ludro/lüdro (dialettale, Nord Italia)

Hermocrates

Senior Member
Italian & British English (bilingual)
Ho sentito usare questa parola da un parlante nativo (per la precisione, mantovano, quindi lombardo), ma posso al massimo cercare di rendere la pronuncia perché non l'ho trovata in nessuna fonte scritta e non sicuro in quale grafia si dovrebbe rendere.

La pronuncia comunque è circa: lödro/lødro.

E' un aggettivo con cui la persona in questione ha descritto (con apprezzamento) il cibo in un paio di occasioni, in particolare cibo molto condito o molto abbondante o molto saporito (non sono sicuro in riferimento a quale accezione, ma credo la prima - si trattava di deliziosa cucina cinese).

Non so se sia una parola dialettale o solo una pronuncia dialettale. Mi viene da pensare che in qualche misura possa essere un termine imparentato con l'italiano standard "lordo" (ma con un'accezione diversa? o solo usato in modo scherzoso?).

Se mi potete illuminare su questo termine (come si scrive, cosa vuol dire esattamente, in quali aree è compreso, etc), mi sentirò una persona più colta. :D

Grazie


Rye
 
  • federicoft

    Senior Member
    Italian
    Credo si scriva lüdro. Io la conosco unicamente nella locuzione "essere un lüdro" o "mangiare come un lüdro" (avidamente/in modo sregolato per l'appunto), diffusa in gran parte del Nord Italia.
     

    Hermocrates

    Senior Member
    Italian & British English (bilingual)
    Credo si scriva lüdro. Io la conosco unicamente nella locuzione "essere un lüdro" o "mangiare come un lüdro" (avidamente/in modo sregolato per l'appunto), diffusa in gran parte del Nord Italia.
    Si usa a Brescia: significa mangiare con ingordigia.
    Quindi non è un aggettivo riferito al cibo stesso. E' un termine riferito solo a chi mangia? :confused:

    Rye
     

    Hermocrates

    Senior Member
    Italian & British English (bilingual)
    Concordo con il riferimento a chi mangia. In veneto si dice: "mangiare come un ludro" (pressappoco equivalente a "mangiare come un porco") dove ludro = sporco, lurido (vedi http://www.dialetto-veneto.it/Vocabolario/Voc-l.htm) quindi non penso si possa riferire al cibo.
    Certo: ludro e' colui che mangia come un maiale, con ingordigia.
    Capito! Grazie mille per la spiegazione, è possibile che abbia frainteso il termine quando l'ho sentito usare. :):thumbsup:

    Rye
     

    elenuar

    New Member
    italian
    Concordo con gli interventi precedenti sul fatto che l'aggettivo si riferisce a chi mangia con ingordigia, ma aggiungo che in gran parte del Veneto (Venezia e Padova di sicuro) può aquistare l'accezione, come dicevi tu Rye, di un cibo molto condito. Se sei interessato puoi cercare "Herman Medrano Panin Ludro" su youtube. Herman Medrano è un rapper che canta in dialetto veneto (padovano) e in questa canzone esalta appunto le qualità del "Panin ludro", comprato al "baracchin dell'onto" e fatto "col grasso e col strutto". Ludro perché unto, cioè molto condito e quindi per antifrasi "buono"... Spero tu ti senta già più colto.. ;)
     

    Hermocrates

    Senior Member
    Italian & British English (bilingual)
    Ah, ottimo!

    Direi che l'equivalenza "straunto" = "saporito" calzasse a pennello nel contesto in cui ho sentito questa parola. (Praticamente il cibo galleggiava nell'olio, alla faccia delle nostre coronarie. :D )


    Rye
     

    TheFreeJazz

    New Member
    italiano
    Ciao,

    ho trovato la parola "ludro" leggendo il libro "Contro la fotografia della società dello spettacolo", di Pino Bertelli, ed. Massari.

    Ludro viene dalla parte finale di otre, bocca dell'otre.

    Per quello che ho capito può anche essere associato a ludico.

    Nel testo citato l'autore parla di "ludro" come di: ribelle, vitale, brigantesco, anarchico, diretto.

    Ciao
     
    < Previous | Next >
    Top