ero certo che ti avrebbe parlato

Ita86

New Member
Greco
Ciao a tutti,
sono uno straniero che vive da molto in Italia ma tutt'ora non ho ancora capito bene alcune cose e mi rivolgo a voi per avere alcuni consigli.

La frase : ero certo che ti avrebbe parlato

il verbo utilizzato è un condizionale giusto?

non ho capito quando utilizzare il congiuntivo passato o imperfetto e trapassato, mi spiego :

Se io dovessi dire : Non pensavo che Paola fosse così ingenua, perchè si utilizza l'imperfetto se il verbo nella frase principale è un passato?

Si accettano spiegazioni utili riguardo l'utilizzo del congiuntivo.

grazie
 
  • Ita86

    New Member
    Greco
    si utilizza l'imperfetto congiuntivo quando nella prima frase il verbo è imperfetto?
    stessa cosa per passato e presente?
     

    o-nami

    Senior Member
    Italian
    Ciao Ita.
    Dipende tutto dal senso della frase.
    Se tu dici: "non pensavo che Paola fosse così ingenua", prendi atto che Paola ha detto o fatto qualcosa che ti ha dimostrato - contro le tue aspettative - che è in effetti un'ingenua.
    Se però dici (e sì: i tempi devono ovviamente concordare):
    "non penso che Paola sia così ingenua", stai dicendo che non hai, per ora, alcun motivo di credere che Paola lo sia.
    Quindi: la risposta alla tua seconda domanda è sì. La prima ("perchèé si utilizza l'imperfetto se il verbo nella frase principale è un passato?") non l'ho ben capita...
    I tempi devono concordare sempre. Infatti è errato dire "Non penso che Paola fosse..." oppure "non pensavo che Paola sia..."
    Però non so se ho risposto alla tua domanda... :D :D
     

    Ita86

    New Member
    Greco
    Ciao Ita.
    Dipende tutto dal senso della frase.
    Se tu dici: "non pensavo che Paola fosse così ingenua", prendi atto che Paola ha detto o fatto qualcosa che ti ha dimostrato - contro le tue aspettative - che è in effetti un'ingenua.
    Se però dici (e sì: i tempi devono ovviamente concordare):
    "non penso che Paola sia così ingenua", stai dicendo che non hai, per ora, alcun motivo di credere che Paola lo sia.
    Quindi: la risposta alla tua seconda domanda è sì. La prima ("perchèé si utilizza l'imperfetto se il verbo nella frase principale è un passato?") non l'ho ben capita...
    I tempi devono concordare sempre. Infatti è errato dire "Non penso che Paola fosse..." oppure "non pensavo che Paola sia..."
    Però non so se ho risposto alla tua domanda... :D :D
    sei stato/a gentilissimo. :)

    Ho altri dubbi, posso chiederti?
     

    Ita86

    New Member
    Greco
    in questa frase :

    ...e quindi per cominciare pensavo che sarebbe carino

    perchè non posso dire

    ...e quindi per cominciare pensavo fosse carino

    mi sto confondendo, aiutatemi.
    In entrambi i casi c'è un verbo al passato, e fosse è imperfetto quindi è questo l'errore?
     

    laurentius87

    Senior Member
    Italian
    in questa frase :

    ...e quindi per cominciare pensavo che sarebbe carino

    perchè non posso dire

    ...e quindi per cominciare pensavo fosse carino

    mi sto confondendo, aiutatemi.
    In entrambi i casi c'è un verbo al passato, e fosse è imperfetto quindi è questo l'errore?
    Ciao. :)

    Le due frasi sono entrambe corrette, ma vogliono dire due cose diverse.


    • Pensavo che sarebbe carino significa che pensi, in una prospettiva futura, che qualcosa possa essere carino. Es.: pensavo che sarebbe carino organizzare una festa a sorpresa per Lucia.
    • Pensavo che fosse carino significa che nel passato pensavi che qualcosa fosse carino, e invece ti sei accorto che non era così.
    Nella tua prima frase, Ero certo che ti avrebbe parlato, invece si usa il condizionale perché fai una previsione sul futuro nel passato.
     

    o-nami

    Senior Member
    Italian
    Ciao. :)

    Le due frasi sono entrambe corrette, ma vogliono dire due cose diverse.


    • Pensavo che sarebbe carino significa che pensi, in una prospettiva futura, che qualcosa possa essere carino. Es.: pensavo che sarebbe carino organizzare una festa a sorpresa per Lucia.
    • Pensavo che fosse carino significa che nel passato pensavi che qualcosa fosse carino, e invece ti sei accorto che non era così.
    Nella tua prima frase, Ero certo che ti avrebbe parlato, invece si usa il condizionale perché fai una previsione sul futuro nel passato.
    :thumbsup::thumbsup::thumbsup::thumbsup::thumbsup:
     

    Iperione

    New Member
    Italian
    Scusate ma se io volessi dire :

    Se mettessimo questa foto?
    Se mettiamo questa foto?

    cosa cambia? qual'è la forma giusta? e perchè?
    Sono entrambi periodi ipotetici, o meglio, parti di essi.

    Nel primo caso c'è una protasi (premessa) di un periodo ipotetico della possibilità o della irrealtà, nel secondo caso c'è una protasi di un periodo ipotetico della realtà.

    Queste sono, comunque, due frasi ben diverse da quella della prima domanda e si applicano regole ben diverse.
     

    Ita86

    New Member
    Greco
    Non cambia nulla, sono giuste entrambe. La prima esprime maggiore incertezza.

    Non sempre la scelta del congiutivo piuttosto che dell'indicativo è dettata da ciò che si vuole comunicare (maggiore o minore incertezza); spesso deriva dall'indole di chi parla (persona insicura per natura) o dalla poca convinzione di ciò che si dice.

    In altre parole, a volte si vuole comunicare un'insicurezza, altre volte questa traspare dall'uso (dettato dall'inconscio) dei tempi verbali.
    Non capisco una cosa...

    mettessimo è congiuntivo imperfetto ( quindi passato )

    perchè va bene in quella frase se è un avvenimento che deve ancora succedere?


    quindi è lo stesso caso di :

    che ne dici se stasera facciamo una foto?
    che ne dici se stasera facessimo una foto?
     

    Iperione

    New Member
    Italian
    Non capisco una cosa...

    mettessimo è congiuntivo imperfetto ( quindi passato )

    perchè va bene in quella frase se è un avvenimento che deve ancora succedere?


    quindi è lo stesso caso di :

    che ne dici se stasera facciamo una foto?
    che ne dici se stasera facessimo una foto?
    Si mette il congiuntivo imperfetto perché il periodo ipotetico di II e III tipo (possibilità e irrealtà, rispettivamente) pretendono l'uso del congiuntivo imperfetto nel caso si parli di un evento presente e l'uso del congiuntivo trapassato (fosse stato) nel caso di un'azione passata.

    Quando usi l'indicativo in un periodo ipotetico stai parlando di un evento che sei sicuro che accade, qui sta la differenza.
     

    Ita86

    New Member
    Greco
    Prego.
    Il tuo Italiano è praticamente perfetto, complimenti, sarebbe impossibile capire che non sei madrelingua da come scrivi. :)
    grazie mille, vivo in italia da 22 anni ormai, ma ultimamente è capitato che alcuni amici mi hanno fatto notare l'uso del congiuntivo sbagliato.
     
    < Previous | Next >
    Top