Come ti chiami già?

Alessandro_Persia

Senior Member
Ho sentito spesso usare "già" con la funzione seguente: quando si pone una domanda di cui si è dimenticata la risposta, anche se dovrebbe essere nota. Esempi:

Come ti chiami già? (So che me l'hai già detto, ma non ricordo come ti chiami)

Che cos'è già quello? (So che cos'è, ma in questo istante non ricordo)

Come la fai già tu la torta di mele? (So che mi hai già spiegato come la fai, ma non ricordo)


Credo sia un calco dal francese (non so se oso mettere un esempio in francese, dato che siamo in un forum "solo italiano"...). Mi chiedevo se in italiano "standard" sia accettabile e se pure voi lo usate.
 
  • Paulfromitaly

    MODerator
    Italian
    Io non l'ho MAI sentito da un madrelingua italiano e avrei difficoltà a capire cosa si intende.
    Se poi dei non madrelingua lo usano perchè influenzati da una costruzione simile nella loro lingua, quello non fa testo.
     

    bearded

    Senior Member
    Anche a me non risulta questo tipo di 'già'. In certe regioni italiane (es. Emilia) per la funzione sopraccennata si usa ''pure'': E' tanto che non ci vediamo: come ti chiami pure?
    Sono sicuro che l' argomento è già stato discusso in questo forum, anche se al momento non riesco a rintracciare il relativo thread.
     

    Necsus

    Senior Member
    Italian (Italy)
    Credo che il già in fondo a una domanda, per indicare qualcosa che non si ricorda con certezza, sia una costruzione caratteristica del dialetto piemontese. Come il 'solo più'. :)
     

    mercoledì

    Member
    Italiano - Italia
    Io ho sentito spesso, e anche detto, "Com'era più la ricetta di quella torta?", con lo stesso significato.
    ... solo ora, scrivendola, mi sono resa conto di quanto sia brutta...
     

    Fulvia.ser

    Senior Member
    italiano, furlan
    Solo a beneficio d'inventario, assolutamente mai sentito dalle mie parti nè già, nè pure, nè più usati in questo modo. A parte che lo trovo terribilmente cacofonico, ho capito cosa si intendesse dire solo leggendo la spiegazione di BM.
     

    Gwunderi

    Senior Member
    German (CH) / Italian - bilingual
    Mah, io lo uso ogni tanto (spesso?) nel senso descritto da Alessandro:

    Come ti chiami? (semplice domanda)

    Com'è già che ti chiami? (sottinteso che me l'avevi già detto, ma l'ho dimenticato)
    Com'era già quella ricetta? (ripetimela, non me la ricordo)
    Com'era già andata a finire la storia? (sò che me l'avevi già raccontato)

    L'intonazione è un pò diversa, per cui leggendo le frasi esemplari, dapprima suonavano anche a me molto "stonate" o errate (mai sentito!), ma poi mi sono accorta che dipendeva soltanto dall'intonazione (o forse io l'uso un pò diversamente …)

    Se poi sia corretto, è tutta un'altra questione, proprio non saprei … e io l'uso poi soltanto in "gergo" :)
     

    Alessandro_Persia

    Senior Member
    Grazie a tutti! Mi avete dato proprio le risposte che cercavo. In effetti il "mio" già è proprio come i vostri pure e più (che io peraltro non avevo mai sentito prima). Si tratta quindi di regionalismi, probabilmente calchi dal dialetto.

    Confermo anche l'ultima osservazione di bearded man: anch'io vengo dal Canton Ticino, per cui questo uso di già è la nostra versione del pure emiliano e del più di mercoledì. E forse si usa come da noi anche nel limitrofo Piemonte, regione che, come la nostra, ha subito l'influsso del francese (cfr. déjà).
     
    < Previous | Next >
    Top