Francesca, ieri ti ho visto/a

yuri982

Member
Lecce
Come da oggetto, mi sono sempre chiesto in questi casi quale sia la forma corretta o più esatta.

Grazie.
 
  • yuri982

    Member
    Lecce
    Ok, l'ho visto, ma non mi sembra che la questione sia identica a quella che chiedo io. Vorrei sapere in questo caso, il participio passato "visto" dev'essere accordato al genere femminile? o rimane invariato in quello maschile anche se a pronunciare la frase è una donna?

    Io ho sempre pensato che la forma corretta sia sempre e solo quella che accorda il participio passato sempre al maschile: perché, richiamando l'esempio citato, se accordassi il participio al femminile, invertendo la forma otterrei: "Ieri ho vistA Francesca".

    Sbaglio qualcosa nel mio ragionamento?
     

    yuri982

    Member
    Lecce
    Quel thread l'avevo già letto, ma non c'è la risposta al mio caso specifico.
    Se qualcuno fosse così gentile da rispondermi all'esempio che ho riportato e sul cosa sbaglio nel mio ragionamento, gli sarei molto grato.
     

    BlueWolf

    Senior Member
    Italian
    La versione corretta è "Francesca, ieri ti ho vista".

    Il participio passato retto dal verbo avere, a differenza di quello retto dal verbo essere, rispecchia il genere dell'oggetto e solo quando è preceduto da un pronome personale atono.

    Pertanto
    Francesca, ieri ti ho vista.
    Francesca, ieri ho visto te.
     

    yuri982

    Member
    Lecce
    Grazie di avermi risposto. Sinceramente un po' mi spiazzi perché io ero convinto del contrario, anche perché in diversi giornali o film "importanti", ho spesso trovato la forma che tu giudichi scorretta. Credo quindi che, anche se scorretta, sia accettabile anche la forma: "Francesca, ieri ti ho visto", non pensi?
     

    jazyk

    Senior Member
    Brazílie, portugalština

    yuri982

    Member
    Lecce
    Grazie, ora mi è un po' più chiaro. Bisognerebbe comunque indagare sul perché di questa scelta facoltativa.
    Io comunque preferisco sempre lasciare il maschile invariato ("Francesca, ieri ti ho vistO) perché, ripeto, analizzando grammaticalmente la frase, sarebbe: "Francesca, ieri io ho vistO te".
     

    jazyk

    Senior Member
    Brazílie, portugalština
    Io comunque preferisco sempre lasciare il maschile invariato ("Francesca, ieri ti ho vistO) perché, ripeto, analizzando grammaticalmente la frase, sarebbe: "Francesca, ieri io ho vistO te".
    Ma questa logica è "illogica" :D: Francesca, ho vistO Raffaella. - Francesca, ho vistO lei. - Francesсa, l'ho vistO? :confused:
     

    yuri982

    Member
    Lecce
    Ma questa logica è "illogica" :D: Francesca, ho vistO Raffaella. - Francesca, ho vistO lei. - Francesсa, l'ho vistO? :confused:

    Certo, in questo modo è obbligatorio il femminile, perché nel momento in cui scrivi "la ho vistA" è ovvio che devi porre il participio passato al femminile, perché appunto si accorda con "la", che è di per sé femminile.
    Mentre il "te" non ha un genere specifico.

    E comunque, se ci pensi, dire "Francesca la ho vistO" non sarebbe del tutto sbagliato in virtù di quel ragionamento che ti facevo.... (Francesca, ho vistO lei).

    Meditate gente, meditate :D
     

    BlueWolf

    Senior Member
    Italian
    Grazie, ora mi è un po' più chiaro. Bisognerebbe comunque indagare sul perché di questa scelta facoltativa.
    Io comunque preferisco sempre lasciare il maschile invariato ("Francesca, ieri ti ho vistO) perché, ripeto, analizzando grammaticalmente la frase, sarebbe: "Francesca, ieri io ho vistO te".
    Il perché di questa scelta secondo me esiste ed è logicissimo. Dato che i pronomi personali atoni lo e la non sono più distinguibili quando prendono l'apostrofo il loro genere è spostato sul participio passato:

    Lo mangio
    La mangio

    L'ho mangiato
    L'ho mangiata

    Una volta adottato per i pronomi di terza persona il sistema è stato semplicemente ampliato a tutti gli altri pronomi atoni.
     

    morgana

    Senior Member
    Anch'io ho grossi dubbi su questo argomento!

    Es: trovo una chiamata persa sul cellulare:
    "Ciao, per caso mi hai chiamato?" o "Ciao, per caso mi hai chiamata?" ????
     

    yuri982

    Member
    Lecce
    Come detto entrambe le forme sono corrette, tuttavia io (anche se fossi donna) preferirei dire "Ciao, per caso mi hai chiamato?" = "Ciao, per caso tu hai chiamato me?"
     

    claudine2006

    Senior Member
    Italy Italian
    Sono d'accordo con Bluewolf. La regola dice che se il pronome precede il verbo si concorda con il genere del soggetto.
    Nell'uso sono accettate entrambe le forme.
     

    BlueWolf

    Senior Member
    Italian
    Sono d'accordo con Bluewolf.
    Caspita, questa è storica! :D ;)

    Raga, comunque sono d'accordo che l'uso del maschile per entrambi sia anche accettabile, però non potete giustificare la cosa ribaltando la frase perché "Ho mangiato la cena e l'ho *apprezzato" è sbagliata anche se "Ho mangiato la cena e ho apprezzato essa" è giusta! ;)
     

    infinite sadness

    Senior Member
    italiano
    Non sono d'accordo. Per me va data la preferenza al genere maschile per quanto possibile, e mi sembra che questa sia la regola tradizionale. Poi, se si vuole, è ammissibile anche la forma concordataria (scusate il neologismo).
     
    < Previous | Next >
    Top