fare + professione vs essere + professione

anemos

Member
Buonasera a tutti i foreri:),

eccomi di nuovo con un'altra domanda.

Dire "faccio il giornalista" e dire "sono giornalista" è la stessa cosa? Sono due frase interscambiabili o c'è qualche sfumatura nell'uso?

Grazie


P.S. Come sempre vi prego di correggere gli eventuali errori
 
  • MünchnerFax

    Senior Member
    Italian, Italy
    Sono due frasi interscambiabili o c'è qualche sfumatura nell'uso?
    È praticamente la stessa cosa.
    Se uno dice sono (un) giornalista, sta parlando della sua mansione, di ciò che caratterizza lui e la sua vita, di un tratto fondamentale della sua personalità e della sua biografia.
    Se uno dice faccio il giornalista, sta parlando dell'attività con cui occupa il suo tempo e che gli dà da mangiare. È un po' più impersonale.

    Ma sono davvero sfumature minime.
     

    Lucy Van Pelt

    Senior Member
    Italian
    Anche secondo me sono per lo più interscambiabili.
    Però ci vedo anche una leggera sfumatura tra l'una e l'altra.
    Per esemipio, se io dico sono architetto, significa che mi sono laureato in architettura, però non è detto che come lavoro io stia facendo l'architetto.
    Se invece dico faccio l'architetto, indico proprio che la mia professione attuale è quella dell'architetto.
     

    Larroja

    Senior Member
    Italia italiano
    se io dico sono architetto, significa che mi sono laureato in architettura, però non è detto che come lavoro io stia facendo l'architetto.
    Se invece dico faccio l'architetto, indico proprio che la mia professione attuale è quella dell'architetto.

    Verissimo: posso dire "sono giornalista, ma faccio il redattore" significando che pur avendo il tesserino da giornalista non lo faccio di mestiere, campo d'altro; lo stesso non può dirsi di "faccio il giornalista": posso anche non aver sostenuto l'esame di stato, e dunque non "essere giornalista" in senso stretto, ma campare ciononostante scrivendo per questa o quella testata.
     

    LIM

    Senior Member
    USA
    english
    Non capisco del tutto come viene usata la parola "fare" in questa frase.
    "Luigi fa/è parte di una banda" La parola fare si puo sostituire per essere?

    In queste essempio la parola "fare" viene usata nello stesso modo di la seguente frase, "luigi fa il giornalista/luigi è un giornalista" ?

    Grazie
     

    laurentius87

    Senior Member
    Italian
    Non capisco del tutto come viene usata la parola "fare" in questa frase.
    "Luigi fa/è parte di una banda" La parola fare si puo sostituire per essere?

    In queste essempio la parola "fare" viene usata nello stesso modo di la seguente frase, "luigi fa il giornalista/luigi è un giornalista" ?

    Grazie

    Sono due questioni diverse.

    Fare una professione e essere un professionista indicano essenzialmente la stessa cosa, anche se probabilmente essere è leggermente più formale. Lo spiegano diversi interventi qui sopra.

    Invece fare parte significa appartenere a un'organizzazione o un insieme di cose o persone: il Sabatini-Coletti definisce il concetto come essere un elemento o, detto di persona, un membro. Es: il professor Massobrio ha fatto parte della commissione fino al 2009; la Germania e il Benelux fanno parte dell'Unione Europea sin dalla sua fondazione.

    Far(e) parte è, a mio parere, preferibile a essere parte (che comunque grammaticalmente non fa una grinza).
     

    Giorgio Spizzi

    Senior Member
    Italian
    Cara anemos,
    sei bravissima, però ti informo che "una cosa che si può scambiare o sostituire con un'altra" si dice intercambiabile (senza "s").
    Ciao.
    GS
     

    LIM

    Senior Member
    USA
    english
    Grazie per la risposta. Allora, si potrebbe dire che "fa parte" è come una espressione idiomatica giache non credo que fare puo sostituire la parola essere. Grazie
     
    Top