verbi intransitivi con "avere"

Discussion in 'Italian-English' started by virgilio, Jul 19, 2007.

  1. virgilio Senior Member

    English UK
    Good day,
    I would be grateful for any examples of Italian intransitive verbs which are conjugated with "avere" (instead of - or perhaps even as well as - the normal "essere") in their perfect tenses.
    For example, I believe that both "ho cominciato" and "sono cominciato" are used, though probably with varying nuances.

    Thank you
    Virgilio
     
  2. franzisca Junior Member

    Genève - Suisse
    Italy - italian
    The correct form in your example is "ho cominciato", the second one is a mistake..
    Let me think about some other verbs. Do you have any particular doubts?
     
  3. Claudiooo New Member

    Milan
    Italy - Italian
    Ciao,

    non sono moltissimi i verbi intransitivi introdotti dal verbo avere. Alcuni sono:

    zoppicare, abbaiare, abusare, ambire, pedalare, nuotare, remare, viaggiare, scioperare.

    Ce ne saranno sicuramente altri, ma non mi vengono in mente al momento.
    Claudio
     
  4. housecameron

    housecameron Senior Member

    Italy
    Italian/ Italy
    "Sono cominciato" is wrong, but the following sentences are correct:
    "è cominciato a piovere"
    "la giornata è cominciata male"
     
  5. franzisca Junior Member

    Genève - Suisse
    Italy - italian
    Housecameron, woulnd't it be the same to say "ha cominciato a piovere"??
    è uno dei classici dilemmi della nostra lingua che ancora non mi convincono..
    Idem per "nevicare".
    Ha nevicato, è nevicato??
     
  6. Federico-Q Senior Member

    Pistoia-Tuscany
    Italy, italian
    Sul Devoto Oli si legge che il verbo nevicare ammette sia avere che essere come ausiliari, e non credo sia l'unico verbo.
    F
     
  7. franzisca Junior Member

    Genève - Suisse
    Italy - italian
    Thank you Federico
     
  8. housecameron

    housecameron Senior Member

    Italy
    Italian/ Italy
    From De Mauro dictionary:
    co|min|cià|re
    v.tr., intr., s.m.
    1 v.tr., anche ass., iniziare, incominciare, dare un inizio: ho cominciato la mia nuova ricerca, ieri ho cominciato il mio nuovo lavoro; tutto sta a cominciare: il difficile è solo all’inizio
    2 v.intr. (essere; raro avere), di cose, avere inizio: il film comincia adesso, dimmi una parola che comincia per vocale, la guerra cominciò nel 1915, è cominciato a nevicare
    3a v.intr. (avere) iniziare a fare qcs.: non cominciare a fare rumore!; cominciamo bene!, male!, ironico come critica o commento negativo

    Come ha appena indicato Federico, piovere e nevicare ammettono sia essere che avere.
     
  9. virgilio Senior Member

    English UK
    Signore e signori,
    Vi ringrazio tanto per il vostro aiuto. Sto attualmente cercando di spiegarmi un fenomeno simile dell'inglese. Quello che voglio stabilire è se tutti questi verbi intransitivi che vengono coniugati nei loro tempi perfetti con "avere" invece di "essere" abbiano qualcosa in comune che lo spieghi.
    Per quanto riguarda "è cominciato a piovere" ed "è cominciato a nevicare" mi domando se forse sia la stato di transitivitá del infinito dipendente dal "cominciare" a deciderlo.

    Many thanks and very best wishes
    Virgilio
     
  10. franzisca Junior Member

    Genève - Suisse
    Italy - italian
    Mi stai confondendo un casino, ora vado a farmi una cultura in proposito...
     
  11. housecameron

    housecameron Senior Member

    Italy
    Italian/ Italy
    Idem, attendiamo qualche professore .... sarà il caldo
    :)
     
  12. Federico-Q Senior Member

    Pistoia-Tuscany
    Italy, italian
    Ciao, ti riporto cosa dice una grammatica sull'uso degli ausiliari:
    Si usa avere:
    1) verbi transitivi nella forma attiva (es: ho amato)
    2) verbi intransitivi che indicano
    a) attività del corpo o animo (es: ho respirato)
    b) moto in un luogo determinato o senza destinazione di meta (es: abbiamo corso in giardino, ho volato)
    3) con il verbo fare usato impersonalmente (es: ha fatto giorno)

    Si usa essere:
    1) tutti i tempi, semplici o composti, di forma attiva dei verbi transitivi (es: sono lodato)
    2) tempi composti dei verbi intrasitivi con valore copulativo e di quelli che indicano moto, ma con meta determinata (es: siamo vissuti poveri per tutta la vita, sono andato a Roma)
    3) tempi composti dei verbi impersonali (es: è avvenuto)
    4) tempi composti dei verbi riflessivi (sia propri che apparenti), reciproci, pronominali (es: mi sono lavato, si è bevuto una birra, mi sono dato uno schiaffo, ci siamo abbracciati, si sono pentiti)

    però con i verbi servili potere volere dovere, utilizziamo:
    1) essere se il verbo che li accompagna richiede essere (sono dovuto andare)
    2) avere se il verbo che li accompagna richiede avere, e quando sono usati in modo assoluto (non accompagnati da altri verbi). (es: ho potuto lavorare, ho voluto e ci sono riuscito)
    3) essere o avere con i verbi riflessivi (es: non si è potuto lavare, non ha potuto lavarsi)
     
  13. virgilio Senior Member

    English UK
    FedericoQ,
    Grazie mille. Quante cose vengono cosí spiegate!

