A casa, non (ci) sono ancora tornato

< Previous | Next >

Sicanius

Senior Member
Italian
Ciao a tutti,

spero di poter contare ancora una volta sul vostro prezioso aiuto per comprendere meglio un fenomeno di grammatica italiana che non mi è del tutto chiaro. Su più di una grammatica ho letto che quando un complemento del verbo viene dislocato in posizione iniziale di frase, questo deve essere ripreso da un pronome debole sul verbo:

- Gianni, non lo vedo da secoli

Le grammatiche dicono anche che la ripresa del pronome è obbligatoria nel caso di un complemento oggetto, ma non con altri complementi:

- A casa, non ci sono ancora tornato
ma è anche corretto dire...
- A casa, non sono ancora tornato

Altri esempi:
- A mare, (ci) vado tutte le domeniche
- Di questa faccenda, non (ne) voglio più parlare
- A Gianni, (gli) ho dato un libro

Che ne pensate? personalmente io uso sempre il pronome, e le frasi senza mi suonano corrette sì, ma mi sembrano proprie di uno stile piuttosto formale (forse nello scritto?).
E poi... Che succede se i complementi dislocati sono più di uno?
a. A mare, i bambini, ce li porto tutte le domeniche
b. A mare, i bambini, li porto tutte le domeniche (??)

a. Di questa faccenda, a Gianni, gliene ho parlato a lungo
b. Di questa feccenda, a Gianni, ho parlato a lungo (??)

a. Sotto il letto, il libro, ce l'ha messo il bambino
b. Sotto il letto, il libro, l'ha messo il bambino (??)

A me tutte le frasi (b) suonano male...

Scusate la lunghezza della domanda. Vi sarei veramente grato se poteste farmi sapere il vostro giudizio su questi esempi (come vi suonano? a prescindere da ogni norma grammaticale...); sarebbe sufficiente un semplice un tick/cross/ o un numero soggettivo di punti interrogativi accanto a ciascuna frase. Commenti di qualsiasi tipo sono ben accetti!

Grazie mille!
 
  • Lello4ever

    Senior Member
    Italia - Italiano
    Sono d'accordo con la grammatica:D e in buona parte anche con te. Le frasi a sono da preferire secondo me, ma non vedrei tutto sommato come sbagliate le b, nè me ne accorgerei nel parlato.
     

    Elkelon

    Member
    Italy Italian
    - A casa, non ci sono ancora tornato:thumbsdown:
    ma è anche corretto dire...
    - A casa, non sono ancora tornato:thumbsup:

    Altri esempi:
    - A mare, (ci) vado tutte le domeniche
    - Di questa faccenda, non (ne) voglio più parlare
    - A Gianni, (gli) ho dato un libro

    Che ne pensate? personalmente io uso sempre il pronome, e le frasi senza mi suonano corrette sì, ma mi sembrano proprie di uno stile piuttosto formale (forse nello scritto?).
    E poi... Che succede se i complementi dislocati sono più di uno?
    a. A mare, i bambini, ce li porto tutte le domeniche
    b. A mare, i bambini, li porto tutte le domeniche (??):thumbsup:

    a. Di questa faccenda, a Gianni, gliene ho parlato a lungo:thumbsup:
    b. Di questa feccenda, a Gianni, ho parlato a lungo (??)

    a. Sotto il letto, il libro, ce l'ha messo il bambino
    b. Sotto il letto, il libro, l'ha messo il bambino (??):thumbsup:
    Entrambe le frasi sono grammaticalmente corrette, ma personalmente preferisco quelle :thumbsup: e quelle blu alle altre. Soprattutto quando si tratta di ripetere un pronome riferito ad un complemento di luogo, tendo a non usarlo, perché a mio parere appesantisce la frase.
    Forse, visto che mi piace scrivere, è solo una deformazione professionale:D, ma non mi sembra che sia così formale (io lo uso normalmente anche nel parlato).
    Saluti
     

    ::Francesca::

    Senior Member
    Italy Italian
    Ciao a tutti,



    - Gianni, non lo vedo da secoli :thumbsup: l'unica che mi prenderei la briga di usare

    - A casa, non sono ancora tornato :thumbsup:

