Hai conosciuto / Avevi conosciuto

Kraus

Senior Member
Italian, Italy
Ciao a tutti!

Spesso usiamo un tempo al posto di un altro per ragioni sulle quali non abbiamo mai riflettuto: che differenza di sfumature c'è, per esempio, tra dire "ti ricordi di quella ragazza che hai conosciuto all'università" e "ti ricordi di quella ragazza che avevi conosciuto all'università"? Forse l'uso del trapassato serve a indicare che l'azione è trascorsa da un bel pezzo? O che il soggetto non frequenta più l'università? Oppure c'è qualche altro motivo?

Finora pensavo che il trapassato prossimo servisse, combinato col passato prossimo, a stabilire l'ordine cronologico di due azioni già avvenute. Ma qui l'opposizione è fra presente e trapassato prossimo... Come si può spiegare?

Grazie in anticipo per i vostri interventi! :)
 
  • Paulfromitaly

    MODerator
    Italian
    La differenza che vedo io è la seguente:
    ..che hai conosciuto.. = l'hai conosciuta tempo fa e siete ancora in contatto.
    ..che avevi conosciuto..=l'avevi conosciuta tempo fa e vi siete persi di vista o non vi frequentate più.
     

    Kraus

    Senior Member
    Italian, Italy
    E' vero, potrebbe essere una soluzione! In ogni caso sembra proprio che venga sottintesa un'azione avvenuta dopo aver fatto la conoscenza della ragazza (secondo il tuo esempio "l'avevo conosciuta - trapassato - e poi l'ho persa di vista - passato prossimo")...
     

    Kraus

    Senior Member
    Italian, Italy
    Ciao Claudine! Purtroppo il passato remoto non si usa ovunque in Italia allo stesso modo e in certi casi può sembrare innaturale...

    Il problema è spiegare quale differenza c'è, in frasi di questo tipo, tra passato e trapassato prossimo; adesso, per esempio, mi è venuto un altro dubbio e ho cambiato gli elementi del problema: visto che le frasi "ti ricordi quel film che hai visto al cinema" e "ti ricordi quel film che avevi visto al cinema" sono entrambe utilizzabili, è possibile anche qui motivare la differenza d'uso? Scusate l'insistenza :)
     

    Kraus

    Senior Member
    Italian, Italy
    Hai ragione: sarebbe tutto molto più semplice. Nelle lingue slave, per esempio, non conta molto che un'azione sia più remota rispetto a un'altra già trascorsa: i tempi sono solo tre (passato, presente e futuro) e la caratteristica più imporatnte dei verbi è l'aspetto (perfettivo o imperfettivo): un po' come se noi distinguessimo solo tra "aver fatto" (perfettivo) e "stare facendo" (imperfettivo).
     

    claudine2006

    Senior Member
    Italy Italian
    Il problema è spiegare quale differenza c'è, in frasi di questo tipo, tra passato e trapassato prossimo; adesso, per esempio, mi è venuto un altro dubbio e ho cambiato gli elementi del problema: visto che le frasi "ti ricordi quel film che hai visto al cinema" e "ti ricordi quel film che avevi visto al cinema" sono entrambe utilizzabili, è possibile anche qui motivare la differenza d'uso? Scusate l'insistenza :)
    In quest'altro esempio non si potrebbe applicare la spiegazione presa in considerazione in precedenza. Io userei la prima delle due frasi.
     

    Kraus

    Senior Member
    Italian, Italy
    Un'altra frase: "non mi avevi promesso di portarmi al cinema?" (sottinteso: "me l'avevi promesso e poi hai cambiato idea, o almeno questo è il mio sospetto"). In ogni caso mi sembra che ci sia sempre un'azione trascorsa e sottintesa (ma sempre al passato remoto) che segue l'azione al trapassato.


    P.S. Il mondo si divide in due categorie: quelli che dividono il mondo in due categorie e quelli che hanno di meglio da fare. Io appartengo decisamente alla prima. :)
     

    Gio77

    Senior Member
    Italian - Italy
    In ogni caso il trapassato prossimo mi dà sempre l'idea di qualcosa di più lontano nel tempo.
    La tua frase "ti ricordi quel film che avevi visto al cinema" ad esempio non mi sembra sottendere un'azione successiva, o per lo meno lo fa debolmente (sto comunque andando a sensazione personale).
    Se paragonata con la versione al passato prossimo invece, nella mia testa acquista immediatamente un sapore di maggiore lontananza nel tempo.

    Ci sarà pure un motivo se si chiama tra-passato!:)
     

    Kraus

    Senior Member
    Italian, Italy
    Accidenti.com, credo che il problema sia un po' più complesso dl previsto... E se il motivo per differenziare i due tempi esistesse effettivamente, ma ce ne fossimo tutti dimenticati? Ho visto il link di Paulfromitaly (grazie per la segnalazione! :)): è un ottimo esempio che dimostra (quando si usa il trapassato prossimo) che si è verificata un'azione sottintesa in un tempo successivo, ma in ogni caso prima di adesso.

    Tuttavia, rivedendo tutte le frasi esaminate, sembra proprio i casi siano tanti e non riconducibili a un solo criterio.

    En passant riporto la definizione di trapassato del De Mauro: "indica un'azione che si è svolta in ordine cronologico prima di un'altra anch'essa conclusa", ma forse non è del tutto vero.
     

    Kraus

    Senior Member
    Italian, Italy
    Originally posted by Gio77
    In ogni caso il trapassato prossimo mi dà sempre l'idea di qualcosa di più lontano nel tempo.
    La tua frase "ti ricordi quel film che avevi visto al cinema" ad esempio non mi sembra sottendere un'azione successiva, o per lo meno lo fa debolmente (sto comunque andando a sensazione personale).
    Se paragonata con la versione al passato prossimo invece, nella mia testa acquista immediatamente un sapore di maggiore lontananza nel tempo.

    Ci sarà pure un motivo se si chiama tra-passato!:)
    Giusto! Potrebbe anche darsi che l'uso di passato prossimo, trapassato prossimo e passato remoto corrisponda a una distanza temporale sempre crescente che forse solo le lingue romanze sono in grado di rendere. A complicare ulteriormente le cose, però, c'è il fatto che al nord si tende a usare il passato prossimo ("Colombo ha scoperto l'America") e man mano che si va verso sud il passato remoto prende il sopravvento. In realtà il passato prossimo dovrebbe essere usato solo per le azioni che hanno ancora efficacia adesso, mentre il passato remoto per quelle che l'hanno esaurita... O forse la norma è un'altra? Aiuto...
     
    < Previous | Next >
    Top