il poggiolo e il balcone

Piotrek

New Member
Polacco
Ciao ragazzi. Ho trovato due parole il balcone e il poggiolo. Lo so cosa significa questa prima parola. Un italiano mi ha detto che non esiste nessuna differenza. A me comuque fare diverso. Ho auncora una cosa la brocca e il bricco. Uno è per acqua e uno per vino, quale? Scusa per i miei sbagli.

Saluti.
 
  • Necsus

    Senior Member
    Italian (Italy)
    Ciao, Piotrek. Qui a Roma francamente non mi è mai capitato di sentir usare il termine 'poggiolo' per dire balcone (il Garzanti lo dà come settentrionale)...
    Per brocca/bricco dovresti aprire un altro thread.
     

    BolleBlu

    Banned
    Italy, Italian
    Ciao ragazzi.
    In Liguria "poggiolo" si usa molto, nel parlato i due termini sono interscambiabili. Il De Mauro online li dà come sinonimi.
     

    Paty_Ita

    New Member
    Italy Italian
    Io sono veneta e posso dire che uso solo ed esclusivamente poggiolo.
    Sicuramente sbaglierò, ma uso balcone solo per le finestre... :eek:
     

    SunDraw

    Senior Member
    Veneto (Italia)
    Allora, inventariamo con il minimo obbligatorio di distinzione:

    se una finestra NON si apre fino a terra, sarà caratterizzata da
    - un davanzale, che ne delimita il bordo inferiore;

    altrimenti, cioè nel caso si apra fino a terra (portafinestra), essa genera (ad essa si associa) un qualcosa (elemento architettonico) che dovrebbe rientrare, in un certo qual modo intendo nell'ordine, tra
    (tutti caratterizzati da un qualsivoglia parapetto, ma non è di questo che stiamo parlando):

    - un balconcino: un piccolo balcone (compreso quello a far da ...reggiseno);
    - un balcone: a rigore sporge da poco a niente, o magari con spazio in rientro; di fatto lo si dice, ma meno propriamente, anche di un terrazzo/ino;
    - un poggiolo: lo stesso che balcone, ma accezione, ebbene sì, più popolaresca;
    - un ballatoio: lungo (originariamente stretto, spesso coperto), per collegare diverse soglie;
    - una balconata: lo stesso che ballatoio, ma più consistente: lo è l'altrimenti detta "galleria" ovvero il "loggione" di cinema e teatri;
    - una loggia o se piccola o pregiata una loggetta: propriamente un'area riparata ma in qualche modo aperta, a volte anch'essa sospesa: al centro-sud valendo anche per terrazzo/a e altana;
    - un palco: generico piano sospeso e riparato ma in qualche modo interno ad altro vano: da quello tipico a mo' di fienile, al balcone a teatro, per il senso originario ormai si dice solo soppalco;

    e finalmente:
    - un terrazzino (detto meno bene e quindi non lo metto in corsivo :): terrazzina): praticabile, nonché piccola terrazza (anche in senso non edilizio);
    - un terrazzo: sottintende una netta consistenza calpestabile, ma resta delimitato;
    - una terrazza: generica (anche un terrazzamento, cioè non edilizio, può esser detto terrazza, anzi ne è propriamente una serie), ma tendenzialmente ampia: come lo è tipicamente quella che fosse a copertura d'edificio (cui peraltro non si dà altro nome);

    e ancora:
    - un belvedere: panoramico (per l'esposizione significativa), ma indicativamente direi più direzionale (di minor raggio di visuale) d'una terrazza panoramica;
    - una veranda: terrazzo/a/ino racchiuso (tipicamente da vetrate, se non altro per non ricadere in più complesso esercizio edilizio, tipo la loggia);
    - un verone: termine letterario per terrazzo/a, ma anche interessante specificazione toscana (cfr dizionari) di una veranda in cima alla scala;
    - un'altana: terrazzo sospeso in cima al tetto.

