domenica

Discussion in 'Solo Italiano' started by tie-break, Nov 7, 2006.

  1. tie-break Senior Member

    Buongiorno a tutti,
    c'è un motivo per il quale in italiano la domenica è l'unico giorno della settimana femminile?
    grazie delle risposte.
     
  2. TimeHP

    TimeHP Senior Member

    Liguria
    Italian - Italy
    Domanda interessante.

    In Italiano significa giorno ed è maschile. La parola ormai è usata soprattutto in ambito letterario, comunque Lunedì, Martedì, ecc, significano il giorno della Luna, il giorno di Marte, ecc.

    Domenica, invece, deriva dal Latino ecclesistico dominicam, parola femminile che credo derivi a sua volta dal latino domus, casa.

    Ciao
     
  3. arcangelo Member

    Italy
    Italiano Italy
    Ciao, più che da domus = casa direi che deriva da dominus = Signore
     
  4. daniele712 Senior Member

    Italia
    da dominus si è passati a domenica(dies) e quindi domenica (devoto-oli dixit)

    Daniele
     
  5. Akire72

    Akire72 Senior Member

    Florence, Italy
    Italian - Italy
    Ma dies è femminile in latino? Questo non lo so, ma a mio parere è femminile in quanto significa "giornata" dedicata al Signore (Dominus)
     
  6. TimeHP

    TimeHP Senior Member

    Liguria
    Italian - Italy
    Sì, ma dominus deriva da domus, anche se non so dirti perché...

    Ciao
     
  7. daniele712 Senior Member

    Italia
    Adesso non mi ricordo. Ma se ho capito bene il senso della ricostruzione,prima si diceva 'domenica dies', poi per semplicità,semplicimente 'domenica',che passati al volgare è diventato la domenica(probabilmente per la a finale).
    Ma è un ipotesi,per conferme attendi l'intervento di qualcuno più ferrato in latino.:)

    Daniele
     
  8. GCMO New Member

    italian
    Ciao. Penso di avere la risposta. Come ben sappiamo la domenica è il giorno del Signore, deriva appunto dal latino DIES DOPMINICA e sappiamo anche che il sostantivo dies appartiene alla 5a declinazione ed è l'unico sost. maschile, ora, come mai dies è diventato femminile ("dies dominiCA") ? Vuol dire che c'è stato un passaggio di trasformazione. Esso è avvenuto per 4 motivi particolari:
    -per analogia alla 5a declinazione che, come sappiamo, i sostantivi di cui fanno parta sono tutti femminili, tranne dies che è l'unico maschile.

    -per analogia al sostantivo "lux", (che è femminile) xchè "il giorno del Signore" è anche il giorno della luce, cioè del sole (infatti "domenica" in inglese si dice "sunday") figura della risurrezione di Gesù Cristo.

    -per antonimia (= contrario) al sostantivo "nox" =la notte, (maschile) perchè la luce non è la notte.

    Dunque abbiamo un sostantivo sia maschile che femminile; ed è proprio qui che, nell'evoluzione di passaggio nel tempo questo sostantivo assume un nuovo significato grazie alla legge detta "del minimo sforzo", può far sorridere ma è così. Lungo il tempo è caduto il maschile e si è scelto il femminile per specificare un giorno ben determinato, cioè diverso da tutti gli altri, come poteva essere ad esempio, nell'età imperiale di Roma, il "giorno del processo", come sappiamo il diritto per Roma era importante. Ecco che anche i Cristiani per analogia hanno assunto un giorno importante: il giorno dedicato al Signore: "Dominica" che deriva appunto da "Dominus" NON da "domus"! Esso è femminile pechè specifica un giorno determinato.

    Chiedo scusa se sono stato lungo ma penso di aver esaurientemente risposto alla tua domanda.

    grazie
    a presto
    Giacomo
     
  9. Hermocrates Senior Member

    Italian & British English (bilingual)
    Ciao Giacomo. Argomento interessante.

    Hai per caso delle fonti a sostegno di questa ipotesi? È una tua teoria o esiste una trattazione attestata? Mi hai incuriosito.

    Intanto grazie.
     
  10. franz rod Senior Member

    Italiano
    Non è proprio così.
    Il motivo per cui dies con dominica (o domninica) è femminile mentre dì (o die) in italiano è maschile è abbastanza facile da spiegare:
    anche in età classica dies veniva considerato di solito maschile (donde il nostro dì maschile; se l'analogia alla quinta declinazione avesse avuto tanta importanza il nostro dì/die sarebbe femminile), mentre era femminile quando indicava un giorno stabilito per un determinato avvenimento (da notare che al plurale dies è sempre maschile); insomma nella Roma classica (anche prima dell'avvento del Cristianesimo) per qualsiasi giorno della settimana si considerava femminile la parola dies (quindi che fosse il giorno del signore o no, che fosse il giorno della luce o no, che fosse stato scelto per l'antonimia a notte -fosse facile che le persone comuni scelgano il genere delle parole per "divertirsi" con figure retoriche et similia- c'entra poco); ma, da notare bene, dies veniva considerato femminile anche in altri casi come die statuta o die constituta, cioè nel giorno fissato, stabilito.
    Nel passaggio dal latino all'italiano sono avvenute delle trasformazioni:
    dies dominica ha perso la parola dies. Dominica che già era femminile, è rimasta dello stesso genere, aiutata dal fatto di terminare in -a che in italiano è diventata l'uscita tipica delle parole femminili (insomma per sua "fortuna" non è un aggettivo della seconda classe);
    gli altri giorni della settimana che non presentavano un sostantivo ed un aggettivo ma un sostantivo volto al genitivo ed un altro sostantivo (es.: Martis dies), non hanno perso la parola dies la quale, proprio perchè solitamente veniva usata al maschile, in italiano è diventata unicamente maschile (forse è questo il "minimo sforzo").

    Perchè originariamente dominus indicava solamente il padrone della casa. Considerando l'importanza del pater familias si può ben capire come questa parola sia stata estesa ad indicare situazioni di "proprietà" che ben si allontanavano dal semplice possesso di un terreno, della casa e della familia che l' abitava.
     

Share This Page

Loading...