Constatazione vs. costatazione

Vostra reazione alla lettura di "costatazione" senza enne?

  • Entusiasta

    Votes: 0 0.0%
  • Ci piace

    Votes: 12 27.9%
  • Non ci piace

    Votes: 26 60.5%
  • Indignata

    Votes: 5 11.6%

  • Total voters
    43

MünchnerFax

Senior Member
Italian, Italy
Il sondaggio del mese. :D

Parlando di sinistri automobilistici e conseguenti scambi di dati, si è finiti per interrogarsi sulla grafia corretta di co(n)statazione.

Purtroppo non posso consultare niente di cartaceo al momento. La situazione in rete è la seguente:

Il Garzanti online dà solo constatazione (però riporta costatare).

Il De Mauro online li riporta entrambi.

La casbah online :D dice:
- 1.280.000 risultati per constatazione (la prima voce essendo curiosamente "constatazione amichevole" di cui si discuteva in quel thread);
- 35.900 per costatazione (il primo essendo... il lemma del De Mauro :p , ma il terzo di nuovo "costatazione amichevole").

Avendo l'avallo dei vocabolari, non posso più gridare all'errore ortografico quando leggo costatare. Allora facciamone una questione di gusto. Votino, signori, votino. :) Per coerenza, il mio voto va a "non ci piace".
 
  • rocamadour

    Senior Member
    Italian
    Come ho già avuto modo di commentare con alcuni amici forer@s:) via PM, ho verificato che anche il Dizionario Enciclopedico Zanichelli riporta entrambe le forme. Personalmente - non saprei dire per quale inspiegabile ragione - sono portata a utilizzare la forma senza la n per il sostantivo (costatazione), ma con la n per il verbo (constatare).
    Per coerenza :D il mio voto va a "ci piace"...

    E grazie a MF per avere aperto il thread...:)
     

    awanzi

    Senior Member
    Italy, Italian
    Personalmente uso constatazione sempre con la enne però dico costatare.

    Ho votato "indignato" per la mia reazione impulsiva. :p
    Leggendo i post ora so che è corretto, ma a me fa sempre un pò paura! :eek:
     

    DrLindenbrock

    Senior Member
    Italian
    Capisco che "costatazione" senza la N sia coerente con altre parole tipo "Costituzione", "iscrizione", "istituto", nelle quali la N è stata assimilata dalla S. A me però suona molto meglio "constatazione" (per quel che vale)e credo sia la variante (molto) più usata.
    Voto: non mi piace :)
     

    Sicanius

    Senior Member
    Italian
    Personalmente uso constatazione sempre con la enne però dico costatare.
    Anch'io userei constatare nello scritto, ma costatare nel parlato. E penso che questo sia dovuto ad una certa difficoltà nel pronunciare chiaramente la n prima della s.

    Capisco che "costatazione" senza la N sia coerente con altre parole tipo "Costituzione", "iscrizione", "istituto", nelle quali la N è stata assimilata :confused:dalla S. A me però suona molto meglio "constatazione" (per quel che vale) e credo sia la variante (molto) più usata.
    In che senso assimilata? a me sembra che la n prima della s semplicemente si perde...
     

    DrLindenbrock

    Senior Member
    Italian
    In che senso assimilata? a me sembra che la n prima della s semplicemente si perde...
    Uhm sì mi sa che hai ragione...
    Allora mi permetto di modificare la mia frase sostituendo "è stata assimilata" con "è caduta". (Hehehe sembra che stiamo votando una mozione in parlamento per parti separate :) )
     

    SunDraw

    Senior Member
    Veneto (Italia)
    Constatare, constatazione,
    installare, installazione,
    instradare, instradamento...

    Queste alcune delle mie scelte irriducibili, per quanto lezioni quali "istallare" ad esempio (oggi rilevato come minoritario ovvero possibile errore dal correttore automatico di Google) siano presenti già in antico, e per quanto, infine e nello specifico, l'italiano abbia assolutamente preferito "costante" a "constante".