    Rinuncio a prendere in considerazione in quanto rarità o specificità meno attinenti, seppur a volte pigliate dentro al proposito:
    l'aggetto, il balco, il barbacane, il bovindo (ma rientrerebbe tra le verande), chessò l'impalcatura e il trabattello, il podio la tribuna e la ringhiera nel senso di tribuna (cfr l'antico "in ringhiera"), il ponte nell'imbarcazione, lo sporto...

    Scorrettamente si può trovare nel senso dell'area delimitata dalle stesse: la ringhiera, la balaustra e la balaustrata.

    Chi offre di più :) (o non ci si trova proprio in queste definizioni)?
     

    cronenborg

    Member
    italian Italy
    SunDraw, concordo pienamente con te. Per tornare a "poggiolo" riferisco solo un ricordo dalle scuole medie:

    "balcone" è il sinonimo più usato, "poggiolo" è un termine popolaresco. Nelle Marche del sud (ascolano, fermano, maceratese) "poggiolo" non è utilizzato, nè molto conosciuto.
     

    davide1977

    New Member
    Italiano
    Come ricorda il dizionario Treccani, Pirandello usa la parola "poggiolo" nella novella Acqua amara (contenuta in Novelle per un anno), ambientata in Toscana.
     

    theartichoke

    Senior Member
    English - Canada
    Dopo aver letto questa discussione, sono davvero in difficoltà!:) Cerco di capire una descrizione di una casa (una villa a Valloria, Liguria, in un romanzo ambientato nel ottocento) che ha al centro della sua facciata "un balcone affacciato su un piccolo poggiolo." Se un balcone e un poggiolo sono uguale--termine usate in regioni diverse per significare la stessa cosa, o una più popolaresco--che razza di cosa sarebbe "un balcone affacciato su un piccolo poggiolo"?:confused:
     

    Sardokan1.0

    Senior Member
    Sardu / Italianu
    Qui da noi in Sardegna sono termini presenti anche in Sardo e hanno due significati ben distinti. Un Sardo anche parlando in Italiano non li utilizzerebbe mai come sinonimi.

    Poggiolu = terrazzino
    Balcone = finestra


    che razza di cosa sarebbe "un balcone affacciato su un piccolo poggiolo"?
    Semplicemente una finestra affacciata su un piccolo terrazzino
     

    theartichoke

    Senior Member
    English - Canada
    Semplicemente una finestra affacciata su un piccolo terrazzino
    Adesso ho scoperto un secondo riferimento a questo "poggiolo," qualche pagina più avanti, e parla di "la bellezza composta e austera della sala che dava sul poggiolo posto al centro del facciata." Il poggiolo qui, allora, dev'essere un tipo di terrazzino, dato che una collinetta non può essere "posta al centro del facciata.":) E il balcone, per forza, dev'essere un tipo di portafinestra. Siamo in Liguria, non in Sardegna, ma mi sembra che il "poggiolo" sia uguale in tutti e due!
     

    gnommero

    Member
    Italian - Italy
    "Poggiolo" nel senso di terrazzino l'ho sentito solo da Liguri e inizialmente ho avuto difficoltà a capire di cosa si trattasse. In Toscana l'ho sentito solo usare come vezzeggiativo di "poggio" e quindi, evocando amene ambientazioni campestri, è usato abbastanza spesso come nome per ristoranti e agriturismi.
     

    theartichoke

    Senior Member
    English - Canada
    "Poggiolo" nel senso di terrazzino l'ho sentito solo da Liguri e inizialmente ho avuto difficoltà a capire di cosa si trattasse. In Toscana l'ho sentito solo usare come vezzeggiativo di "poggio" e quindi, evocando amene ambientazioni campestri, è usato abbastanza spesso come nome per ristoranti e agriturismi.
    Una conferma davvero utile--grazie! Sto traducendo un romanzo Ligure in inglese, e spero di non inciampare in troppe parole come questa, che hanno diversi significati per diversi italiani!
     
    < Previous | Next >
    Top