    With best wishes
    Virgilio
     
  14. Necsus

    Necsus Senior Member

    Formello (Rome)
    Italian (Italy)
    Ciao, virgilio. Vedo che hai probabilmente già avuto la risposta che cercavi, ti condenso comunque una considerazione contenuta nella grammatica di Serianni, non è esattamente una regola, ma può essere d'aiuto.
    Nel caso dei verbi intransitivi sarebbe richiesto essere quando il participio può essere usato come attributo, e avere quando questo non è possibile, o quando il participio sia recepito come aggettivo autonomo. Quindi hanno essere verbi come accadere, arrivare, cadere (gli avvenimenti accaduti quest'anno); hanno avere verbi come camminare, sognare, dormire, i cui participi non possono fungere da attributi (a meno che non ammettano valore passivo: 'un giorno sognato a lungo'), infatti non si può dire 'un viandante camminato (= che ha camminato)'; si usa avere con verbi come esagerare, navigare perché anche se i loro participi possono avere valore attributivo (un politico navigato), sono sentiti come aggettivi autonomi, e l'ausiliare avere serve per sottolinearne l'uso come verbi (aggettivo: sei esagerato con tuo figlio; verbo: hai esagerato con tuo figlio).
     
  15. franzisca Junior Member

    Genève - Suisse
    Italy - italian
    Mamma mia certo che è difficile come regola generale :S
     
  16. Necsus

    Necsus Senior Member

    Formello (Rome)
    Italian (Italy)
    Be', diciamo che la 'regola' è che il participio possa essere o meno usato come attributo, poi ci sono le immancabili eccezioni..! ;)
     
  17. virgilio Senior Member

    English UK
    Necsus,
    Grazie mille. Può darsi che con "(a meno che non ammettano valore passivo: 'un giorno sognato a lungo')" tu abbia risoluto il problema che avevo per spiegarmi (quello che fin da 'teenager' credo) che i participi sono sempre aggettivi.
    Devo elaborarlo un po', s'intende, ma quello che hai scritto mi da il nucleo.
    Many thanks.

    All the best
    Virgilio
     
  18. franzisca Junior Member

    Genève - Suisse
    Italy - italian
    Ok ora mi è chiaro, anche se devo confessare di non aver mai studiato a scuola una regola del genere, o evidentemente devo averla rimossa:rolleyes:
    Resta il fatto che nella lingua parlata raramente si commettono errori, si sentono strafalcioni peggiori sui congiuntivi!!:eek:
     
  19. Necsus

    Necsus Senior Member

    Formello (Rome)
    Italian (Italy)
    Sì, è verissimo, ma quello che è naturale per un madrelingua non lo è altrettanto per chi la lingua la deve/ vuole imparare. ;)
     
  20. Brunbrun New Member

    "Italian"
    sono cominciato is wrong intransitive verbs that are conjugated with avere are generally verbs of motion" ho camminato, ho volato, ho corso, but also ho telefonato. Telefonare is intransitve and ho cominciato as you wrote. Credere is intransitive too, always conjugated with 'avere' ' ho creduto in te', 'credo in Dio' , " ti credo = credo a te'

    L'intuizione che il verbo dipendente sia la causa dell'uso di essere e' interessante ma non credo che sia quella la ragione. Infatti si dice' la giornata e' cominciata male' e non vi e' un verbo dipendente. Sono propenso a credere che "e' cominciato-a" si debba trattare come un predicato nominale.
    P.S, scrivo dagli Stati Uniti e la mia tastiera non mi permette di accentare la copula di essere alla terza persona, rimedio con un apostrofo.

    Hanno in comune il fatto che sono intransitivi; allora forse la conclusione è che alcuni verbi sono sia transitivi che intransitivi; 'cominciare un lavoro' è transitivo, quindi' ho cominciato un lavoro', mentre 'è cominciato a piovere' è intransitivo. Allora dire che alcuni verbi sono sia intransitivi che transitivi,come sostengono le grammatiche tradizionali equivale a dire che vi sono due verbi 'cominciare' uno transitivo e l'altro intransitivo, e tutte le volte che un verbo si presta a questa biforcazione allora fa parte della classe double face verbs

    The main distinction in Italian verbs is the one that categorizes them in I,II,III conjugation, the second is regular/irregular and the third which interests us here is the ‘transitive/ intransitive’ distinction. Transitive verbs use auxiliary avere and intransitive essere: ‘Io ho mangiato, io sono andato’…But there are exceptions: some verbs maybe both transitive and intransitive and use the auxiliary
    accordingly: salire=> Io sono salito al quarto piano - Io ho salito le scale a due a due. Correre>'Sono corso a casa', 'ho corso la maratona'.
    But some of them, no matter whether they are either transitive or intransitive or both they are always conjugated with avere: Parlare> tu hai parlato troppo; tu hai parlato inglese . There are also verbs that are only intransitve and they use auxiliary avere.Some of them are :
    Sbadigliare= yawn , credere, abbaiare=bark , dormire, gridare, starnutire=sneeze, muggire=to moo, starnazzare=squawk, guaire=yelp, telefonare, ridere, piangere, and others. You ask: do they share any common syntactic or semantic quality? Up to a point they seem to refer to body’s actions, human or an animal, or some kind of intention (which presupposes the reference to minds of some level, but others are too much a vague reference to actions navigare, virare, lavorare, soprassedere; although your verb ‘cominciare, which is both transitive and intransitive, seems to confirm this intuition: in fact ‘ io ho cominciato un lavoro’, ho cominciato a lavarmi’ seems to point to the direction of the existence of a living agent, while’ la festa e’ cominciata’, ‘ la neve e’ cominciata a cadere’ contain no reference to any living agent. The verb essere is used only for third person singular and plural, persons used to refer to inanimate entities. This is the reason why your sentence ‘ sono cominciato is wrong. Thanks for giving me the opportunity to think about this difficult issue
     
    Last edited by a moderator: May 11, 2011

Share This Page