    - A mare, vado tutte le domeniche :thumbsup:
    - Di questa faccenda, non voglio più parlare :thumbsup:
    - A Gianni, (gli) ho dato un libro :thumbsdown: Rasenta l'errore grammaticale, è come dire "gli ho dato un libro a Gianni"


    b. A mare, i bambini, li porto tutte le domeniche :thumbsup:

    b. Di questa feccenda, a Gianni, ho parlato a lungo :thumbsup:

    b. Sotto il letto, il libro, l'ha messo il bambino :thumbsup:

    Io proprio detesto l'uso spropositato che spesso si fa di questi pronomi, più che uso sembra un abuso. Oltre a sembrare cacofonico, spesso mi dà proprio l'impressione di un errore grammaticale (anche se è tollerato dalla grammatica) e preferisco utilizzarlo il meno possibile.

    P.S. Nelle frasi che hai messo come esempio spesso il dubbio è anche indotto dalla virgola, anch'essa usata in maniera spropositata dando, così, luogo quasi a stravolgimenti nella costruzione della frase e nel suo significato.
    Prova a mettere le frasi in ordine inverso e vedi che impressione ti danno.
     

    sabrinita85

    Senior Member
    Italian
    A me suonano tutte bene!
    Ma proprio perché c'è il fenomeno della dislocazione che rende possibile dire frasi del genere (b).
    Se non ci fosse dislocazione, no, non sarebbero corrette.

    In italiano la dislocazione è usatissima, esempi:
    Maria va a Parigi domani.
    Domani Maria va a Parigi.
    Maria, domani, va a Parigi.
    A Parigi, va Maria domani.
     

    bale84

    Member
    Italy, Italian
    Devo dire che a me non piace per niente la virgola dopo i vari "a casa", "al mare" etc...

    Molto dipende anche dal contesto in cui vengono usate le frasi; in alcuni casi può andare "a casa non sono ancora tornato", a volte è meglio "non ci sono ancora tornato", mentre a volte sarebbe meglio posporre l' "a casa" a fine frase, secondo me.
     

    Elisabetha76

    Banned
    español
    Ciao a tutti,

    spero di poter contare ancora una volta sul vostro prezioso aiuto per comprendere meglio un fenomeno di grammatica italiana che non mi è del tutto chiaro. Su più di una grammatica ho letto che quando un complemento del verbo viene dislocato in posizione iniziale di frase, questo deve essere ripreso da un pronome debole sul verbo:

    - Gianni, non lo vedo da secoli

    Le grammatiche dicono anche che la ripresa del pronome è obbligatoria nel caso di un complemento oggetto, ma non con altri complementi:

    - A casa, non ci sono ancora tornato
    ma è anche corretto dire...
    - A casa, non sono ancora tornato

    Altri esempi:
    - A mare, (ci) vado tutte le domeniche
    - Di questa faccenda, non (ne) voglio più parlare
    - A Gianni, (gli) ho dato un libro

    Che ne pensate? personalmente io uso sempre il pronome, e le frasi senza mi suonano corrette sì, ma mi sembrano proprie di uno stile piuttosto formale (forse nello scritto?).
    E poi... Che succede se i complementi dislocati sono più di uno?
    a. A mare, i bambini, ce li porto tutte le domeniche
    b. A mare, i bambini, li porto tutte le domeniche (??)

    a. Di questa faccenda, a Gianni, gliene ho parlato a lungo
    b. Di questa feccenda, a Gianni, ho parlato a lungo (??)

    a. Sotto il letto, il libro, ce l'ha messo il bambino
    b. Sotto il letto, il libro, l'ha messo il bambino (??)

    A me tutte le frasi (b) suonano male...

    Scusate la lunghezza della domanda. Vi sarei veramente grato se poteste farmi sapere il vostro giudizio su questi esempi (come vi suonano? a prescindere da ogni norma grammaticale...); sarebbe sufficiente un semplice un tick/cross/ o un numero soggettivo di punti interrogativi accanto a ciascuna frase. Commenti di qualsiasi tipo sono ben accetti!

    Grazie mille!
    :confused: Queste frasi sono dal libro di grammatica di Manuel Carrera? mi sono conosciute...é vero...ma immagina che quello che c'é tra virgole fossero metti (), noi spagnoli non lo diciamo, lo immaginamo, ma gli italiani a volta bisognano usare la particella ci/ve/ne
     
    < Previous | Next >
    Top