che ha nel dialogo e nell'accoglienza le proprie radici

dulcineatoboso

New Member
italian
Salve, come potrei tradurre la frase seguente?
che ha nel dialogo e nell'accoglienza le proprie radici

è corretta questa traduzione?

that has in dialogue and in welcoming theri roots

Grazie in anticipo
 
  • dulcineatoboso

    New Member
    italian
    Si tratta di un articolo di giornale e riguarda la decisione del sindaco di Palermo di tenere a mezz asta le bandiere in segno di rispetto verso le popolazione egiziana
    Il sindaco dice: «Vogliamo esprimere al popolo egiziano, come ad ogni altro popolo vittima tanto della violenza quanto dell'indifferenza - ha detto il primo cittadino -, la nostra solidarietà e vicinanza, nella tradizione di una città che ha nel dialogo e nell'accoglienza le proprie radici».
     

    elfa

    Senior Member
    English
    Ciao dulcinea

    questo è difficile perchè dovresti riscrivere la frase in inglese. Questo è il mio suggerimento, ma sicuramente ci sono altre opzioni

    We would like to express our solidarity with the Egyptian people - as with all other citizens who suffer both violence and indifference - a gesture in keeping with our city's tradition of dialogue and welcome.
     

    Pat (√2)

    Senior Member
    Italiano
    tradition of dialogue and welcome.
    ... dialogue and acceptance?
    Dico sempre acceptance quando mi riferisco all'accoglienza di persone straniere (o del "diverso") in una comunità. E' giusto? Welcome significa la stessa cosa?

    (Ciao! :))
     

    elfa

    Senior Member
    English
    ... dialogue and acceptance?
    Dico sempre acceptance quando mi riferisco all'accoglienza di persone straniere (o del "diverso") in una comunità. E' giusto? Welcome significa la stessa cosa?
    Ciao Pat :)

    direi di no. "Acceptance" implica che il popolo egizio sia inserito in qualche modo a Palermo, che ovviamente non è il caso. Ti do alcuni esempi che forse rendono più chiaro il concetto

    Italian citizens welcomed with open arms the survivors of the shipwreck off the coast of Catania.
    They welcomed them into their community.
    They accepted them despite the fact that they were of a different religion to their own.

    Their acceptance was all the more remarkable given that the group of survivors insisted on carrying out their bizarre religious practices at 5.00 in the morning.
     

    Pat (√2)

    Senior Member
    Italiano
    "Acceptance" implica che il popolo egizio sia inserito in qualche modo a Palermo, che ovviamente non è il caso.
    Ok. Allora secondo me ci si riferisce alla tradition of acceptance della città di Palermo. Il sindaco dice che la città di Palermo è tradizionalmente una città che "inserisce" nella propria comunità le persone straniere. E' un melting pot all'italiana.
     

    elfa

    Senior Member
    English
    Ok. Allora secondo me ci si riferisce alla tradition of acceptance della città di Palermo. Il sindaco dice che la città di Palermo è tradizionalmente una città che "inserisce" nella propria comunità le persone straniere. E' un melting pot all'italiana.
    Scusami, Pat, ma non può essere. Il testo parla di "solidarietà e vicinanza" verso gli egiziani, non parla del loro inserimento. Ma anche se dovesse essere il caso, sarebbe "welcome" e non "acceptance" (come nel mio primo esempio).

    Edit: Al limite, potresti il verbo in questo senso
    The Egyptians were accepted by the Sicilians (per parlare del loro inserimento), ma "acceptance" secondo me è sbagliato.
     
    Last edited:

    monalisa!

    Banned
    spanish
    Il testo parla di "solidarietà e vicinanza" verso gli egiziani, non parla del loro inserimento. Ma anche se dovesse essere il caso, sarebbe "welcome" e non "acceptance" (come nel mio primo esempio).
    Certamente è così, elfa :): welcome corrisponde perfettamente ai 2 sensi dell'italiano accoglienza, l'atto generico del ricevere e (anche assol., dice Treccani) l'accoglienza cortese kind greeting. Forse un'altra traduzione accettabile, in questo caso, sarebbe hospitable reception. Questa qualità e nelle radici/ tradizioni della città e non si riferisce agli egiziani. La tradizione però produce la vicinanza, nel caso attuale.
     
    Last edited:

    Pat (√2)

    Senior Member
    Italiano
    2 sensi dell'italiano accoglienza, l'atto generico del ricevere e (anche assol., dice Treccani) l'accoglienza cortese kind greeting.
    Direi che in questo caso siamo più vicini a un terzo significato, di cui puoi trovare qui un assaggio: "il complesso di iniziative curate dalle istituzioni scolastiche e destinate a favorire l’inserimento di allievi nelle strutture scolastiche, soprattutto nel caso essi provengano da altri ambienti e paesi." Estendilo dalla scuola alla comunità/società e grossomodo ci siamo. Stiamo parlando di inclusività, integrazione, tolleranza, rispetto, mica di offrire dei pasticcini.
    Sull'inglese mi taccio, naturalmente :)
     

    rrose17

    Senior Member
    Canada, English
    Ciao, to include the "le proprie radici" perhaps you cold use the term "long standing" and for accoglienza, although I think "welcome" is correct, what do we think of "open arms"? So taking Elfa's translation that would leave us with ..We would like to express our solidarity and closeness to the Egyptian people... in keeping with our city's long standing tradition of dialogue with open arms.
     

    rrose17

    Senior Member
    Canada, English
    Ciao chip! I think if you were talking about Palermo and tourism and you referred to their warmth and hospitality that would make sense, but in this context I don't think it works.
     
    Ok rrose, thank you. The Italian idea of ospitalità is a bit larger, I think. Even people living in a land with no tourist attractions and zero facilities can be ospitale.

    Besides we tipically talk about accoglienza referring to accoglienza turistico-alberghiera, so you are right hospitality ​can bring confusion...
     

    elfa

    Senior Member
    English
    Ciao, to include the "le proprie radici" perhaps you cold use the term "long standing" and for accoglienza, although I think "welcome" is correct, what do we think of "open arms"? So taking Elfa's translation that would leave us with ..We would like to express our solidarity and closeness to the Egyptian people... in keeping with our city's long standing tradition of dialogue with open arms:tick:.
    This is very good :thumbsup:
     

    monalisa!

    Banned
    spanish
    ..We would like to express our solidarity and closeness to the Egyptian people... in keeping with our city's long standing tradition of dialogue with open arms.
    rrose, la tua traduzione è ottima :), hai anche posto rimedio a una svista del testo originale del sindaco "la tradizione... che ha radici" (la tradizione sono le radici).
    Forse sarebbe auspicabile, però, tenere separati i due concetti di dialogo e accoglienza:
    " ...noi dialoghiamo con tutti e se viene qualcuno lo accogliamo [cortesemente] (acceptance e inclusion sono ben oltre il testo) è piuttosto diverso da :
    "...noi dialoghiamo a braccia aperte".

    Inoltre, non sono madrelingua ma "dialogue with open arms" sembra un po' "stilted" anche in inglese.
    Non sarebbe più aderente : "...dialogue and "[kind/warm] welcome" o ...dialogue and "kind/warm/hospitable reception" ??

    chipulukusu hai ragione :), ospitalità è ben altro che "hospitable reception"
     
    Last edited:
    < Previous | Next >
    Top