1. The WordReference Forums have moved to new forum software. (Details)

vernàculus, vernàcular, vernàcolo

Discussion in 'Etymology, History of languages and Linguistics (EHL)' started by dragonseven, Jun 16, 2013.

  1. dragonseven

    dragonseven Senior Member

    near Milan
    italiano
    Salve a tutti,

    nel leggere un thread di Garbo dal WRF IT-EN mi sono imbattuto in una discussione sulla etimologia delle parole: vernacolo, vernàculus, vernàcular e mi è stato consigliato di trasporla qui.

    La diattriba consiste nel fatto che un termine latino vernàculus sarebbe stato traslato in vernàcular prima in UK (1601) (fonte: dizionario preso da CPA) che in vernacolo in Toscana (XVIII sec.) (fonte: I.G.D.A.) e mi chiedo come questo sia possibile, poiché vernàculus è un termine di origine Latina ed Etrusca.

    Grazie a tutti coloro che vorranno chiarire questo fatto

    P.S.: comincio con l'inserire i miei due post cancellati dal thread di Garbo
     
     
    : linguistics
  2. dragonseven

    dragonseven Senior Member

    near Milan
    italiano
    Ciao CPA, sinceramente non comprendo la tua citazione, ormai abbiamo definito il senso di vernacolo in risposta alla domanda di Garbo. Però si è creata un'altra domanda: come ha fatto una parola di origine latina ed etrusca (Toscana, Lazio e non solo) a finire in UK? Gli inglesi se la "presero" nella penisola Italica, oppure, gli Etruschi la fecero "pervenire" in UK tramite i Galli, oppure furono i Sanscriti ad omaggiarli di tale vocabolo? Il mio consiglio è di rileggerti tutta la discussione compreso il link di Mary. Scusa ma non puoi cavartela con così poco, poiché ciò che hai scritto lo ritrovi precedentemente. Un saluto Dragon
     
  3. dragonseven

    dragonseven Senior Member

    near Milan
    italiano
    Scusa ma penso che non ci capiamo. Se il termine, come dici tu dal Dictionary.com, è di origine Etrusca essi erano nella terra, oggi Toscana, già dal VIII secolo a.C. e ci sono rimasti, pure se sconfitti, fino al tardo Rinascimento. In origine l'Etrusco mancava di certi fonemi che sono stati poi introdotti dai Latini nel VI secolo d.C. quando ci fu la loro decadenza; in questo periodo cominciarono ad essere schiavi dei loro conquistatori i Romani (o anche Latini), i quali instaurarono nel loro lessico fonemi dagli Etruschi non utilizzati e dalla mescolanza di essi derivarono parole nuove tra le quali vernàculus. Questa nacque col significato di "figli di schiavi nati in casa" dalla parola "vernà" la quale significava "germoglio a primavera", gli Etruschi aggiunsero la locuzione -culus per dargi il significato metaforico descritto in precedenza. Col passare dei secoli il termine assunse un altra forma e significato e cioè "vernàcolo" ossia "forma parlata e poetica propria dei nativi". Il punto è questo, i due termini non sono sinonimi hanno significati completamente diversi. Noi discutevamo di "vernàcolo" (XVIII secolo d.C.) nato nel volgare (Italiano antico) e non di "vernàculus" (VI-VIII secolo d.C.) nato come ho detto pocanzi. Ora mi chiedo, come ha fatto una parola così antica avere così simili discendenze di significato tra due popoli così distanti tra loro (e non c'è prova che si siano incontrati). Ci furono i figli degli schiavi nati in casa anche in UK? E poi si tramutò, guarda caso, come sinonimo di dialetto. Io non conosco la Storia Inglese ma dubito che avessero così differenti idiomi come qui da noi (che tuttora persistono). Qualcosa non mi torna. Non do ragione a nessuno e che la Storia è fatta dagli storici.
     
  4. asanga Junior Member

    Indonesian
    I'm not sure I understand your question. Vernaculus was already used in the sense of "native, local" in Classical Latin, not just in 6-8th century Vulgar Latin.

