Maiuscola nel discorso diretto

< Previous | Next >

virgilio42

New Member
Germa/Italian bilingual
Salve,

ecco il mio dubbio: il discorso diretto tra virgolette introdotto da un verbo del dire è sempre preceduto dai due punti e inizia sempre con la maiuscola anche se il virgolettato consiste di una sola parola o di una frase incompleta?
Oppure è ammissibile scrivere, ad esempio:
Gli chiesi che lavoro facesse sua madre e lui rispose "casalinga".
Grazie in anticipo
 
  • dragonseven

    Senior Member
    italiano
    Ciao Virgilio!
    Di sicuro, per come l'hai scritta, non evidenzia un discorso diretto. Per giunta così la frase assume un altro significato.
    Per evidenziare un discorso diretto direi che necessariamente si debbono utilizzare i due punti ( : ) e le virgolette ("parlato o pensiero", <<Parlato o pensiero>>).
    Esempio: Gli chiesi che lavoro facesse sua madre e lui rispose: "Casalinga.";
    Gli chiesi che lavoro facesse sua madre e lui rispose <<Casalinga.>>.
    Inoltre credo che si debba cominciare una frase con la maiuscola. Per cui, anche nel discorso diretto, cominciando con maiuscola, farai capire a chi legge che quello è il principio, mentre con un punto finale all'interno del virgolettato ne farai notare la conclusione.
    Se così non fosse, come se incompleta, si aggiungeranno i puntini di sospensione (...) ad inizio o alla fine della medesima per indicare, sempre a chi legge, dove è la parte mancante.
    Esempio: Gli chiesi che lavoro facesse sua madre e lui rispose: "Faceva la casalinga."
    Gli chiesi che lavoro facesse sua madre e lui rispose: "...casalinga.".

    Vedi anche :arrow: QUI

    Questo è come la penso. Consiglio di rimanere in attesa di membri più competenti.;)

    EDIT: Oppure, puoi leggere il capitolo 3.2 I segnali grafico-interpuntivi e intonativi da questo :arrow: SITO :cool:
     
    Last edited:

    bubu7

    Senior Member
    Italiano
    Ciao virgilio42,
    ti consiglierei di riportare tutti i segni grafici interpuntivi, come suggerito da dragonseven.

    Ma è interessante citare un brano dall'ultimo collegamento riportato da dragonseven:

    Tuttavia, nell’italiano contemporaneo, e in particolare in tipologie testuali più ‘libere’ (scrittura giornalistica, prosa letteraria, ecc.), non è raro che manchi l’uno o l’altro indicatore, o che questi siano sostituiti da altri demarcatori di varia natura.
    Nell'esemplificazione che segue la citazione ti puoi fare un'idea dell'ampia varietà di segnalazioni possibili per indicare il discorso diretto nelle diverse forme espressive.
     
    < Previous | Next >
    Top