credimi sempre tuo vero figlio

< Previous | Next >

Khotty

Member
Español (chileno)
Ciao! Mi puoi aiutare... come dire questo in spagnolo: "credimi sempre tuo vero e sincero figlio". Penso che potrebbe essere così: "considérame siempre tu verdadero y sincero hijo", ma penso che dire "verdadero" in quel caso è un po strano, e non sono sicura dal verbo neanche. Grazie!!
 
  • symposium

    Senior Member
    Italian - Italy
    ¡Hola! Creo que tu traduciòn està bien. No se me ocurre otra traduciòn de "vero", quizà "autèntico/real/de verdad", pero a mi parecer no hay ningùn problema con "verdadero".
     

    pepitoHorizonte

    Senior Member
    castellano LA
    Ciao! Mi puoi aiutare... come dire questo in spagnolo: "credimi sempre tuo vero e sincero figlio". Penso che potrebbe essere così: "considérame siempre tu verdadero y sincero hijo", ma penso che dire "verdadero" in quel caso è un po strano, e non sono sicura dal verbo neanche. Grazie!!
    También yo estoy de acuerdo con tu traducción. Sin embargo ese 'credimi' del original italiano, me suena raro. :confused:
     

    symposium

    Senior Member
    Italian - Italy
    "Credere qualcuno qualcosa" quiere decir "credere che qualcuno è qualcosa": "Lo credo un poco di buono" = "Creo que no es una buena persona"; "Mi credi un bugiardo?" = "¿Crees que soy un mentiroso?". En los siglos pasados era muy comùn acabar las cartas con expresiones como: "Credetemi il vostro servo fedele/ Credetemi vostro amico sincero/ Credetemi vostro umilissimo servitore" y otras fòrmulas parecidas.
     
    Last edited:

    pepitoHorizonte

    Senior Member
    castellano LA
    "Credere qualcuno qualcosa" quiere decir "credere che qualcuno è qualcosa": "Lo credo un poco di buono" = "Creo que no es una buena persona"; "Mi credi un bugiardo?" = "¿Crees que soy un mentiroso?". En los siglos pasados era muy comùn acabar las cartas con expresiones como: "Credetemi il vostro servo fedele/ Credetemi vostro amico sincero/ Credetemi vostro umilissimo servitore" y otras fòrmulas parecidas.
    Muy agradecido
     

    symposium

    Senior Member
    Italian - Italy
    Non penso: "ritenere" è comunque meno usato di "credere". Per quanto riguarda la chiusa delle lettere, come ho scritto, "credimi/credetemi ecc." era la formula standard: nessuno scriveva "ritenetemi il vostro vero figlio". Al giorno d'oggi non si usano più queste espressioni per chiudere le lettere, quindi il problema non si pone. Per il resto, può darsi che "credere qualcuno qualcosa" non si usi tantissimo (è sicuramente più letterario di "credere che qualcuno sia qualcosa"), ma non mi sembra una costruzione così insolita o difficile.
     
    < Previous | Next >
    Top