guerre e maiuscole

Discussione in 'Solo Italiano' iniziata da deny80, 12 Agosto 2011.

  1. deny80 Senior Member

    Lombardia
    Italian - Italy
    Buongiorno,
    voi come vi regolate nell'uso delle maiuscole per i nomi propri dei conflitti?
    Ad esempio
    prima guerra mondiale
    guerra fredda
    guerra di Corea

    Leggendo le ho viste scritte in tutti i modi, ma esiste un modo "giusto"?
     
  2. Dantesca

    Dantesca New Member

    Italy.
    Italian
    Prima Guerra Mondiale,

    Guerra Fredda,

    Guerra di Corea.

    In teoria alcune parole -come gli aggettivi- non dovrebbero richiedere la maiuscola ma sono fatti talmente importanti che per sicurezza è meglio marcarli.
     
  3. ursu-lab

    ursu-lab Senior Member

    Lunezia
    italian, catalan & spanish
    Si scrivono in maiuscolo se si riferiscono alla "denominazione completa" di una guerra in concreto, quando cioè vengono usate come se si trattasse di un nome proprio: la Prima/Seconda Guerra Mondiale, la Grande Guerra, ecc. Se invece la parola "guerra ecc." è inserita in un altro contesto o con un altro giro di parole, allora va scritta in minuscolo. Lo stesso discorso vale non solo per le guerre, ma anche per i patti, i trattati, le alleanze, ecc.: il Patto di Varsavia, il Processo di Norimberga, ecc.
    Insomma, è esattamente come quando dici "oggi vado all'università" ma "mi sono laureato all'Università degli Studi di Bologna". Nel primo caso è un luogo generico, un edificio, nel secondo caso stai nominando l'istituzione.
     
  4. infinite sadness

    infinite sadness Senior Member

    Roma
    italiano
    Anche le rivoluzioni?
     
  5. Blackman

    Blackman Senior Member

    Island of Sardinia, Italy
    Italiano/Sardo
    La Rivoluzione Francese senza dubbio...

     
  6. infinite sadness

    infinite sadness Senior Member

    Roma
    italiano
    Anche La Prima Rivoluzione Industriale?
     
  7. Blackman

    Blackman Senior Member

    Island of Sardinia, Italy
    Italiano/Sardo
    Sapevo che mi avresti fatto questa obiezione...:)

    Io mi regolerei sul contesto. In un titolo senz'altro in maiuscolo, e forse anche in tutti gli altri casi, ma sento che esistono frasi nelle quali il maiuscolo sarebbe fuori luogo, anche se non mi vengono ora...è un nome proprio e come tale dovrebbe essere trattato.

     
  8. ursu-lab

    ursu-lab Senior Member

    Lunezia
    italian, catalan & spanish
    Direi di no, ma probabilmente la ragione risiede nel fatto che non si tratta di un fatto storico con una data d'inizio e di fine ben definita, ma solo di un fenomeno socioeconomico avvenuto, prima o poi, in tutti i paesi occidentali e non. Anche la Rivoluzione d'Ottobre o la Rivoluzione dei garofani si scrivono in maiuscola. La Guerra Civile Spagnola pure, per distinguerla da una guerra civile qualsiasi.
     
  9. infinite sadness

    infinite sadness Senior Member

    Roma
    italiano
    E chi lo dice?
    E poi, perché garofani si scrive minuscolo?
     
  10. Blackman

    Blackman Senior Member

    Island of Sardinia, Italy
    Italiano/Sardo
    Hmmm...non so Ursu, sono discriminanti che non funzionano con la Seconda Guerra Mondiale ( che ha data di inizio e fine, ma interessa molti paesi ) o la Rivoluzione d'Ottobre e quella Francese ( che non hanno una data di fine ). Continuo a considerarli nomi propri, mi sembra la scelta più sicura, al massimo li scriverò in maiuscolo anche dove andrebbero in minuscolo. Non mi sembra un vero errore.
    .
     
  11. ursu-lab

    ursu-lab Senior Member

    Lunezia
    italian, catalan & spanish
    Che i nomi delle guerre si scrivano con le iniziali maiuscole lo dicono le norme delle case editrici che pubblicano i libri. Poi, se devi scrivere una lettera a un tuo amico, allora è un altro paio di maniche e puoi scriverle come ti pare. I garofani personalmente l'avrei scritto con la "G", come i Colonnelli della dittatura in Grecia: è stata una svista. l'importante comunque è la prima iniziale.
    Sinceramente non capisco dove sta il problema.
    Puoi anche scrivere "rinascimento" o "risorgimento" se vuoi, ma se lo pubblichi in un articolo te lo correggeranno ;)
     
  12. infinite sadness

    infinite sadness Senior Member

    Roma
    italiano
    Capisco. Quello che non capisco però è perché tu scrivi "Guerra dei garofani si scrive in maiuscolo". Non c'è corrispondenza tra predica e pratica.
     
  13. ursu-lab

    ursu-lab Senior Member

    Lunezia
    italian, catalan & spanish
    Qual è la parte di queste due frasi che non era chiara? :confused:
    Scriveresti il "Tumulto dei Ciompi" o "il tumulto dei ciompi"; i "Vespri siciliani" o i "vespri siciliani"; le "Cinque giornate di Milano" o le "cinque giornate di Milano", la "Resistenza" o la "resistenza"? :eek:
    Riguardo alla Rivoluzione Industriale, sempre personalmente, la scriverei con le iniziali maiuscole solo per riferirmi alla prima.
    Comunque, nel caso della rivoluzione industriale avvenuta in Gran Bretagna, non si tratta di un fenomeno storico come una guerra a cui viene dato un nome preciso, ma di un processo socioeconomico che abbraccia diversi settori dell'economia per cui, dentro una frase, potrebbe essere citata perfettamente per il significato letterale che ha, di "rivoluzione industriale" tout court. E in quel caso non ci sarebbe bisogno di scriverlo con l'iniziale maiuscola.
    Come nel caso della Guerra Civile spagnola 1936-1939 (in italiano, anche la Guerra di Spagna), che è stata appunto una guerra civile.
     
  14. Personalmente ho sempre letto sui libri "Prima (o Seconda) Guerra mondiale", "Grande Guerra", cioè senza marcare l'aggettivo. Per imitazione, io scrivo così anche "Prima Rivoluzione industriale" e così via, ma confesso di non conoscere una vera e propria regola.
     

Condividi questa Pagina

Sto caricando...