bove

francisgranada

Senior Member
Hungarian
Ciao a tutti,

Secondo il Treccani bove è il sinonimo di bue. Capisco, entrambe le varianti derivano del latino bos, bovis ...

Ma si tratta veramente di sinonimi? ... Se incontro un bue per la strada (non è molto probabile :)), allora posso dire sia "Ho visto un bue" sia "Ho visto un bove"?

Quindi la mia domanda è, in quali situazioni o contesti si preferisce utilizzare la parola bove invece di bue e viceversa?

Grazie in anticipo.
 
Last edited:
  • EdenMartin

    Senior Member
    Italian - Italy
    Si tratta di sinonimi. Da segnalare tuttavia che, salvo in Toscana, "bove" è diventato un termine molto raro nell'italiano corrente.
     

    Starless74

    Senior Member
    Italiano
    Posso dirti che, almeno nella mia zona, bove è forma ormai desueta e/o confinata alle aree rurali.
    A parte ciò, per me sono sinonimi al 100%.

    [ risposta incrociata ]
     

    Linnets

    Senior Member
    Il Devoto-Oli del 1971 (quindi non attualissimo, ma molto preciso) mette a lemma bove come sinonimo di Bos taurus, mentre riserva bue all'animale castrato e a quello macellato. Aggiungo che qui in Toscana bue si usa quasi esclusivamente in riferimento alla figura del presepe.
     

    francisgranada

    Senior Member
    Hungarian
    Secondo te il Treccani scrive cose non vere? .... :)
    No, ma nessuno è perfetto :) ... (vedi il post #6 di lorenzos)

    Avevo l'impressione che bove fosse una parola alquanto arcaica o letteraria, oppure si usasse in contesti specifici, quindi volevo conoscere l'opinione di voi, madrelinga.

    Il Devoto-Oli del 1971 (quindi non attualissimo, ma molto preciso) mette a lemma bove come sinonimo di Bos taurus, mentre riserva bue all'animale castrato e a quello macellato. Aggiungo che qui in Toscana bue si usa quasi esclusivamente in riferimento alla figura del presepe.
    Interessante. Se ho capito bene, allora secondo quello che scrivi, non si tratta di sinonimi "veri e propri", almeno non in Toscana.

    (Tra parentesi: Nell'italiano comune, se si trattasse di una continuazione genuina del latino bos, bovis, aspetterei piuttosto buove ...)
     

    Linnets

    Senior Member
    Interessante. Se ho capito bene, allora secondo quello che scrivi, non si tratta di sinonimi "veri e propri", almeno non in Toscana.
    Qui si usa quasi sempre bove; bue è percepito come letterario e si ritrova in poche espressioni (principalmente il bue e l'asinello del presepe, oppure lingua di bue, un fungo).

    Tra parentesi: Nell'italiano comune, se si trattasse di una continuazione genuina del latino bos, bovis, aspetterei piuttosto buove ...
    La declinazione di bōs è irregolare (come del resto nel greco βοῦς) e almeno al nominativo ha la o lunga; comunque bove italiano viene dall'accusativo latino dove bove(m) ha la breve. La discussione etimologica continua qui.
     
    Last edited:

    alfaalfa

    Senior Member
    italiano
    Ciao,
    Per l'italiano medio - non toscano - è il contrario: la parola 'normale' è bue, quella obsoleta 'bove'. Inoltre (sempre l'italiano medio) non avverte la dotta differenza segnalata dal Devoto-Oli: bue/bove è il manzo castrato.:thumbsup:
    In effetti sento dire, raramente, la parola "bove" solo come epiteto rivolto al pedone che occupa impunemente la careggiata :D
     
    Top