discorso diretto-indiretto:le interrogative

< Previous | Next >

wednesday

Member
Croatia, croatian
Ciao!
M'interessa che modo usare nel discorso indiretto, l'indicativo o il congiuntivo, quando nel diretto abbiamo una domanda.
Per esempio:
Luca: "Giorgio, sei andato a scuola oggi?"

Luca chiede a Giorgio se oggi e` andato a scuola.

oppure

Luca chiede a Giorgio se oggi sia andato a scuola.

Qual`e` il coretto?

E si cambia la situazione quando il verbo della principale e` nel passato?
Per esempio,
Luca chiese: "Giorgio, ..."

Io ho imparato che si possono usare entrambi i modi, ma siccome si tratta di una domanda, allora d'insicurezza, mi va piu` normale e piu` giusto di usare il congiuntivo.
Cosa ne pensate voi?
 
  • saia

    Senior Member
    Italian - Italy
    Se il discorso diretto esprime una domanda, essa si trasforma in una interrogativa indiretta, con il congiuntivo.
    Luca chiede a Giorgio se oggi sia andato a scuola.
    Luca chiese a Giorgio se oggi fosse andato a scuola.

    La regola generale é:
    Nelle proposizioni che nel discorso diretto avrebbero l'indicativo di tempo presente, si usa l'imperfetto dell'indicativo, e in quelle di senso passato, il trapassato prossimo dell'indicativo; le proposizioni però che contengono un comando o un consiglio, si pongono in congiuntivo e quelle che nel discorso diretto avrebbero il futuro dell'indicativo, si mettono in condizionale.
    Sicuramente l'indicativo è più usato nel linguaggio parlato.
     

    itka

    Senior Member
    français
    Saia, grazie per le precizioni che dai :)

    Vedo che nella regola si tratta di comando o di consiglio pero' qui', sebbene riguarda una domanda, dici di mettere il congiuntivo. Ci sarano altri casi in cui il congiuntivo è di regola ?
    ................
    Mi potete dire se le seguente frasi sono corrette ? (mettendo una marca verde o rossa)
    "Hanno fame" (pres.)
    Dice che hanno fame (pres.+ pres.)
    Ha detto che hanno fame (pass. pross. + pres.)
    Ha detto che avevano fame (pass. pross. + imperfetto)

    "Sono arrivati presto" (passato prossimo)
    Dice che sono arrivati presto (pres. + pass. pross.)
    Ha detto che sono arrivati presto (pass. pross. + pass. pross.)
    Ha detto che erano arrivati presto (pass. pross. + trapassato pross.)

    "Erano molto simpatici"
    Dice che erano molto simpatici (pres.+ imperf.)
    Ha detto che erano molto simpatici (pass. pross. + imper.)
    Ha detto che sono stati molto simpatici (pass. pross. + pass. pross.)
     

    saia

    Senior Member
    Italian - Italy
    Saia, grazie per le precisioni che dai :)

    Vedo che nella regola si tratta di comando o di consiglio pero' qui', sebbene riguarda una domanda, dici di mettere il congiuntivo. Ci sarano altri casi in cui il congiuntivo è di regola ?
    ................
    Mi potete dire se le seguente frasi sono corrette ? (mettendo una marca verde o rossa)
    "Hanno fame" (pres.)
    Dice che hanno fame (pres.+ pres.)
    Ha detto che hanno fame (pass. pross. + pres.)
    Ha detto che avevano fame (pass. pross. + imperfetto)

    "Sono arrivati presto" (passato prossimo)
    Dice che sono arrivati presto (pres. + pass. pross.)
    Ha detto che sono arrivati presto (pass. pross. + pass. pross.)
    Ha detto che erano arrivati presto (pass. pross. + trapassato pross.)

    "Erano molto simpatici"
    Dice che erano molto simpatici (pres.+ imperf.)
    Ha detto che erano molto simpatici (pass. pross. + imper.)
    Ha detto che sono stati molto simpatici (pass. pross. + pass. pross.)
    Di nulla!
    Le tue frasi mi sembrano tutte corrette!
    Quanto al congiuntivo ho spegato che "Se il discorso diretto esprime una domanda, essa si trasforma in una interrogativa indiretta, con il congiuntivo".
    Hai bisogno di ulteriori regole relative all'uso del congiuntivo, o all'uso del congiuntivo all'interno di un discorso indiretto?
     

    itka

    Senior Member
    français
    Grazie ancora Saia !

    Di nulla!
    Hai bisogno di ulteriori regole relative all'uso del congiuntivo, o all'uso del congiuntivo all'interno di un discorso indiretto?
    Si'. E' un po' difficile per me perché a volte assomigliano tutto al francese e a volte sono completamente diverse...
    Ma porro' le domande quando incontrero' le difficoltà : non mi vengano in mente adesso :)
     

    Nino83

    Senior Member
    Italian
    Nelle interrogative indirette totali ("chiede/ha chiesto se") si può usare indifferentemente l'indicativo o il congiuntivo.

    "In linea generale, un’interrogativa indiretta dipendente da uno dei verbi, nomi o aggettivi che rientrano nei gruppi elencati in precedenza1 ammette sia l’indicativo sia il congiuntivo"

    http://www.treccani.it/enciclopedia/interrogative-indirette_(Enciclopedia_dell'Italiano)/


    1Si riferisce a tutti i verbi, nomi o aggettivi che reggono un'interrogativa indiretta.
     

    l'erba del vicino

    Member
    "Italian - Italy"
    Nelle interrogative indirette totali ("chiede/ha chiesto se") si può usare indifferentemente l'indicativo o il congiuntivo.

    "In linea generale, un’interrogativa indiretta dipendente da uno dei verbi, nomi o aggettivi che rientrano nei gruppi elencati in precedenza1 ammette sia l’indicativo sia il congiuntivo"

    http://www.treccani.it/enciclopedia/interrogative-indirette_%28Enciclopedia_dell%27Italiano%29/


    1Si riferisce a tutti i verbi, nomi o aggettivi che reggono un'interrogativa indiretta.
    Concordo sul fatto che siano ammessi entrambi i modi. Al limite la differenza in questo caso può essere stilistica, in quanto il congiuntivo appare più elegante mentre l'indicativo appartiene ad un registro leggermente più basso o popolare, peraltro molto utilizzato nel linguaggio parlato quotidiano.
     
    < Previous | Next >
    Top