E perché "si deve" scrivere "va beh" / "va be'"?
    Il raddoppiamento fonosintattico è una regola dell'italiano standard, perciò, seguendo la norma, si dovrebbe scrivere "vabbè", con due "b" perché proviene da "va be(ne)" (dove "va" è un monosillabo tonico che vuole il raddoppiamento della consonante successiva) e con la "e" grave, perché sempre in italiano standard la "e" di "bene" è aperta. Non a caso è questa la grafia riportata dal DOP. Il "beh", a mio modesto parere, non c'entra niente e rappresenta un caso a parte.

    Mi rendo conto che in alcune varietà dell'italiano centrosettentrionale e settentrionale (in cui si verifica la degeminazione delle consonanti) la grafia "vabbè" non rispecchia il parlato (vuoi per la doppia consonante, vuoi per l'apertura della vocale), e riterrei accettabile l'uso di "va be' " per ricreare la pronuncia di queste varietà, ma da qui a dire che quest'ultimo è più corretto e che "vabbè" è sbagliato mi sembra inappropriato. Aspetto pareri illuminanti!
     
  19. dragonseven

    dragonseven Senior Member

    near Milan
    italiano
    Ciao Draik!
    Ti ringrazio della segnalazione per precisare.
    Vorrei porre una distinzione tra va bene e va beh, innanzitutto.
    Bene si può troncare in ben, in be' (uso familiare).
    Beh d'uso colloquiale in be' (uso familiare).
    In italiano formale se io volessi scrivere "va bene" e " va beh" li scriverei tali e quali.
    In italiano un po' più informale, se pure familiare, potrei scriverlo come: va be' o vabbe' (vale per entrambe, uso familiare), vabbè (vale per "va bene", uso familiare, romanesco) o vabbuò o vabbò (vale per "va bene", meridionale).
    Le suddette forme informali, scritte senza virgolette, le riterrei errate, dovessi valutarle formalmente.
     
  20. Draik91 Junior Member

    Stockholm
    Italian


    Scusa, dragonseven, ma non capisco molto bene la logica della tua risposta.


    1. Dove sta la differenza tra "be' " troncamento di "bene" e "be' " troncamento di "beh"?
    2. Perché "vabbe' " sarebbe diverso da "vabbè"?

    Secondo me, inoltre, non si possono ritenere "errate" le "forme informali" da te citate ("va be' ", "vabbe' ", "vabbè", "vabbuò" e "vabbò", devo supporre), dal momento che sono solo parole appartenenti al registro informale, né sicuramente richiedono l'uso delle virgolette.
     
  21. dragonseven

    dragonseven Senior Member

    near Milan
    italiano
    Ciao Draik e buon anno!
    Quello che intendo, con "errate", è il mio criterio di giudicare uno scritto formale, come pur può essere una tesi di laurea.
    Le virgolette perché, anche se non adatte a un contesto formale, le parole comunque le si può scrivere come si vuole (nei limiti del possibile, naturalmente) in modo tale che, si sta dicendo a chi legge: ciò che è scritto non è errato, è proprio voluto.
     
    Last edited: Jan 2, 2014

Share This Page