agire in virtù di

traduttrice

Senior Member
español
In Argentina le nascite vanno iscritte nei relativi uffici dello stato civile, dai genitori o da terze persone. Sull'atto di nascita viene sottolineato il tipo di legame del dichiarante con il neonato. E così come la mia traduzione è rimasta: "agisce in virtù di ..." e qui vi do la parola: "agisce in virtù di essere il padre" oppure "agisce in virtù della sua condizione di padre"?
 
  • MinnieC.

    New Member
    italian
    In Argentina le nascite vanno iscritte nei relativi uffici dello stato civile, dai genitori o da terze persone. Sull'atto di nascita viene sottolineato il tipo di legame del dichiarante con il neonato. E così come la mia traduzione è rimasta: "agisce in virtù di ..." e qui vi do la parola: "agisce in virtù di essere il padre" oppure "agisce in virtù della sua condizione di padre"?
    In virtù della sua condizione di padre. La prima versione: "agisce in virtù di essere il padre" è errato. Si agirebbe in virtù della propria condizione di padre, oppure in virtù di esserne il padre (esserne, ossia del nascituro. Essere padre potrebbe riferirsi ad esserlo... di altre, ma non di questa creatura). Quindi, giusta la seconda versione: in virtù della sua condizione di padre. O in virtù del fatto di esserne il padre (di Giulio, Marco o chi sia poi il nascituro)
     
    Top