    Varro Lib. 5.12: Aquatilium vocabula animalium partim sunt vernacula, partim peregrina.

    Columella Res Rustica 3.4: Nam quae peregrina ex diversa regione semina transferuntur, minus sunt familiaria nostro solo quam vernacula.

    I'm also not sure if Tuscan vernàcolo is a descendant from Italo-Romance, rather than a direct loanword. The Italian dictionaries available on-line just say "dal lat.", which covers both possibilities.

    The more detailed entry for French vernaculaire from the CNRTL does not trace it back to Old French. Instead it gives vernacle as a medieval French loanword for "slave born in the household". Vernacule in the sense "langue maternelle" is first attested in Rabelais. This suggests the word was borrowed by Renaissance scholarship, not descended from early Romance dialects. It probably entered English in similar circles. Also note that the French adjectival form vernaculaire is much later than English vernacular.

    Étymol. et Hist. 1765 « tout ce qui est particulier à un pays » (Encyclop. t. 17, p. 75b); spéc. a) 1765 « endémique » maladies vernaculaires (ibid.); b) 1823 langue vernaculaire (Boiste). Dér. du lat. vernaculus (propr. « relatif aux esclaves nés dans la maison ») « du pays, indigène, national [vernacula vocabula] »; suff. -aire*. Cf. les empr. m. fr. venacle subst. « esclave né dans la maison » (1372-74 ds Gdf.), fr. vernacule « langue maternelle » (1532, Rabelais, Pantagruel, VI, 58, éd. V. L. Saulnier, p. 34).
     
  5. dragonseven

    dragonseven Senior Member

    near Milan
    italiano
    Hi asanga,
    great work, thank you but
    io so che "vernacolo" esiste e deriva dal latino vernacùlus (sec. XVIII) e significa: relativo agli schiavi che sono nati in casa, da verna, schiavo.
    io conosco due significati; il primo è aggettivo e indica che è tipico del luogo in cui si è nati o si vive: parlata, poesia vernacolare; il secondo è sostantivo maschile e intende parlata locale, con riferimento specifico a quelle toscane: poesia in vernacolo.
    The term vernàculus: vernà from low-Latin and culus from Etruscan not Latin. My question: it's true or false?
    In Latin culus is anus, ass, buttock.
     
    Last edited: Jun 19, 2013
  6. asanga Junior Member

    Indonesian
    No, -culus is a Latin diminutive suffix. Often the derived word doesn't simply mean "little x", e.g.: avunculus from avus, masculus from mas, musculus from mus, etc.
     
  7. dragonseven

    dragonseven Senior Member

    near Milan
    italiano
    Hi asanga,
    da http://dictionary.reference.com/browse/vernacular
    vernacular,
    c.1600, "native to a country," from L. vernaculus "domestic, native," from verna "home-born slave, native," a word of Etruscan origin. Used in English in the sense of Latin vernacula vocabula, in reference to Language.

    So is verna from Etruscan and -culus from low-Latin?
     
  8. asanga Junior Member

    Indonesian
    Yes, verna is probably of Etruscan origin. The suffix -culus is not low Latin, however. Many classical Latin words use the suffix, and as I said, vernaculus itself is found in classical Latin texts.
     
  9. dragonseven

    dragonseven Senior Member

    near Milan
    italiano
    Can we confirm what vernàculus was born in Italy e then it was arrive in UK?
    And that vernàcular and vernacolo have had parallel descents?
     
  10. asanga Junior Member

    Indonesian
    Yes, vernaculus is a Latin word, born in Italy, borrowed into English in the late 1500s. "Parallel descents" suggests two words are cognates. Strictly speaking, English vernacular and Italian vernacolo are not cognates - they are both loanwords from Latin.
     
  11. dragonseven

    dragonseven Senior Member

    near Milan
    italiano
    With "parallel descents" i mean words than have had the same matrix but than they are separately evolved. However thank you for elucidations.:)
     

Share This Page