    Quello di "costatazione amichevole" penso sia stato uno sforzo apposito d'avvicinamento all'utilizzatore, da parte d'un soggetto tradizionalmente profittatore della scrittura legale e burocratica altrimenti complessa ed indisponente.

    Dopo questo confronto, comunque sia, anch'io guarderò con occhio meno malevolo tali scorciature. :)
     

    angelabonora

    Senior Member
    Italia - italiano
    Constatare, constatazione,
    installare, installazione,
    instradare, instradamento...

    Queste alcune delle mie scelte irriducibili, per quanto lezioni quali "istallare" ad esempio (oggi rilevato come minoritario ovvero possibile errore dal correttore automatico di Google) siano presenti già in antico, e per quanto, infine e nello specifico, l'italiano abbia assolutamente preferito "costante" a "constante".

    Quello di "costatazione amichevole" penso sia stato uno sforzo apposito d'avvicinamento all'utilizzatore, da parte d'un soggetto tradizionalmente profittatore della scrittura legale e burocratica altrimenti complessa ed indisponente.


    Dopo questo confronto, comunque sia, anch'io guarderò con occhio meno malevolo tali scorciature. :)
    D'accordo con constatare
     

    SunDraw

    Senior Member
    Veneto (Italia)
    (...) per quanto, infine e nello specifico, l'italiano abbia assolutamente preferito "costante" a "constante". Quello di "costatazione amichevole" penso sia stato uno sforzo apposito (...)
    Ripigliando in mano il simpatico "Dizionario degli errori e dei dubbi grammaticali" di L. De Cesari, vedete un po' che ci ho trovato: egli cita pareri puristi (da pescarsi immagino tra le tre dozzine di testi in bibliografia) secondo cui
    - costatare sarebbe la forma corretta (vedi "costante"? e quindi le Assicurazioni non sarebbero che andate alla fonte);
    - ma in realtà francesismo (solo a sua volta dal latino) e quindi da non preferirsi, in qualsivoglia forma, avendo a disposizione innanzitutto vocabili propri: accertare verificare determinare acclarare appurare assodare certificare rimarcare scoprire e via di sinonimi!
    (v. anche ricognizione...)
    (Il Pianigiani, che riporta il solo constatare, ne dice invero "brutta voce").

    Detto questo a mo' di curiosità, resto del parere già espresso, peraltro condiviso dal poll, pardon sondaggio
    (oibò, sondare: francesismo...).
     

    bubu7

    Senior Member
    Italiano
    Preferisco la variante costatazione perché asseconda la tendenza originaria dell'italiano alla semplificazione dei nessi ostici (-nst-) e all'adeguamento della grafia etimologica alla pronuncia.
    L'effettiva pronuncia della n provoca un brutto scalino nella pronuncia: normalmente quest'ultima si risolve nella semplice nasalizzazione della vocale precedente.:)
     

    Frenko

    Senior Member
    Italy, Italian
    Abbandoniamoci per una volta alla fisiologica evoluzione della lingua.
    Ma sì dai, ci piace. Mai quanto "Casbah on line :D" però, che col permesso di MFax riutilizzerò quanto prima :)
     

    BolleBlu

    Banned
    Italy, Italian
    Anch'io ho votato "non ci piace", uso esclusivamente constatazione... non so perchè ma costatazione non mi verrebbe per niente naturale, antipatia a pelle :eek:
     

    _forumuser_

    Senior Member
    Italian
    Penso che alla fine sia solo questione di abitudine. Molti di noi sono abituati a leggere e dire constatazione, e a qualcuno di noi costatazione sara' anche stato cerchiato in rosso alle medie.

    Tanto per allargare un attimino la questione. Chi elimina la n anche quando coniuga il verbo constatare?

    Io costato
    Tu costati
    lei costata

    Mi viene in mente una buona ragione per evitare...
     

    Dracoo

    New Member
    Italia / Italiano
    Io ho sempre detto "costatazione amichevole", sebbene fossi conscio del fatto che esiste anche la variante con la n.
     
    < Previous | Next >
    Top