interventi a caldo e a freddo (lavorazione del vetro)

Br€ndita

Senior Member
Italian - Milan
Ciao a tutti! Sto traducendo la biografia di un artista del vetro. Si dice che utilizzasse "vetri soffiati arricchiti con interventi a caldo e a freddo"? Avete idea di come tradurre in questo caso "a caldo e a freddo". Non credo che "hot and cold interventions" vada bene.
Grazie per l'aiuto!
 
  • Br€ndita

    Senior Member
    Italian - Milan
    Suggerisco "...interventi a caldo e a freddo" = "...hot forming and cold mechanical finishing processes."

    Bye,
    Benzene
    Grazie Benzene. Ma quel "forming" e quel "mechanical" non sono delle aggiunte che magari l'originale non intendeva? Purtoppo non ne so abbastanza della materia per comprenderlo.
     

    Mary49

    Senior Member
    Italian
    Ma quel "forming" e quel "mechanical" non sono delle aggiunte che magari l'originale non intendeva? Purtoppo non ne so abbastanza della materia per comprenderlo.
    "Forming" e "mechanical" non vanno bene. Gli interventi "a freddo" sul vetro soffiato sono questi: La decorazione a freddo
    incisione, acidatura, sabbiatura, colorazione, ecc.
    Quelli "a caldo" dovrebbero essere l'applicazione di foglia d'oro, l'impressione di motivi con calore, l'applicazione di gocce o altre decorazioni, ecc.
     

    Br€ndita

    Senior Member
    Italian - Milan
    "Forming" e "mechanical" non vanno bene. Gli interventi "a freddo" sul vetro soffiato sono questi: La decorazione a freddo
    incisione, acidatura, sabbiatura, colorazione, ecc.
    Quelli "a caldo" dovrebbero essere l'applicazione di foglia d'oro, l'impressione di motivi con calore, l'applicazione di gocce o altre decorazioni, ecc.
    Grazie Mary49. Aspettiamo allora ulteriori suggerimenti... :)
     

    Benzene

    Senior Member
    Italian from Italy
    Grazie Benzene. Ma quel "forming" e quel "mechanical" non sono delle aggiunte che magari l'originale non intendeva? Purtoppo non ne so abbastanza della materia per comprenderlo.
    Rispetto l'opinione di Mary49, ma vorrei condividere con Voi la mia personale.

    Il termine "hot forming process = processo di formatura a caldo" è idoneo alla lavorazione a caldo durante e dopo la soffiatura del vetro.
    Mi spiego brevemente: la massa di vetro fuso e soffiato è rimossa dalla canna di soffiatura e modellata riscaldandola ripetutamente e alla quale si incorporano altri particolari soffiati in precedenza.
    Nel "processo di formatura a caldo" sono utilizzati solo aria e alcuni strumenti comuni, come vari tipi di forbici e pinze.
    Questa forma di soffiatura del vetro è conosciuta come "a soffio libero".
    Esiste una seconda lavorazione a caldo nota come "a soffio nello stampo". Il vetro fuso e soffiato viene espanso all'interno di uno stampo mediante la soffiatura.

    I "cold mechanical finishing processes= processi di finitura meccanica a freddo" consistono nelle produzioni di incisioni di fregi, gole, zigrinature (note anche come godronature), sfacciature, piani inclinati, spallamenti eseguiti mediante opportune frese diamantate.

    Bye,
    Benzene
     
    Last edited:

    Br€ndita

    Senior Member
    Italian - Milan
    Rispetto l'opinione di Mary49, ma vorrei condividere con Voi la mia personale.

    Il termine "hot forming process = processo di formatura a caldo" è idoneo alla lavorazione a caldo durante e dopo la soffiatura del vetro.
    Mi spiego brevemente: la massa di vetro fuso e soffiato è rimossa dalla canna di soffiatura e modellata riscaldandola ripetutamente e alla quale si incorporano altri particolari soffiati in precedenza.
    Nel "processo di formatura a caldo" sono utilizzati solo aria e alcuni strumenti comuni, come vari tipi di forbici e pinze.
    Questa forma di soffiatura del vetro è conosciuta come "a soffio libero".
    Esiste una seconda lavorazione a caldo nota come "a soffio nello stampo". Il vetro fuso e soffiato viene espanso all'interno di uno stampo mediante la soffiatura.

    I "cold mechanical finishing processes= processi di finitura meccanica a freddo" consistono nelle produzioni di incisioni di fregi, gole, zigrinature (note anche come godronature), sfacciature, piani inclinati, spallamenti eseguiti mediante opportune frese diamantate.

    Bye,
    Benzene
    Benzene, da questa spiegazione deduco che tu sia un esperto della materia, e non potevo chiedere di meglio! ;-) In questo caso accetto con piacere il consiglio e la spiegazione! Grazie!!!
     

    Mary49

    Senior Member
    Italian
    Lungi da me il voler sminuire l'esperienza di Benzene nel campo del vetro soffiato e delle sue lavorazioni, ma è l'originale italiano che mi dà da pensare: "...arricchiti con interventi a caldo e a freddo" mi porta ad ipotizzare un vetro soffiato "semplice" che il maestro, con opportuni interventi, "arricchisce" mediante decorazioni a caldo e a freddo. Detto questo, non mi pare che l'acidatura, che pure rientra tra le decorazioni a freddo, possa essere definita "mechanical", semmai "chemical", ma solo in questo caso. Eviterei quindi "mechanical".
    Che senso avrebbe aggiungere "interventi a caldo" se il processo di soffiatura è ancora in corso?
     

    Br€ndita

    Senior Member
    Italian - Milan
    Ma quindi per restare un po' sul generico, evitando il rischio di essere troppo specifici e magari di dire qualcosa che l'originale non intendeva, pensate che possa andare la seguente dicitura semplificata:
    hot and cold finishing processes?
    Ho cercato sul web e sia per "hot finishing processes" sia per "cold finishing processes" legati alla lavorazione del vetro ci sono parecchie occorrenze, quindi credo che opterò per questa soluzione.
    Grazie!
     
    Top