Accoglienza come concetto fondante del lavoro sociale

Meerabai

New Member
Italian
Ho cercato a lungo tra le definizioni legate alla parola "accoglienza" ma non ho trovato nessuna traduzione o discussione che coincidesse al senso che vorrei esprimere con questa parola.
Sto parlando del concetto di accoglienza all'interno del lavoro sociale intesa come atteggiamento accogliente sia nei confronti delle persone in difficoltà sia delle persone straniere e che sottolinea quindi sia l'aspetto interculturale che quello che si crea nella relazione di aiuto.
Oltre al concetto generale vorrei tradurre nello specifico l'espressione "intercultura e accoglienza" inteso come area di azione di una associazione.
Aspetto i vostri contributi.
Grazie!
Meera
 
  • Lorena1970

    Banned
    Italy, Italiano
    Il termine "interculture":cross: pare non esistere, ma "intercultural" esiste, quindi mi verrebbe da dire "intercultural attitude and welcome".
    Aspetta altri pareri più autorevoli!
     

    Pat (√2)

    Senior Member
    Italiano
    Aspetta, dai: procediamo secondo i crismi (anche perché questa idea di "intercultura e accoglienza come area di azione di una associazione" mi lascia qualche dubbio).
    a) "intercultura e accoglienza" è una sorta di titolo? Un'espressione a sé stante? Se no, puoi darci la frase completa in cui è inserita?
    b) Che tipo associazione è? Cosa significa "area di azione"?
     
    Last edited:

    Pat (√2)

    Senior Member
    Italiano
    area di azione è area di competenza, la dimensione (l'ambito) in cui l'associazione opera.
    Ciao :)

    Quello che mi interessa capire è se questa ipotetica associazione lavora direttamente con persone in difficoltà, immigrati ecc., quindi fa lavoro sociale attraverso un approccio interculturale e secondo i principi dell'accoglienza, o se è un'associazione che si occupa di interculturalità e accoglienza dall'esterno (studiandole, promuovendole ecc.).
     

    Meerabai

    New Member
    Italian
    Ciao :)

    Quello che mi interessa capire è se questa ipotetica associazione lavora direttamente con persone in difficoltà, immigrati ecc., quindi fa lavoro sociale attraverso un approccio interculturale e secondo i principi dell'accoglienza, o se è un'associazione che si occupa di interculturalità e accoglienza dall'esterno (studiandole, promuovendole ecc.).
    Si tratta di un'associazione che lavora direttamente con gli immigrati, sia con attività rivolte ad essi nello specifico (corsi di alfabetizzazione in lingua italiana), sia con attività rivolte al territorio di cui usufruiscono anche famiglie straniere (centri per minori, sportelli di orientamento, attività di sostegno all'interno delle scuole, etc) e in generale si dà come obiettivo quello favorire una maggiore integrazione della popolazione straniera, nel tessuto sociale cittadino lavorando soprattutto con i minori e le famiglie.
    L'espressione "intercultura e accoglienza" verrà utilizzata come titolo di uno dei paragrafi che illustrano gli ambiti in cui opera l'associazione e i principi a cui si ispira.
    "intercultural approach" credo sia perfetto. Forse anche il termine "acceptance", suggerito da √2 , secondo la definizione data nel link possa essere il concetto che cercavo.
    Ad ogni modo accolgo altri suggerimenti!
    Grazie!


    Ecco la definizione:
    Acceptance - Acceptance is a fundamental social work principle that implies a sincere understanding of clients. Acceptance is conveyed in the professional relationship through the expression of genuine concern, receptive listening, intentional responses that acknowledge the other person's point of view, and the creation of a climate of mutual respect.

     

    longplay

    Banned
    italian
    Perché non parlare direttamente di "attività di accoglienza/sostegno multiculturale"? Distinguere i due aspetti (accoglienza/accettazione e multiculturale) mi pare un

    po' 'laborioso', come minimo (chiedo scusa), come parlare di 'clients'(?). :)
     
    < Previous | Next >
    Top